2021-07 Aliens: Aftermath (Marvel)

Cover di Phil Noto

Annunciato da mesi, finalmente questo 14 luglio 2021 è uscito Aliens: Aftermath, che era stato presentato come uno speciale singolo in onore dei 35 anni di Aliens (1986) ma che invece riporta un numero “1” in copertina: del tutto ingiustificato, visto che rimane una storia singola.

Ai testi c’è Benjamin Percy, autore di romanzi e fumetti (per DC, Marvel e Dynamite) e ai disegni c’è Dave Wachter.

Continua a leggere

[2021-06] Marvel ristampa Aliens (1)

Dal 1° giugno 2021 la Marvel presenta in digitale le ristampe del primo mitico universo a fumetti di Aliens, quello con cui la Dark Horse Comics ha conquistato il mondo.

Ecco di seguito le uscite, ovviamente in lingua originale, ma intanto vi ricordo la mia storia dei fumetti alieni, raccontata per la prima volta.

Continua a leggere

[2021-03] Alien (Marvel)

Cover di In-Hyuk Lee

Il momento fatale è arrivato, l’appuntamento che aspettavamo da dicembre è finalmente giunto: il 24 marzo 2021, puntuale, è uscito il primo numero della testata Alien, con il nostro amato universo narrativo raccolto dalla Marvel.

Come sempre, di seguito parlerò del primo numero e poi aggiornerò il post man mano che proseguirà la saga.

Continua a leggere

[2021-05] Marvel Predator Variant Covers


Il 17 febbraio 2021 la Marvel annuncia, con questo post, che arriveranno anche nuove storie a fumetti del Predator (non si sa quando), e per festeggiare questo “avvento” usa lo stesso sistema visto a gennaio per lanciare la testata “Aliens”: una secchiata di copertine alternative di testate storiche con il nostro cacciatore spaziale preferito.

Ecco il piano dell’opera delle uscite di maggio 2021, annunciato da Marvel:

Continua a leggere

Marvel anteprima: marzo-aprile 2021

Cover di Inhyuk Lee

Finalmente cominciano ad uscire notizie ufficiali e materiale da iniziare a mostrare in anteprima: si avvicina la nascita dell’Era Marvel che (speriamo) potrebbe risollevare il defunto universo alieno – ucciso da una madre indifferente (Dark Horse) e da un padre crudele (Ridley Scott) – e infondergli un briciolo di vita.

Il mensile “Marvel Previews” comincia finalmente ad anticipare qualcosa delle imminenti uscite aliene, ed oltre ad annunciare le voluminose (ed esose) antologie di ristampe dei fumetti Dark Horse, ecco qualche sprazzo del primo e secondo numero della nuova testata Marvel “Alien“. Curiosa la perdita della “s” finale, marchio storico della Dark Horse e gran brutto segno: significa che la generazione di appassionati legata al secondo film sarà soppiantata dalla legione di ignari che conoscono solo il primo film. In fondo sono di più questi ultimi, quindi capisco che un’azienda generalista come la Marvel cerchi di puntare al pubblico generico. (Spero di cuore di sbagliare.)

Con la solita secchiata di copertine alternative (ed anche una scatola illustrata da collezione!) “Alien” 1 – di cui il numero di gennaio 2021 di “Previews” anticipa qualche tavola disegnata da Salvador Larroca – parla di Gabriel Cruz, sopravvissuto per un pelo ad un attacco alieno che ora, ritiratosi dalla Weyland-Yutani, cerca di ricostruire i pezzi della propria vita, grazie all’aiuto di un suo amico: un androide modello Bishop. Non è facile tornare alla vita da civile, visto poi che è destinato ad incontrare di nuovo gli xenomorfi.

Una trama che può essere tutto o niente: incrociamo le dita. Piuttosto che il soggetto di Phillip Kennedy Johnson mi intriga la frase di lancio:

Nessuno è al sicuro.
Nessuno è innocente.
Nessuno può sentirti urlare.

Speriamo la storia sarà all’altezza del lancio! Ecco l’anteprima dal numero 7 (gennaio 2021, che anticipa marzo) di “Marvel Previews” (cliccate per ingrandire):


Sul numero 8 (febbraio 2021, che anticipa aprile), abbiamo un piccolo spiraglio del secondo numero di “Alien”.


Ci sono già le date delle prime due delle voluminose antologie “Aliens: The Original Years Omnibus“, costosissime raccolte di trent’anni di storie Dark Horse: ad aprile e ad agosto, cioè quando usciranno e sarà sicuro il loro contenuto, presenterò una schedatura completa.


