Cronologia Aliena

instagramCronologia Aliena

Elenco di tutti gli avvenimenti databili dell’universo alieno, tratti da ogni formato esistente: film, fumetti, videogiochi e libri. Alcune di queste date purtroppo vanno in conflitto con altre ma le ho riportate ugualmente, così il lettore può capire perché vanno in conflitto.
Riporto solamente le date espresse chiaramente o quelle chiaramente databili di rimando: se un evento non datato avviene dichiaratamente dieci anni dopo uno datato, lo riporto ma specifico questo calcolo.

L’intera cronologia aliena si basa sul fatto che una nota di Burke nel film Aliens fa pensare all’anno 2179 come data in cui si svolge il film, sebbene non sia mai citato: tutte le altre date nascono da questo ragionamento e quando in seguito registi, fumettisti e romanzieri hanno usato date sono partiti comunque da ragionamenti a posteriori nati da quel 2179. (Quando invece non hanno sparato cifre a caso.)

In rete ci sono elenchi similari, in lingua inglese, ma specifico che ho creato personalmente questo elenco, data per data, confrontando la fonte originale e citandola sempre (come in rete NON si usa fare).
Per segnalazioni e correzioni non esitate a scrivermi.

1990

1° ottobre: nasce Peter Weyland, creatore dell’androide David. Essendo un personaggio inventato a casaccio per il film Prometheus (2012) di Ridley Scott non è chiaro quale sia il suo rapporto con il Charles Weyland dell’universo di Aliens.
La data è specificata da Alan Dean Foster nella novelization di Alien: Covenant (2017).

2004

3 ottobre: il satellite PS12 della Weyland Corporation individua una strana attività in Antartide.
Scena che apre il film Alien vs Predator (2004) di Paul W.S. Anderson.

2030

Le tecnologie Prometheus (il nome è una curiosa coincidenza) e il supercomputer MOTHER vengono acquisite dalla Weyland Yutani.
Data presente nel videogioco Predator: Concrete Jungle (Sierra 2005): grazie ad Aesir del forum AlienPredatorItalia per la segnalazione.

2058

Nasce la dottoressa Elizabeth Shaw, che sarà protagonista degli eventi del film Prometheus (2012) di Ridley Scott: morirà nel 2095.
La data è specificata da Alan Dean Foster nella novelization di Alien: Covenant (2017).

2089

Sull’Isola di Skye (Scozia) la dottoressa Elizabeth Shaw trova una grotta con delle pitture rupestri risalenti ad almeno 35 mila anni fa: una di queste ha una chiara indicazione astrologica ad una costellazione spaziale.
L’evento fa da introduzione al film Prometheus (2012) di Ridley Scott.

2090

7 aprile: mentre analizza LV-223, una delle tre lune del planetoide Calpamos nel sistema Zeta 2 Reticuli, una sonda della Weyland-Yutani ha uno strano incidente: viene distrutta da un Ingegnere.
L’evento, mostrato nel fumetto Prometheus: Fire and Stone (2014) di Paul Tobin, dà l’avvio al ciclo Fire and Stone.

2091

22 giugno: Peter Weyland, della Weyland-Yutani, registra il suo messaggio di benvenuto all’equipaggio del vascello Prometheus, che lo guarderà proiettato al proprio risveglio, due anni dopo.
L’evento è riportato dal film Prometheus (2012) di Ridley Scott.

Agosto: Il vascello di esplorazione scientifica Prometheus parte per la sua missione.
L’evento, mostrato nel film Prometheus (2012), non ha data ma quando l’androide David viene interrogato da Meredith Vickers su quanto sia durato viaggio risponde «2 anni, 4 mesi, 18 giorni, 36 ore, 15 minuti…» Visto che gli eventi si svolgono il 21 dicembre 2093, il calcolo è facile.
Rimane un mistero l’espressione «18 giorni, 36 ore», che non ha senso: vista la precisione dell’androide, perché superate le 24 ore non ha aumentato un giorno? Perché cioè non ha detto direttamente «19 giorni, 12 ore»?

2092

7 gennaio: nasce Ellen L. Ripley, sulla colonia lunare Olympia.
Data contenuta nell’easter egg (contenuto speciale nascosto) del DVD del 1999 del film Alien. Non si sa chi abbia creato questa data ma la sua origine è plausibilmente legata all’età di Sigourney Weaver al momento dell’uscita del film: l’attrice aveva 30 anni e quindi si è supposto li avesse anche Ripley.

2093

21 dicembre: il vascello di esplorazione scientifica Prometheus arriva su LV-223 e si svolgono le vicende del film Prometheus (2012) di Ridley Scott.

