Citazioni aliene [2022-06] Star Trek: Strange New Worlds 1×09

Questa scena per me è l’unico motivo per vedere la serie!

Sia Cassidy che Lorenzo, due dei miei Angeli Custodi, mi hanno segnalato questo episodio 1×09 (30 giugno 2022) della serie televisiva “Star Trek: Strange New Worlds“, trasmesso in italiano lo scorso 25 ottobre 2022 sulla nuova piattaforma streaming Paramount+: potevo ignorare addirittura una doppia segnalazione?

Tempo fa (mi sembra passata una vita) ho visto per caso un teaser trailer di questa serie e ho subito deciso che non l’avrei mai vista: era chiaramente una paraculata da “socialmente inclusivo” con tanto di “riciclaggio di genere” (infatti l’intero cast è femminile) e tutta roba di gran moda: non mi interessa, grazie, sto bene così.

Però poi potevo lasciar ignorata quella che mi veniva presentata come una super-mega citazione aliena? Così come un cerotto strappato ho buttato giù d’un fiato le prime otto puntate di “Star Girl” per arrivare a questa nona, dove finalmente gli autori si ricordano che teoricamente questa sarebbe una serie di fantascienza. Lo so, fa ridere, è chiaro che l’importante siano le acconciature delle protagoniste, eppure a livello teorico non sarebbe quello il punto focale della serie.

È il girl power, bellezza, quindi il capitano (l’unico maschio al potere) lava i piatti e muto!

Data stellare 2510.6, cioè anno 2259: secondo la cronologia aliena, sono passati circa vent’anni dagli eventi del videogioco Aliens vs Predator 2 (2001) e quindi siamo in pieno territorio vuoto. Non c’è alcuna storia aliena ambientata dichiaratamente fra il 2231 e il 2351.

Il capitano Pike (Anson Mount) viene informato che qualche giorno prima la USS Peregrin, una nave di Classe Sombra, «ha attivato il radiofaro d’emergenza prima di perdere il contatto. Il segnale ha impiegato due giorni per raggiungere la Flotta Stellare». La nave stava effettuando un atterraggio d’emergenza su un pianeta di Classe L. Appena atterrata la nave, il radiofaro ha sospeso la trasmissione del messaggio di soccorso.

«Quel pianeta è una zona morta», così viene descritto Valeo Bea V, che il doppiaggio italiano rende con Valeo Beta Cinque. «La sua stratosfera è carica di ioni nitrati. Non vi si può né teletrasportarsi né comunicare». Grazie ad inquadrature che mostrano la scheda tecnica del pianeta, abbiamo già la sua pagina in Memory Alpha.

Cliccate per saperne di più su Valeo Beta V

Si parte tutti alla volta di Valeo Beta V a salvare l’equipaggio naufrago della Peregrin, affrontando le avverse condizioni meteorologiche del pianeta, che lo fa sembrare tanto l’Acheron di Aliens (1986).

Sarà la mia fantasia, ma ci ho visto lo sbarco su Acheron

Fino a trovare il relitto della Peregrin… decisamente simile a un altro relitto…

L’unica trovata grafica buona dell’intera serie

Oltre a gran parte dell’equipaggio massacrato, i nostri eroi trovano una registrazione audio della capitana della Peregrin, Alice Gavin, che riassume i tragici eventi che hanno seguito al naufragio: la nave ha dovuto compiere l’atterraggio d’emergenza su Valeo Beta V perché si sono verificati problemi con tre naufraghi raccolti altrove, su un pianeta di Classe M. Uno di loro infatti, senza dire nulla ai propri salvatori, era infettato da uova di Gorn che, schiusesi hanno iniziato a massacrare tutti: il messaggio di soccorso è partito in automatico ma la capitana l’ha bloccato. Che la Federazione stia lontana da Valeo Beta V e dal relitto della Peregrin.

Visto che dal mitico episodio “Arena” (TOS 1×18, 1967) sappiamo che i Gorn sono lucertoloni, ci sta che nascano da uova.

Un pianeta sterile, un relitto misterioso, un carico di uova schiuse… devo aggiungere altro?

«Perché c’è sempre un condotto d’areazione?» (cit.)

Se l’ambientazione sembra quella di Alien (1979), lo sceneggiatore Davy Perez (proveniente da “Supernatural“) ci tiene a non discriminare Aliens (1986), così indovinate quale superstite trovano nella Peregrin, sopravvissuto per giorni in ambiente ostile? Bravi, la piccola Oriana (Emma Ho), la Newt della situazione.

Le bambine sopravvivono sempre ai mostri

Certo, non è tutto perfetto, per esempio a Perez sfugge la mano e piazza la citazione sbagliata, cioè ad Alien: Covenant (2017), facendo uscire il chestburster dalla schiena, ma non si può avere tutto.

Dopo tante cose giuste… mi va a citare l’Alien sbagliato!

Quando vediamo il mondo nella loro prospettiva, viene facile dire che i Gorn citino l’impianto ottico dei Predator, ma vorrei ricordare che quando mostrato ricorda anche la visuale dello xenomorfo nel citato videogioco Aliens vs Predator 2: che sia una strizzatina d’occhio videoludica?

Mi piace pensare che sia un omaggio al videogioco

I Gorn hanno un ciclo vitale spaventosamente rapido, visto che un paio di minuti dopo essere usciti dall’uovo-ospite… sono già dei mostroni!

Ammazza che velocità, ma che se màgnano ’sti Gorn?