Si parla invece di luglio 2021 per la prima delle altrettanto voluminose antologie “Predator: The Original Years Omnibus“: visto il numero di storie raccolto, mi sa che servirà un powerloader per portar via il volume dalla fumetteria!


Per ora non c’è alcuna anteprima di un’eventuale serie dedicata al cacciatore spaziale, ma con voci sempre più insistenti di un nuovo fallimentare film in lavorazione è facile che la Marvel si inventerà qualcosa.

Intanto AVPCentral sul suo profilo instragram ha pubblicato ieri questa illustrazione che anticiperebbe un futuro “versus” di casa Marvel. Povero Predator…

L.

– Ultimi post simili:

[1994] Operation Aliens

Nel 1992 la casa specializzata in card, la celebre Topps, deve aver avuto un discreto successo con la sua lunga serie dedicata ad Alien 3 (1992), che ho avuto tra le mani ma non ho saputo conservare nella sua interezza (e ne soffrirò per sempre), così dalla Dark Horse Comics si fa scrivere una vera e propria mini-saga a fumetti da pubblicare in quindici card da collezione: il risultato è Operation Aliens (1994), scritta da Jerry Prosser e magistralmente illustrata da un Den Beauvais in splendida forma.

La nuova avventura di questi Colonial Marines si conclude con la fuga dalla Regina Aliena volante, un’idea che ogni tanto sbuca fuori nella narrativa aliena e fa sempre il suo bell’effetto. Mi limito a mostrare le nove card in tutta la bellezza delle illustrazioni: le immagini sono prese da ComicArtFans.com.

L.

– Ultimi fumetti:

  • 2021-07 Aliens: Aftermath (Marvel) - Numero speciale per festeggiare i 35 anni del film Aliens.
    35 anni dopo l'incidente di Hadley's Hope, un gruppo di dissidenti guidati dal nipote di Vasquez raggiunge l'ex colonia per analizzarne i resti: troverà più di quanto cercava.
  • [2021-06] Marvel ristampa Aliens (1) - Dal 1° giugno 2021 la Marvel presenta in digitale le ristampe del primo mitico universo a fumetti di Aliens, quello con cui la Dark Horse Comics ha conquistato il mondo.
  • [2021-03] Alien (Marvel) - Gabriel lascia la Stazione di ricerca Epsilon con un passato doloroso e un futuro incerto, ma quando l'unico suo figlio rimasto in vita sale a bordo con i suoi amici eco-terroristi e scatena gli esseri nei laboratori della Weyland-Yutani, Gabriel deve tornare in pista. E stavolta è personale.
  • [2021-05] Marvel Predator Variant Covers - La Marvel annuncia che arriveranno nuove storie a fumetti di Predator, e per festeggiare lancia le consuete copertine alternative dei supereroi storici, il prossimo maggio.
  • Marvel anteprima: marzo-aprile 2021 - Finalmente comincia ad uscire materiale Marvel che anticipa l'imminente uscita della nuova testata aliena, sperando resusciti questo universo distrutto dai suoi stessi autori.
  • [1994] Operation Aliens - La casa di card Topps si fa scrivere dalla Dark Horse Comics una mini-saga a fumetti da pubblicare in quindici card da collezione, scritta da Jerry Prosser e magistralmente illustrata da un Den Beauvais in splendida forma.
  • [2020-06] Predator: Screenplay (annullato) - Un podcast di AVPGalaxy del 23 gennaio 2021 presenta un'intervista all'autore di questa saga soppressa, il quale ci regala uno sguardo su ciò che poteva essere.
  • [2020-12] Predator saldaPress 26 - Numero conclusivo della testata, con due storie brevi.
    Con Sopravvivenza diamo uno sguardo alle storie che potevano nascere dal film Predators (2010) e che non sono mai nate. Con Città dannata torniamo nella Manhattan del 1947 con boss malavitosi alle prese con un Predator.
  • [2020-12] Aliens saldaPress 43bis - Conclusione della saga Alien: la sceneggiatura originale (2020), in cui Cristiano Seixas ha il compito di prendere la sceneggiatura di Dan O’Bannon del 1976 e trasformarla in un fumetto, ed addio della testata.
  • [2020-12] Aliens saldaPress 43 - Prima parte della saga Alien: la sceneggiatura originale (2020), in cui Cristiano Seixas ha il compito di prendere la sceneggiatura di Dan O’Bannon del 1976 e trasformarla in un fumetto, con gli splendidi disegni del brasiliano Guilherme Balbi.