2094

1° gennaio: distrutto il vascello Prometheus e deceduto l’intero equipaggio per mano delle forme di vita aliene trovate su LV-223, la dottoressa Elizabeth Shaw e ciò che resta dell’androide David partono per un viaggio alla ricerca del modo di abbandonare il pianeta: il suo destino avrebbe dovuto far parte del sequel del film Prometheus (2012) ma poi Ridley Scott ha cambiato idea. Pare ci penserà Alan Dean Foster a raccontarci il seguito delle avventure della dottoressa Shaw.

2095

Muore (in circostanze ancora non chiarite) la dottoressa Elizabeth Shaw, protagonista degli eventi del film Prometheus (2012) di Ridley Scott: è nata nel 2058.
La data è specificata da Alan Dean Foster nella novelization di Alien: Covenant (2017).

2101

Viene fondato il corpo degli USCM: United States Colonial Marines. – Fonte: fumetto Aliens: Defiance n. 4 (Dark Horse Comics 2016) di Brian Wood.

2104

Si svolgono gli eventi del film Alien: Covenant (2017) di Ridley Scott.
La data non è specificata ma nel film viene affermato che l’incidente della nave Prometheus – datato ufficialmente al 2094 – risale a dieci anni prima.

2111

Nasce Amanda Ripley-McClaren, figlia di Ellen Ripley, stando al film Aliens (1986). Burke racconta a Ripley che la figlia è morta due anni prima, all’età di 66 anni: visto che parla nel 2179, il calcolo è facile.

2115

25 maggio: Ellen Ripley entra nel programma di addestramento ufficiali della Weyland-Yutani.
Data contenuta nell’easter egg (contenuto speciale nascosto) del DVD del 1999 del film Alien.

1° giugno: Ellen Ripley si diploma all’Evansbrook Academy.
Data contenuta nell’easter egg (contenuto speciale nascosto) del DVD del 1999 del film Alien.

16 ottobre: Ellen Ripley gestisce con successo una situazione con ostaggi sullo shuttle Erebus della Weyland-Yutani: 49 vite salvate e 8 terroristi catturati.
Data contenuta nell’easter egg (contenuto speciale nascosto) del DVD del 1999 del film Alien.

Ottobre: nasce Amanda Tei Ripley detta Amy, figlia di Ellen Ripley, stando al romanzo Aliens: The Female War (Spectra 1993) di Steve e Stephani Perry, tratto dal fumetto Aliens: Book III, Earth War (Dark Horse Comics 1990) di Mark Verheiden, fumetto in cui però non si parla né di Amanda né della sua nascita.
Gli autori specificano che Ripley ha avuto una figlia nell’ottobre del suo ventitreesimo anno d’età: è una data sballata perché contraddice il film Aliens (1986).

2117

Ellen Ripley presta servizio come apprendista ufficiale di carico sul vascello commerciale USCSS Kurtz, sotto il capitano Archbold.
Data contenuta nell’easter egg (contenuto speciale nascosto) del DVD del 1999 del film Alien.

2118

8 marzo: si conclude il servizio di Ellen Ripley come ufficiale di carico sul vascello USCSS Sephoria, sotto il capitano Eliot.
Data contenuta nell’easter egg (contenuto speciale nascosto) del DVD del 1999 del film Alien.

10 marzo: Ellen Ripley richiede un congedo per maternità che viene negato dalla Weyland-Yutani.
Data contenuta nell’easter egg (contenuto speciale nascosto) del DVD del 1999 del film Alien.

17 marzo: Ellen Ripley fa causa alla Compagnia per il congedo negato.
Data contenuta nell’easter egg (contenuto speciale nascosto) del DVD del 1999 del film Alien.

18 marzo: la Weyland-Yutani sospende il brevetto di volo ad Ellen Ripley e anche il salario.
Data contenuta nell’easter egg (contenuto speciale nascosto) del DVD del 1999 del film Alien.

19 agosto: la richiesta di congedo per maternità di Ellen Ripley è approvata.
Data contenuta nell’easter egg (contenuto speciale nascosto) del DVD del 1999 del film Alien.

2119

19 settembre: Ellen Ripley va in congedo per maternità.
Data contenuta nell’easter egg (contenuto speciale nascosto) del DVD del 1999 del film Alien.

6 novembre: Ellen Ripley serve come ufficiale di carico sul cargo USCSS Sotillo, sotto il capitano Rosendo.
Data contenuta nell’easter egg (contenuto speciale nascosto) del DVD del 1999 del film Alien.

