Intervista a Chris Sebela (2015)

Christopher "Chris" Sebela

Christopher “Chris” Sebela

Il 9 gennaio 2015 Tony “G-Man” Guerrero del sito ComicVine lascia la parola allo sceneggiatore Chris Roberson (già intervistato per Aliens) perché intervisti Christopher “Chris” Sebela in merito alla sua sceneggiatura per la parte AVP (Alien vs Predator) del progetto “Fire and Stone“, targato Dark Horse Comics.
Il testo originale lo trovate qui.

Chris Roberson: So per esperienza personale quanto a volte possa sembrare strano essere chiamati a lavorare su un personaggio che hai amato da ragazzo. È sembrato strano anche a te?

Cover di E.M. Gist

Cover di E.M. Gist

Chris Sebela: Sin dal primo giorno. Quando ho sottoposto del materiale a Scott Allie per essere preso in considerazione ero allo stesso tempo eccitato e terrorizzato, e le sensazioni si sono ripetute quando ho avuto l’incarico, quando abbiamo iniziato e abbiamo ricevuto dalla 20th Century Fox la “bibbia”. Tutto si è svolto sette profondi livelli di “stranezza”, che solo ora riesco ad identificare.

Il lavoro di Ariel Olivetti questa serie è incredibile: le trasformazioni di Elden sono davvero terrificanti. Quanto sei stato specifico nelle tue note, e quanto è dovuto alla folle visione di Ariel?

Ho cercato di essere il più preciso possibile riguardo a tutte le mutazioni: non c’è niente che amo di più che l’horror corporale, quindi ci sono andato giù pesante. Non ho solo trasformato Elden, ma ho gestito un Predator e Francis, quindi era come il Natale delle mutazioni, per me. Speravo che Ariel avesse la mia stessa visione e così è stato: ha preso le mie folli idee e le ha trasformate in ottimo materiale. Quando ho visto le sue tavole è stato meraviglioso, idee strambe che mi erano venute in modo confuso ora erano così bene esposte.

Tu hai già lavorato con Kelly Sue su un paio di progetto. Com’era la “stanza degli scrittori” con tutta quella gente a lavorare su un progetto comune?

Cover di E.M. Gist

Cover di E.M. Gist

Molto caotico. C’erano cinque scrittori, un disegnatore e mezza dozzina di editor: era una situazione che metteva abbastanza ansia. Quando mi è capitato di collaborare con qualcuno, è stato di persona o per mail ma sempre con grande calma, per mantenere la concentrazione che uso per scrivere. Ora invece mi ritrovavo in una stanza piena di gente molto più espansiva di me, e dovevo sputare fuori qualsiasi idea mi venisse in mente invece che elaborarla ed analizzarla con calma nella mia testa. Ci ho messo un po’ ad abitarmi, ma ora che è finita un po’ mi manca.

Hai scritto dei “veri” dialoghi per i Predator o ti sei limitato ad indicare quanti strani caratteri alieni andavano nelle loro vignette?

Ho scritto molti dialoghi per i Predator. Ogni frase che appare nel volume l’ho scritta originariamente per la storia. Anche quando sapevo che Nate Piekos avrebbe messo tutto come sottotitolo delle frasi scritte con la sua Predator Font: diciamo che era un procedimento che mi serviva per entrare nella mente dei Predator. Voglio dire, loro sanno parlare, chiaramente dicono qualcosa quando emettono quei suoni strani, così ho semplicemente risposto alla domanda che mi sono sempre posta guardando i loro film.
Spoiler: non sono dei fini conversatori…

Okay, chi vincerebbe in uno scontro: gli Alien o i Predator? Puoi sceglierne solo uno, pistola alla tempia.

Cover di E.M. Gist

Cover di E.M. Gist

Aliens, senza dubbio. Mi ci è voluto un po’ per arrivarci, ma credo che l’idea di Aliens vs Predator sia la stessa di Orsi contro umani. Certo, gli umani hanno qualche bell’arma per far fuori parecchi orsi, ma se finisci le munizioni, se si inceppano, che succede? L’orso è già munito di varie armi sin dalla nascita e non si preoccupa di perderle.
Io poi non so davvero come si faccia un bebè Predator, ma immagino che sia come per gli umani, mentre gli Aliens nascono già macchine da guerra, così in uno scontro fra specie gli Aliens vincerebbero sempre. E io lo so: ho scritto un Alien vs Predator!

– Ultimi post simili:

Annunci

2 pensieri su “Intervista a Chris Sebela (2015)

  1. Pingback: Intervista a Joshua Williamson (2015) | 30 anni di ALIENS

  2. Pingback: Cronologia Aliena | 30 anni di ALIENS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...