[2020-06] Predator: Screenplay (annullato)

Cover di Diego Galindo

Il canale YouTube Alien vs Predator Galaxy il 23 gennaio 2021 ha rilasciato una nuova intervista ad un “autore alieno”, in questo caso Jeremy Barlow, autore di fumetti in vari universi narrativi (Mass Effect e Star Wars, giusto per citarne qualcuno) che recentemente ha firmato la saga a fumetti AVP: Thicker Than Blood, dalla vita editoriale travagliata. I conduttori Corporal Hicks (Aaron Pecival) e RidgeTop (Adam Zeller) permettono di conoscere meglio questo autore, subissandolo di quelle domande che in fondo tutti noi appassionati alieni avremmo voluto fargli.

«I fan lo ameranno molto o lo odieranno molto», è il commento di Barlow riguardo la sua saga a fumetti, e onestamente tendo più verso la seconda categoria: però sono onesto, ancora devo finire di leggerlo, visti i mesi che ci ha messo la seconda parte ad uscire. Il fatto che ancora non abbia voglia di finirlo la dice lunga su quanto mi abbia preso il fumetto. Ma non è di questo che voglio parlare.

Passata l’ora di discussione (per essere precisi, a un’ora e 15 minuti) si arriva all’argomento “caldo” dell’intervista: Barlow infatti era stato incaricato di scrivere la saga a fumetti Predator: The Original Screenplay – la cui uscita era prevista per giugno-ottobre 2020 – prima dell’annullamento del progetto, a causa (forse) del passaggio di licenza da Dark Horse a Marvel ma più probabilmente per il blocco dell’editoria dovuto alla pandemia.

Variant Cover di Marc Borstelmann

Grazie alla Xenopedia si è conservata l’anteprima che la Dark Horse ha poi cancellato, quindi oltre alle due splendide copertine abbiamo anche la trama ufficiale:

«Una squadra di militari esperti è impegnata in una missione di recupero nella giungla del Centro America. I dettagli della missione sono secretati, ma la squadra ben presto scopre una rete di bugie e di inganni. Qualcosa li sta osservando, spiando ogni loro mossa. La caccia è iniziata.»

Alla domanda di RidgeTop se tutti e cinque i numeri del fumetto fossero già stati scritti al momento della soppressione del progetto, Barlow annuisce, e specifica che il disegnatore Patrick Blaine era arrivato addirittura al terzo albo, quindi in pratica il fumetto era in stato avanzato di preparazione: saprà la Marvel cogliere l’occasione o rimarrà un altro dei progetti morti della Dark Horse? Nessuno lo sa.

Barlow afferma che per la sceneggiatura a fumetti che ha scritto gli è stato fornito un copione del film Predator datato settembre 1984, dal titolo Hunters e con un protagonista di nome Matheny, che poi diventerà Dutch.

In questo copione il protagonista soffre di PTSD, cioè di stress post-traumatico, e non sembra proprio la persona migliore per guidare la missione protagonista della storia. Durante la vicenda Matheny ha dei flashback che ci mostrano una passata missione finita male, in Beirut, dove lavorava per la difesa israeliana. Inoltre c’è una sottile sotto-trama che racconta il rapporto con suo padre, che lo portò a caccia all’età di 12 o 13 anni e il bambino riuscì solo a ferire un cervo. Il padre lo costringe a finire il lavoro, per non far soffrire l’animale, così il giovane Matheny compie la sua prima uccisione.

Stando a Barlow, che considera molto intrigante quella sceneggiatura del 1984, nella sua versione ha usato e addirittura esteso gli intermezzi con il passato del protagonista, sia la missione a Beirut sia la caccia con il padre, e a quanto pare sia la Dark Horse sia la Fox sono stati molto entusiasti del risultato.

Non possiamo che dispiacerci per il progetto annullato, ma è anche vero che queste furbate hanno un po’ stufato: a forza di ricamare su storie note si dimentica di sforzarsi di creare qualcosa di nuovo.

L.