2120

10 agosto: Ellen Ripley serve come ufficiale di carico sul veicolo commerciale USCSS Nostromo, sotto il capitano Dallas.
Data contenuta nell’easter egg (contenuto speciale nascosto) del DVD del 1999 del film Alien.

2122

Incidente della Nostromo: rispondendo ad un segnale ritenuto di soccorso l’equipaggio porta a bordo un organismo alieno che uccide tutti. Si salva solo Ripley che riesce a sparare l’alieno nello spazio, come visto nel film Alien (1979) di Ridley Scott.
La data non viene mai specificata, ma il film Aliens (1986) si svolge dichiaratamente 57 anni dopo questi eventi, e visto che siamo nel 2179 l’incidente della Nostromo è comunemente accettato come svoltosi nel 2122.

2137

La 26enne Amanda Ripley parte al seguito di una missione della Weyland-Yutani per scoprire cosa sia successo alla madre Ellen. Sulla stazione spaziale Sevastopol infatti è custodita la scatola nera della Nostromo, così finalmente Amanda potrà scoprire il destino subìto dalla madre.
Gli eventi del videogioco Alien: Isolation (Sega 2014) si svolgono dichiaratamente 15 anni dopo l’incidente della Nostromo.

2159

Il vascello Narcissus attracca alla stazione mineraria Marion, nell’orbita di LV-178, e Ripley viene risvegliata dal sonno criogenico. Il software intelligente dell’androide Ash si è impossessato della navetta e ha costretto la donna a trovarsi di nuovo in una infestazione di xenomorfi, con la speranza di poter fornire alla Weyland-Yutani un campione utile dell’essere alieno.
La data non è mai espressa, ma le vicende del romanzo Alien: Out of Shadows (Titan Books 2014) di Tim Lebbon si svolgono dichiaratamente a distanza di 37 anni dell’incidente della Nostromo. Il romanzo è stato trasformato in un audiolibro giunto anche in Italia su Audible.com il 12 dicembre 2016: Alien. Oltre l’oscurità.

2173

15 marzo: sul planetoide roccioso LV-426, chiamato dai coloni Acheron, nasce Rebecca Jorden detta Newt, futura unica superstite della comunità di terraformanti chiamata Hadley’s Hope. – Fonte: romanzo Alien: River of Pain (Titan Books 2014) di Christopher Golden.
Nel romanzo Aliens (1986; Titan Books 2014) di Alan Dean Foster, novelization del secondo film, viene specificato che la bambina ha sei anni.

2177

Muore di cancro Amanda Ripley-McClaren, figlia di Ellen Ripley. La data non viene espressa, ma nel film Aliens (1986), che si svolge nel 2179, viene specificato che muore due anni prima degli eventi narrati.

2179

16 maggio: nello spazio viene intercettato il vascello Narcissus con al suo interno Ripley in sonno criogenico.
La scena è mostrata nel film Aliens (1986) ma viene datata con precisione dal romanzo Alien: River of Pain (Titan Books 2014) di Christopher Golden.

12 giugno: Ellen Ripley deve rendere conto della distruzione del costosissimo cargo mercantile Nostromo davanti ad una commissione organizzata dalla Weyland-Yutani, durante la quale apprende della nascita di una colonia umana su LV-426, il planetoide in cui il suo equipaggio è stato infettato da un alieno.
La scena è mostrata nel film Aliens (1986) ma viene datata con precisione dal romanzo Alien: River of Pain (Titan Books 2014) di Christopher Golden.

6 giugno: Carter J. Burke dà il nulla osta ai coloni di Hadley’s Hope per entrare nel vascello alieno, segretamente sperando in un recupero alieno da consegnare alla Weyland-Yutani.
La scena è mostrata nel film Aliens (1986) ma viene datata con precisione dal romanzo Alien: River of Pain (Titan Books 2014) di Christopher Golden.
Nel film Aliens (1986) Ripley rinfaccia a Burke questa decisione e afferma di aver consultato il registro della colonia, trovando una «directive dated 6/12/79»: tramite questo particolare si data il film al 2179 e si dà vita all’intera cronologia aliena.
Nel momento di scrivere la novelization del film, Alan Dean Foster allunga il discorso creando però confusione: «Company Directive Six Twelve Nine, dated five thirteen seventy-nine». Il 6/12/79 del film diventa un 6/12/9 e aggiunge un 5/13/79 come datazione. Facile che l’autore – spesso svogliato – non avesse capito l’importanza dell’informazione e abbia aggiunto numeri a caso.

