[1992-10] Aliens: il nido sulla Terra (Earth Hive)

Steve Perry - Aliens 1Cover di Dennis Beauvais

Nel 1992, con l’uscita al cinema di Alien 3, si riaccende la “febbre aliena” e la Bantam Books ha una bella pensata: ingaggiare il celebre Steve Perry – noto “novellatore” – per presentare una serie di romanzi sull’universo degli xenomorfi.
Invece di pensare a storie inedite, Steve e sua figlia Stephanie scrivono una serie di novelization dal mondo a fumetti della Dark Horse, cominciando proprio dalla Trilogia di Mark Verheiden.

Questo raro romanzo alieno giunto in Italia è tratto dunque dalla saga Aliens. Book I (1988) di Mark Verheiden, con protagonisti Newt ed Hicks.
Visto che purtroppo i due personaggi sono stati fatti morire nel terzo film, ecco dunque nascere Billie e Wilks: curiosi nomi che la stessa Dark Horse adotterà per la ristampa del fumetto nel 1996, Outbreak, ripensandoci (per fortuna) per l’edizione del trentennale, dove tornano Newt ed Hicks.

Il romanzo in lingua originale è stato presentato in eBook il 19 gennaio 2016 dalla Titan Books, all’interno del primo Aliens Omnibus dedicato alla citata serie di Steve e S.D. Perry.


La scheda:

Aliens: il nido sulla Terra (Aliens: Earth Hive, 1992) di Steve Perry [Sperling & Kupfer, febbraio 1998] Traduzione di Gisella Bianchi


La trama:

Wilks era un marine dello spazio con un difetto che si rivelò quasi fatale: aveva un cuore. Billie era una bambina, unica superstite di una colonia lanciata in un lontano avamposto. Trovatisi insieme nell’ultima diabolica notte di un’invasione aliena, Billie e Wilks si sono aiutati a vicenda per uscirne vivi… Tredici anni dopo, Wilks è in prigione e Billie è rinchiusa in un ospedale psichiatrico, tormentata dagli incubi di quell’orrendo massacro. Ora il governo sfrutta Wilks per guidare una spedizione sul pianeta d’origine degli alieni che ne porti indietro un esemplare vivo. Tuttavia, sulla Terra s’ingaggia una brutale competizione per usare gli alieni come nuova arma. Quando la squadra di Wilks parte per la missione, un assassino professionista li segue. Si scatena così una feroce guerriglia sul pianeta alieno mentre si profila la minaccia della conquista della Terra.


L’incipit:

earth_hive_bookNonostante la tuta pesante, Billie sentiva il freddo pungente della notte penetrarle nelle ossa. Il cingolato riusciva a fermare gran parte del vento gelido e il calorifero portatile che avevano posto all’esterno a guisa di falò era regolato al massimo, ma faceva ancora freddo. Di più non si poteva fare; non c’era legno sul pianeta Ferro e, anche se ci fosse stato, c’era da scommettere che non l’avrebbero bruciato. In quel mondo un grammo di legno era più prezioso del platino. Non si capiva come gli abitanti degli altri mondi potessero tagliarlo e sprecarlo.
Il vento gelido rotolava sulla forma tozza del veicolo ululando come una bestia feroce, trasformandosi in un sibilo che evocava un’antica minaccia quando si insinuava nei cingoli. Di tanto in tanto, attraverso uno squarcio nelle nuvole, fitte e torbide, le stelle splendevano per un istante, piccoli punti contro uno sfondo nero, lucenti come diamanti colpiti da un raggio laser. Sarebbe stato buio anche senza le nuvole; Ferro non aveva lune.
D’accordo, era un inferno lì fuori, ma per lo meno loro tre non erano ammassati all’interno della colonia con quegli inetti, noiosi idioti.


L’autore:

Steve Perry e scrittore e sceneggiatore televisivo fedele ai generi fantasy e horror, balzato ai vertici delle classifiche statunitensi con il romanzo Guerre Stellari. L’ombra dell’Impero, edito da Sperling & Kupfer. Vive con la moglie e la figlia a Portland, nell’Oregon, dove si occupa di un piccolo giornale, di cui e direttore ed editore.