– Ultime interviste:

  • [2020-03] Guy Pearce su “Prometheus” - L'attore britannico, raccontando al canale YouTube di "GQ" i suoi ruoli più famosi, finisce a parlare di Peter Weyland di Prometheus (2021): ecco la traduzione della sua testimonianza.
  • [2021-03] Sigourney Weaver su “Collider.com” - Il 6 marzo 2021 l'attrice ha rilasciato un'intervista a Christina Radish del sito Collider.com, in occasione dell'uscita del suo film My Salinger Year (2020): ecco tradotte le parti più interessanti dell'intervista.
  • [2020-06] Predator: Screenplay (annullato) - Un podcast di AVPGalaxy del 23 gennaio 2021 presenta un'intervista all'autore di questa saga soppressa, il quale ci regala uno sguardo su ciò che poteva essere.
  • [2020-08] Michael Biehn su “Empire” - Traduco un'intervista estiva di "Empire" all'attore che si prepara ad apparire nella nuova stagione di "The Mandalorian".
  • [2012-04] Jon Spaihts su “Screem” 24 - Traduco questa intervista al creatore originale di Prometheus (2012) prima che arrivasse la follia del Damon Lindelof a fare danni.
  • [2019-02] Carlos Huante parla di Covenant - Traduco la parte dell'intervista al creature designer che racconta ghiotti retroscena sulla produzione del più brutto film della storia del cinema: Alien: Covenant, dello Scott sbagliato.
  • [2012-06] Noomi Rapace su “Fangoria” 314 - Traduco questa intervista a Noomi Rapace apparsa sulla rivista specialistica "Fangoria" numero 314 (giugno 2012), in merito all'imminente uscita del film Prometheus.
  • [2004-08] AVP su “Fangoria” 235 - Traduco il servizio in cui Paul W.S. Anderson ricostruisce la genesi del progetto "Alien vs Predator" spacciandolo tutto come nato da una sua idea, quando invece il cuore della storia nasce dal celebre fumetto del 1990 e poi tutto è rovinato da pessime idee e trovate discutibili.
  • [1986-07] Lance Henriksen su “Fangoria” 55 - Traduco questo articolo apparso sulla rivista specialistica "Fangoria" numero 55 (luglio 1986) in cui l'attore ricorda i suoi precedenti film e si gode il lancio di carriera.
  • [1995-06] Alien 4 su “SFX” 1 - Il primo numero della nuova rivista "SFX" nel giugno 1995 fa il botto e presenta un'intervista all'attrice Sigourney Weaver dove viene anticipato il futuro Alien Resurrection (1997).

[2020-12] Predator saldaPress 26

Cover di Sean Phillips

Ventiseiesimo ed ultimo numero (12 dicembre 2020) della testata “Predator“, compagna di “Aliens”.

La testata (che cambia di nuovo intestazione così da far impazzire gli edicolanti) continua a presentare le storie con cui la Dark Horse approfondiva la trama del film Predators (2010) di Nimród Antal, scrivendone prequelnovelizationsequel. Peccato che l’ottima operazione non abbia dato frutti, e peccato che non sia stata adottata anche per gli altri film alieni del Duemila.

Due storie questo mese. Predator: Preserve the Game (2010), che nella consueta traduzione di Andrea Toscani diventa Predators: Sopravvivenza, seguito del film di Antal: David Lapham ai testi e Allan Jefferson ai disegni promettono nuove avventure purtroppo mai arrivate.
Poi, a chiudere il volume (e la testata), ecco Predator: The Hunted City, apparsa dal numero 16 (dicembre 1993) al numero 18 (febbraio 1994) della testata “Dark Horse Presents”, che diventa Città violenta: Charles Moore ai testi e D. Alexander Gregory presentano ai disegni presentano un Predator nella Manhattan del 1947.

Oltre a pubblicizzare il costoso volume Alien: dietro le quinte, in libreria questo dicembre, questo numero inizia il lungo addio della saldaPress all’universo alieno. Ecco il commiato di questo albo:

Predator Never Dies!

Quando, nel 2018, decidemmo di riportare in Italia i fumetti del brand Predator, il nostro progetto era sicuramente ambizioso: presentare le storie più recenti e, in parallelo, recuperare progressivamente il grande corpus fumettistico legato a quell’universo così da creare quella biblioteca che, come fan, sognavamo da tempo di leggere in italiano e nella migliore delle edizioni possibili.
Per tre anni, con il pieno appoggio di Dark Horse, abbiamo lavorato seguendo un percorso che, mese dopo mese e agendo su più formati, ci avrebbe permesso di completare quell’ampio intreccio editoriale che avevamo in mente.
Ma lo scorso anno, con il passaggio dei diritti del brand a una nuova proprietà – che legittimamente ha oggi altri piani editoriali per i brand a esso collegati –, il nostro progetto si è dovuto interrompere.
E così, il nostro lavoro su Predator si ferma qui.
[…]
E così, all’alba di una nuova era per Predator che, ne siamo certi, riuscirà a tenere vivi i personaggi e trasportarli in inediti contesti narrativi capaci di suscitare la curiosità dei fan (la nostra, in primis), vi salutiamo.
[…]

Andrea G. Ciccarelli
Direttore editoriale saldaPress

L.