21 giugno: la famiglia Jorden tenta di esplorare un cargo di provenienza sconosciuta abbandonato su LV-426: così facendo il capo famiglia Russ viene imbozzolato e sarà la causa dell’incidente di Hadley’s Hope.
La scena è mostrata nelle sequenze tagliate del film Aliens (1986) ma viene datata con precisione dal romanzo Alien: River of Pain (Titan Books 2014) di Christopher Golden.

3 luglio: L’invasione aliena è ormai inarrestabile e l’ingegnere Derrick Russell guida alcuni superstiti di Hadley’s Hope alla navetta da carico Onager: sebbene piccolo, il veicolo riuscirà a portare via 23 superstiti, che troveranno rifugio su un’altra luna simile ad Acheron, chiamata LV-223.
La scena dà il via al fumetto Aliens: Fire and Stone (Dark Horse Comics 2014) di Chris Roberson.

27 luglio: Ellen Ripley e i Colonial Marines sbarcano su LV-426 per indagare sul destino della colonia umana Hadley’s Hope, ridotta ormai ad un cumulo di macerie. Trovano un’unica superstite, Newt, e vengono decimati dagli alieni: si salvano solo Ripley, Newt, il sergente Hicks (gravemente ferito) e il sintetico Bishop anche se fatto a pezzi.
La scena è mostrata nel film Aliens (1986) e raccontata dal punto di vista di Newt nel fumetto Aliens: Newt’s Tale (Dark Horse Comics 1992) di Mike Richardson e Jim Somerville, ma viene datata con precisione dal romanzo Alien: River of Pain (Titan Books 2014) di Christopher Golden, che racconta ancora una volta l’intera vicenda.

30 luglio: Ellen Ripley viene svegliata dal sonno criogenico dal capitano Hankerson: la Weyland-Yutani vuole che la donna faccia da guida ad un’altra missione, a bordo della Harrison, di nuovo su Acheron. L’esplosione atomica non ha ucciso tutti gli alieni, ma questi massacreranno i nuovi Colonial Marines. Inizia la fuga di Ripley, lontano da Newt.
La vicenda è narrata dal fumetto Aliens: Book III, Earth War (Dark Horse Comics 1990) di Mark Verheiden: non viene fornita alcuna data ma viene specificato che Ripley è svegliata tre giorni dopo l’entrata nel sonno criogenico.
Curiosamente quando Steve e Stephani Perry scrivono il romanzo Aliens: The Female War (Spectra 1993), novelization di questo fumetto, omettono completamente questa parte.

fine novembre: La nave militare USS Sephora al comando del capitano Cruz raggiunge LV-426 e una seconda squadra di Colonial Marines si prepara ad indagare sui “problemi” di quel pianeta.
L’evento apre il videogioco Aliens: Colonial Marines (Sega 2013), che si svolge dichiaratamente 17 settimane dopo gli eventi di Aliens (1986), quindi all’incirca a novembre (27 luglio + 17 settimane). Grazie ad Aesir del forum AlienPredatorItalia per la segnalazione.

dicembre: La nave militare USS Sephora raggiunge la nave USS Sulaco – da cui ormai Ripley, Hicks e Newt non ci sono più – e procede all’esplorazione.
L’evento apre il video gioco Aliens: Infestation (Sega 2011), che si svolge dichiaratamente 18 settimane dopo gli eventi di Aliens (1986), quindi all’incirca a novembre (27 luglio + 18 settimane).

2192

Sono passati tredici anni da quando Newt è fuggita da Acheron ed è stata abbandonata da Ripley: sono stati anni di manicomio, devastata da sogni terribili. Ma ora la Weyland-Yutani vuole che lei ed Hicks partecipino ad una missione sul pianeta d’origine degli alieni.
La storia è raccontata nel fumetto Aliens: Book I (Dark Horse Comics 1988) di Mark Verheiden, e nella relativa versione romanzata Aliens: Earth Hive (Bantam Books 1992) di Steve e Stephani Perry.
Con l’arrivo al cinema di Alien 3 (1992), tutto è spazzato via…

2211

3 luglio: sul pianeta giungla Korari, usato dalla Weyland-Yutani per le sue strutture di ricerca sulle armi, atterra un Predator e uccide tutti gli umani: nello scontro finale, il soldato Rykov si salva per un pelo. Diciannove anni più tardi, con il grado di generale, sarà il principale artefice di una fenomenale caccia al Predator.
L’evento apre il videogioco Aliens vs Predator 2 (Sierra 2001).

2219

14 gennaio: il capitano Angela Foster, a bordo della nave madre Helios, guida un manipolo di Colonial Marines su LV-223 per recuperare un relitto. Scoprono i resti della Onager e si chiedono cosa sia successo in quei quarant’anni ai superstiti di Hadley’s Hope. Scopriranno una natura ostile e la missione sarà un massacro.
Dal fumetto Prometheus: Fire and Stone (Dark Horse Comics 2014) di Paul Tobin.