L.

– Ultimi post simili:

  • [2021-04] Aliens: Infiltrator - Dopo mesi e mesi di continui rimandi, finalmente la Titan Books ha rilasciato il romanzo Aliens: Infiltrator di Weston Ochse: acquistato su Amazon in prevendita il 21 giugno 2020, solo il 20 aprile 2021 ho potuto finalmente veder apparire il libro nel lettore Kindle. Indice: La trama in breve L’autore La storia Conclusione
  • [2008-10] Aliens: No Exit - Su un pianeta diviso tra due compagnie uno xenomorfo compie una strage, e la Planetus manda un suo uomo per indagare e capire se sia colpevole l'altra compagnia, la Weyland-Yutani.
    Romanzo verboso e inconcludente, quasi del tutto privo di xenomorfi ma in compenso con chiacchiere in eccesso.
  • [2006-03] Predator: Forever Midnight - Altra grande occasione mancata, con troppe invenzioni e poca trama.
    Appena giunti sul pianeta Midnight per proteggere la colonia umana, gli Orbital Marines del comandante Ness sono aggrediti e falcidiati da una nave dei Predator, i quali ora inseguono le loro prede sul pianeta dove non tramonta mai il sole. Inizia una caccia alquanto noiosetta.
  • [2007-09] Predator: Flesh and Blood - Per evitare un pericoloso pretendente all'eredità di famiglia, suo cugino cattivo fa in modo che dei Predator in caccia atterrino proprio dove sta il parente ingombrante, ma gli umani sono più scaltri e comincia una lunga (e noiosa) rincorsa. Lettura non memorabile, vicenda minuscola e personaggi anonimi, quando non proprio banali.
  • [2008-02] Predator: Turnabout - Steve Perry riesce a scrivere un romanzo Predator... senza Predator!
    Il ranger Sloane nella sua foresta in Alaska scopre l'arrivo di cacciatori spaziali dediti al massacro, così tira fuori i suoi super-fucili da cecchino e usa la sua esperienza di marine in Vietnam per dare la caccia ai cacciatori.
  • [2016-05] Alien – The Weyland-Yutani Report - La romanziera S.D. Perry per la Titan Books si inventa un universo alieno omogeneo per uno splendido volume riccamente illustrato, sia con foto di scena che con illustrazioni create appositamente. Tolte le invenzioni, è sicuramente un imperdibile oggetto da collezione.
  • [2014] Easy Street (the Hard Way) - Traduco quel poco spazio che l'attore Ron Perlman dedica ai ricordi legati ad Alien Resurrection (1997) in questa sua autobiografia.
  • [2020-05] Predator: Stalking Shadows - Romanzo-prequel del videogioco Predator: Hunting Grounds (2020) che si prefigge di fare da agile manuale sugli incontri e scontri fra uomini e Predator dal 1997 ad oggi.
    Protagonista è l'immaginario Scott Devlin, di cui assistiamo alla carriera lanciata quel giorno in cui a Los Angeles, nel 1997, ha conosciuto il maggiore Dutch Schaefer, appena rimesso dalle ferite dell'incontro con un Predator dieci anni prima. Vengono velocemente raccontati i momenti chiave del loro pluridecennale lavoro contro i cacciatori alieni.
  • [1995-12] Aliens: Rogue - Novelization del fumetto omonimo del 1993 firmato da Ian Edginton.
    Su Charon Base il professor Kleist porta avanti il Progetto Chimera utilizzando centinaia di cavie umane non certo volontarie: tutto pur di creare... l'Alien King, un titanico xenomorfo che sfidi la Regina. Intanto sulla base arrivano Palmer e Clay, che non sono chi dicono di essere, e la ribellione delle vittime può iniziare.
  • [2020-02] Alien: Phalanx - Un'altra martellata sulla tomba dell'universo alieno: un romanzetto scritto male che copia un celebre fumetto... alchemico...
    Ataegina, un'isola dove il tempo sembra essersi fermato al Medioevo. L'arrivo degli xenomorfi ha spazzato via quasi tutti gli umani, che ora vivono in piccole comunità nascoste in grotte fra le montagne. A garantire il collegamento fra queste grotte sono stati addestrati dei ragazzi a correre e a rischiare la vita: la ragazza a capo di uno di questi gruppi è la protagonista della vicenda.