Il baby Gorn di sicuro ha bisogno di un po’ di educazione: non si sputa liquido verme alla gente! (Strano che la sua vittima non abbia gridato «He slimed me!»)

Alieno sputazzone!

Se il piccolo grande Gorn accucciato ricorda l’alien dog di Alien 3 (1992), apprezzo molto il ritorno ai classici quando, studiata una strategia, Pike chiude il discorso con «Ragazzi, sembra proprio che abbiamo un piano: bene, mettiamoci al lavoro». Lo so, è tutto frutto della mia voglia di vedere citazioni ovunque, ma questo plan di Pike mi ricorda tanto il purpose di Hicks in Aliens (1986), quando una volta impostata una strategia chiudeva il discorso con «Be’, mi pare che abbiamo un buon motivo per muoverci».

«Sei un mostro schifoso!» (cit.)

Come fare ad affrontare il “granchiaccio” (cit.) che si aggira per gli ambienti della Peregrin? Mi sembra ovvio: il sistema di esche umane e tunnel di Alien 3 (1992), non si sbaglia. E ovviamente, una volta in trappola, lo si congela perché possa esplodere in mille frammenti, che oltre all’alien dog si strizza l’occhio pure al T-1000.

Ecco, con la luce sembra più un rettile e meno uno xenomorfo

Questa serie gode di tutto il mio disprezzo, avendo personaggi insopportabili, ma l’idea di creare Gorn così uguali agli xenomorfi, nel comportamento, mi intriga e questo è un male: ora sarò costretto a vedermi pure la seconda stagione, sperando che tornino i Gorn.

L.

– Ultime citazioni aliene:

8 pensieri su “Citazioni aliene [2022-06] Star Trek: Strange New Worlds 1×09

  1. I Gorn xeno-citazionisti? Un relitto della Federazione che ricorda QUEL relitto? E va bene, prima o poi comincerò a guardare anche questa serie (tanto io sono un tipo tollerante, almeno finché non arriva di nuovo qualcosa a farmi rigirare ancora le tolleranze) 😛

    Piace a 1 persona

    • Mi sento di sconsigliartela caldamente, almeno “Discovery” teneva desti perché era così odiosa, fastidiosa e supponente che stavi lì a maledire lo schermo: questa SNW è il vuoto che ricopre il niente, una semplice serie studentesca femminile che facciamo finta sia ambientata nello spazio (ahaha pare vero! se fosse ambientata in un liceo non cambierebbe una virgola!)
      Questa puntata è l’unica in cui gli autori si siano ricordati che Star Trek teoricamente è una serie di fantascienza, concetto totalmente dimenticato nelle puntate precedenti, impegnate su dinamiche liceali.
      Ah, e la decima puntata, se proprio vuoi farti male, è un rimaneggiamento cialtronesco ma comunque volutamente citazionista della mitica puntata di TOS dove scopriamo i Romulani e Kirk imbastisce un “duello d’onore” con il relativo capitano. Il celeberrimo sopracciglio sollevato di Spock davanti alla scoperta che i Romulani sono simili ai Vulcaniani viene ripetuto identico: in pratica gli autori hanno capito che si stanno perdendo tutti i fan storici, a forza di parlare di turbamenti di ragazze, e così hanno messo in scena un vergognoso fan service di bassa fattura. Va be’, che tocca manda’ giù…

      "Mi piace"

      • Temo che oggi manchi chi riesca davvero a guardare al FUTURO di Star Trek (a prescindere dal fatto che possa essere piaciuta o aver fatto cagare a spruzzo, “Picard” è e rimane troppo poco) invece di occuparsi di continue retcon e strizzatine d’occhio riguardo al passato: spero ancora nella capacità di romanzi e fumetti di tenere alto il vessillo, anche se l’intenzione di rendere “canon” la produzione fumettistica dal 2019 in poi mi lascia poco tranquillo…

        Piace a 1 persona

      • Il Canone e la mythology cambiano ogni anno, quindi da quel punto di vista non credo ci siano problemi: ogni nuovo prodotto spazza via tutto, quindi se i fumetti non sono buoni… tanto scompariranno alla prossima serie 😀
        Il problema è che Star Trek costa tanto e non possono permettersi di pestare merdoni: basta una polemica sui social che la baracca crolla, quindi devono leccare quanti più culi possibile. Alla fine di sceneggiatura e soprattutto di fantascienza non rimangono che poche vaghe tracce, annegate nella saliva.

        "Mi piace"

      • Il bello, se così vogliamo chiamarlo, è che le “regole” per sistemare le cose senza questa dannatissima e inutile voglia di canon ci sarebbero già fin dai tempi della TOS: avete un multiverso a disposizione, no? E allora, per la miseria, decidetevi (vale per TUTTI: fumetti, romanzi, televisione e quant”altro) a realizzare le varie storie specificando di volta in volta il dove e il quando: molte meno contraddizioni, molte meno rotture di coglioni… e anche, probabilmente, MOLTA più fantascienza di quella che si è vista in questi ultimissimi anni (con il bonus di non dover più gettare alle ortiche tutto quanto di buono è stato fatto in precedenza: come fan IO ovviamente lo faccio già da sempre ma, a questo punto, uno straccio di “ufficialità” in quel senso sarebbe meglio). E ognuno potrebbe scegliere con una maggior cognizione di causa lo Star Trek che preferisce, senza cancellare o sovrapporre alcunché…

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.