22 gennaio: sulla navetta Geryon i superstiti Galgo e Francis cercano di fuggire da LV-223 ma sono intercettati da Elden, mutato dall’essere entrato in contatto con la black goo, l’accelerante creato dagli Ingegneri. Quando la nave viene raggiunta da alcuni Predator, la battaglia tra le specie diventa furiosa.
Dal fumetto Alien vs Predator: Fire and Stone (Dark Horse Comics 2004) di Christopher Sebela.

30 gennaio: mentre fugge sulla Perses, abbandonando la capitana Foster e gli altri, Galgo scopre un Predator a bordo che lo costringe a tornare su LV-223 per dare la caccia ad un Ingegnere.
Dal fumetto Predator: Fire and Stone (Dark Horse Comics 2014) di Joshua Williamson.

9 aprile: su LV-223 le condizioni peggiorano: il black goo, l’accelerante evolutivo degli Ingegneri, sta modificando la natura del pianeta. Il capitano Angela Foster, Galgo e il loro nuovo amico Ahab il Predator cercano sul pianeta una vecchia astronave per fuggire, un’astronave usata decenni prima da Peter Weyland per arrivare sul pianeta: un’astronave chiamata Prometheus.
Dal fumetto Prometheus: Fire and Stone OMEGA (Dark Horse Comics 2015) di Kelly Sue DeConnick.

2230

Anno in cui si svolge la missione del Predator nel videogioco Aliens vs Predator 2 (Sierra 2001).

21 settembre: su LV-1201 il generale Rykov incarica il maggiore Dunya di recuperare l’Artefatto dal Sito Zeta. Cioè la missione del marine nel videogioco Aliens vs Predator 2: Primal Hunt (Sierra 2002), espansione di Aliens vs Predator 2 (Sierra 2001).

Dicembre: il generale Rykov porta il lottatore carcerario Yurj Boyka su LV-1201 per recuperare l’Artefatto.
Trama della mia fan fiction Aliens vs Boyka (2017)… mi sia consentito questo sgarro!

2231

6 gennaio: sulla USS Verloc, in orbita intorno a LV-1201, inizia la missione del marine del videogioco Aliens vs Predator 2 (Sierra 2001).

2351

Settembre: la ginoide Liliya abbandona la stazione scientifica USS Evelyn-Tew, distrutta da un’infestazione aliena: la donna artificiale porta con sé i segreti carpiti agli xenomorfi prelevati da LV-178.
L’evento dà il via al romanzo Predator: Incursion (Titan Books 2015) di Tim Lebbon, l’inizio di una trilogia.

2497

Si racconta che in un non meglio specificato passato alcuni terroristi presero in ostaggio la grande stazione orbitante Auriga, la quale poi crollò sulla Terra in un posto chiamato Francia, provocando molti danni ambientali in tutta Europa.
Il brano si trova nel romanzo Alien: Sea of Sorrows (Titan Books 2014) di James A. Moore e fa evidente riferimento ad Alien Resurrection (1997) di Jean-Pierre Jeunet.

2692

Marzo: l’estremo confine dello spazio umano, chiamato Outer Rim, viene invaso dai Predator, che in realtà stanno fuggendo dalla pericolosa avanzata chiamata Rage: umani antichi che, con la tecnologia aliena, vogliono impossessarsi dell’universo.
Evento raccontato nel romanzo Predator: Incursion (Titan Books 2015) di Tim Lebbon, l’inizio di una trilogia.

Settembre: continua l’invasione di Rage e gli umani e i Predator, che hanno stretto una alleanza provvisoria – sembrano perdere terreno.
Dal romanzo Alien: Invasion (Titan Books 2016) di Tim Lebbon, secondo titolo della trilogia.

Novembre: è l’ora di sferrare l’attacco finale contro il Rage, grazie all’aiuto della ginoide Liliya.
Dal romanzo Alien vs Predator: Armageddon (Titan Books 2016) di Tim Lebbon, titolo finale della trilogia.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

11 pensieri su “Cronologia Aliena

  1. Ed io cosa ti devo scrivere in questa casella bianca qui? Ma non ti scrivo niente, ti applaudo e basta, davanti a dimostrazioni di passione per una saga come questo post non serve davvero aggiungere altro 😀 Apllausi, a scena aperta! Cheers

    Liked by 1 persona

  2. Pingback: [2017-05] Alien: Covenant (novelization) 2 | 30 anni di ALIENS

  3. Pingback: Un anno da alieni | 30 anni di ALIENS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...