– Ultimi numeri saldaPress:

  • [2020-12] Predator saldaPress 26 - Numero conclusivo della testata, con due storie brevi.
    Con Sopravvivenza diamo uno sguardo alle storie che potevano nascere dal film Predators (2010) e che non sono mai nate. Con Città dannata torniamo nella Manhattan del 1947 con boss malavitosi alle prese con un Predator.
  • [2020-12] Aliens saldaPress 43bis - Conclusione della saga Alien: la sceneggiatura originale (2020), in cui Cristiano Seixas ha il compito di prendere la sceneggiatura di Dan O’Bannon del 1976 e trasformarla in un fumetto, ed addio della testata.
  • [2020-12] Aliens saldaPress 43 - Prima parte della saga Alien: la sceneggiatura originale (2020), in cui Cristiano Seixas ha il compito di prendere la sceneggiatura di Dan O’Bannon del 1976 e trasformarla in un fumetto, con gli splendidi disegni del brasiliano Guilherme Balbi.
  • [2020-10] Aliens: Orbita mortale - Splendida versione cartonata dell'inconsistente saga del 2017 di James Stokoe, la cui arte narrativa lascia freddini ma dal punto di vista grafico è davvero da rifarsi gli occhi. Il volume inoltre è impreziosito da una sezione "materiali extra" che fa girare la testa per la bellezza.
  • [2020-11] Predator saldaPress 25 - Seconda ed ultiam parte della movie adaptation, con la storia Beating the Bullet di Paul Tobin che nella traduzione di Andrea Toscani diventa Battere il proiettile, con protagonista Isabelle (interpretata nel film da Alice Braga).
  • [2020-11] Aliens saldaPress 42 - Conclusione dell'inutile Alien vs Predator: Thicker Than Blood (2019), ribattezzata in italiano Più forte del sangue: ultima produzione della pessima Dark Horse prima che finalmente le venga strappato il marchio che sta insozzando da anni.
  • [2020-10] Predator saldaPress 24 - Si chiude la storia prequel del film di Nimród Antal e inizia la movie adaptation, con la storia Beating the Bullet di Paul Tobin che nella traduzione di Andrea Toscani diventa Battere il proiettile, con protagonista Isabelle (interpretata nel film da Alice Braga).
  • [2020-10] Aliens saldaPress 41 - Prime due puntate dell'inutile Alien vs Predator: Thicker Than Blood (2019), ribattezzata in italiano Più forte del sangue: la saga morta a metà dovrebbe apparire completa a novembre, farà in tempo la saldaPress a tradurla al volo per l'Italia?
  • [2020-09] Predator saldaPress 23 - Prima parte di un viaggio nei fumetti legati al film di Nimród Antal.
    Vita da predatore di David Lapham ci racconta una vecchia avventura del mercenario Royce, mentre Welcome to the Jungle di Marc Andreyko inizia a raccontarci una precedente stagione di caccia sul pianeta dei Predator.
  • [2020-09] Aliens saldaPress 40 - Seconda ed ultima parte di Aliens: Stronghold (maggio 1994) del decano John Arcudi, con i disegni di Doug Mahnke: per l'occasione viene ribattezzata Aliens: Fortezza.

[2020-12] Aliens saldaPress 43bis

Cover di Guilherme Balbi

Supplemento al quarantatreesimo numero (12 dicembre 2020) della collana mensile della saldaPress, con le traduzioni di Andrea Toscani.

Si conclude la saga Alien: The Original Screenplay (2020), che in italiano diventa Alien: la sceneggiatura originale.

Cristiano Seixas ha il compito di prendere la sceneggiatura “originale” di Dan O’Bannon del 1976 e trasformarla in un fumetto con i disegni del brasiliano Guilherme Balbi, che aveva già curato Predators (2010).
Ricordo che quella sceneggiatura la trovate tradotta in italiano da me.

Oltre a pubblicizzare il costoso volume Alien: dietro le quinte, in libreria questo dicembre, questo numero inizia il lungo addio della saldaPress all’universo alieno. Ecco il commiato di questo albo:

Aliens Never Die!