24 pensieri su “[1992-10] Aliens: il nido sulla Terra (Earth Hive)

    • E’ stata veramente una delle più assurde e infelici scelte del mondo della fantascienza! Anche Acheron viene cambiato, nella ridicola speranza di fare fessi i lettori e convincerli che si sta parlando due altri personaggi salvati da Ripley…

      "Mi piace"

      • Misero giochetto di bassa lega, che potrebbe funzionare giusto con chi conosce poco o nulla dell’universo xenomorfo: si da il caso, però, che i lettori ai quali ci si rivolge lo conoscano bene…

        Piace a 1 persona

  1. Ottima novelization di un già ottimo fumetto, avendo letto per primo il secondo capii fin da subito che doveva essere sorto qualche problema di copyright e ci rimasi male quando notai il cambio dei nomi, ma ciò non intacca la qualità del romanzo.
    A memoria ricordo che mi piacque più Incubo rispetto a Il nido sulla terra, quest’ultimo é stato anche difficilissimo da trovare.

    Piace a 1 persona

  2. Pingback: [1993-08] Aliens: The Female War | 30 anni di ALIENS

  3. Pingback: [1994-03] Aliens vs Predator: Prey | 30 anni di ALIENS

  4. Pingback: Cronologia Aliena | 30 anni di ALIENS

  5. Pingback: [1988-07] Aliens: Book I (Outbreak) | 30 anni di ALIENS

  6. Pingback: [Novelization] Alien: Covenant (2017) | Il Zinefilo

  7. Pingback: [2016-01] The Complete Aliens Omnibus 1 | 30 anni di ALIENS

  8. Pingback: [1995] Aliens: Earth Hive / Nightmare Asylum | 30 anni di ALIENS

  9. Pingback: Fumetti di Alien e Predator in Italia | 30 anni di ALIENS

  10. Pingback: [2007-07] Aliens: Omnibus 1 | 30 anni di ALIENS

  11. Pingback: [2013-06] Aliens: Omnibus (Comma 22) | 30 anni di ALIENS

  12. Pingback: La Luna nell’universo alieno | 30 anni di ALIENS

  13. Pingback: [1998] Aliens: Earth Hive / Nightmare Asylum | 30 anni di ALIENS

  14. Pingback: Dr. Giggles (1992) Il dottore è fuori (di testa) | Il Zinefilo

  15. Pingback: Hicks (1984-2018) La biografia totale | 30 anni di ALIENS

  16. Quindi in Italia sono arrivate le novelization dei primi tre film, più Il nido sulla terra e Incubo, corretto?
    Ho letto in questi giorni il primo romanzo di Foster e l’ho apprezzato, non sapevo cosa aspettarmi nel senso che non avevo mai letto una novelization prima, ma ora ho intenzione di recuperarli tutti se sono facilmente reperibili…

    Piace a 1 persona

    • Solamente il primo romanzo di Foster è stato ristampato più e più volte: gli altri sono tutti materiale per collezionisti, quindi c’è solo eBay per te!
      Il primo anche a me è piaciuto, ma poi Foster s’è stufato e la lettura diventa parecchio noiosa. Tutt’altro discorso per il quarto, firmato dalla brava A.C. Crispin: un romanzo splendido perché aggiunge, invece di limitarsi a raccontare la pellicola come fa Foster nel secondo e terzo.
      Comunque sì, cinque adattamenti (tre dai primi tre, e ben due romanzi diversi dal quarto film!) e due meravigliosamente splendidi romanzi di Steve Perry tratti dai fumetti di Verheiden. Purtroppo poi gli è subentrata la figlia, S.D. Perry, che ha preso solo il cognome dal padre scrittore 😀

      "Mi piace"

  17. Pingback: [1996-06] Steve Perry su “Starlog” 227 | 30 anni di ALIENS

  18. Pingback: [2008-02] Predator: Turnabout | 30 anni di ALIENS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.