Quando, nel 2017, decidemmo di riportare in Italia l’Aliens Universe, il nostro progetto era sicuramente ambizioso: presentare le storie più recenti e, in parallelo, recuperare progressivamente tutto l’enorme corpus fumettistico legato a quell’universo – oltre trent’anni di storie! – così da creare quella biblioteca che, come fan, sognavamo da tempo di leggere in italiano e nella migliore delle edizioni possibili. Per tre anni, con il pieno appoggio di Dark Morse, abbiamo lavorato seguendo un percorso che, mese dopo mese e agendo su più formati, ci avrebbe permesso di completare quell’ampio intreccio editoriale che avevamo in mente.
Ma lo scorso anno, con il passaggio dei diritti sull’Aliens Universe a una nuova proprietà – che legittimamente ha oggi altri piani editoriali per i brand a esso collegati –, il nostro progetto si è dovuto interrompere.
E così, il nostro lavoro sull’Aliens Universe si ferma qui.
[…]
E così, all’alba di una nuova era per l’Aliens Universe che, ne siamo certi, riuscirà a tenere vivi i personaggi e trasportarli in inediti contesti narrativi capaci di suscitare là curiosità dei fan (la nostra, in primis), vi salutiamo.
[…]

Andrea G. Ciccarelli
Direttore editoriale saldaPress

L.

– Ultime pubblicazioni saldaPress:

  • [2020-12] Predator saldaPress 26 - Numero conclusivo della testata, con due storie brevi.
    Con Sopravvivenza diamo uno sguardo alle storie che potevano nascere dal film Predators (2010) e che non sono mai nate. Con Città dannata torniamo nella Manhattan del 1947 con boss malavitosi alle prese con un Predator.
  • [2020-12] Aliens saldaPress 43bis - Conclusione della saga Alien: la sceneggiatura originale (2020), in cui Cristiano Seixas ha il compito di prendere la sceneggiatura di Dan O’Bannon del 1976 e trasformarla in un fumetto, ed addio della testata.
  • [2020-12] Aliens saldaPress 43 - Prima parte della saga Alien: la sceneggiatura originale (2020), in cui Cristiano Seixas ha il compito di prendere la sceneggiatura di Dan O’Bannon del 1976 e trasformarla in un fumetto, con gli splendidi disegni del brasiliano Guilherme Balbi.
  • [2020-10] Aliens: Orbita mortale - Splendida versione cartonata dell'inconsistente saga del 2017 di James Stokoe, la cui arte narrativa lascia freddini ma dal punto di vista grafico è davvero da rifarsi gli occhi. Il volume inoltre è impreziosito da una sezione "materiali extra" che fa girare la testa per la bellezza.
  • [2020-11] Predator saldaPress 25 - Seconda ed ultiam parte della movie adaptation, con la storia Beating the Bullet di Paul Tobin che nella traduzione di Andrea Toscani diventa Battere il proiettile, con protagonista Isabelle (interpretata nel film da Alice Braga).
  • [2020-11] Aliens saldaPress 42 - Conclusione dell'inutile Alien vs Predator: Thicker Than Blood (2019), ribattezzata in italiano Più forte del sangue: ultima produzione della pessima Dark Horse prima che finalmente le venga strappato il marchio che sta insozzando da anni.
  • [2020-10] Predator saldaPress 24 - Si chiude la storia prequel del film di Nimród Antal e inizia la movie adaptation, con la storia Beating the Bullet di Paul Tobin che nella traduzione di Andrea Toscani diventa Battere il proiettile, con protagonista Isabelle (interpretata nel film da Alice Braga).
  • [2020-10] Aliens saldaPress 41 - Prime due puntate dell'inutile Alien vs Predator: Thicker Than Blood (2019), ribattezzata in italiano Più forte del sangue: la saga morta a metà dovrebbe apparire completa a novembre, farà in tempo la saldaPress a tradurla al volo per l'Italia?
  • [2020-09] Predator saldaPress 23 - Prima parte di un viaggio nei fumetti legati al film di Nimród Antal.
    Vita da predatore di David Lapham ci racconta una vecchia avventura del mercenario Royce, mentre Welcome to the Jungle di Marc Andreyko inizia a raccontarci una precedente stagione di caccia sul pianeta dei Predator.
  • [2020-09] Aliens saldaPress 40 - Seconda ed ultima parte di Aliens: Stronghold (maggio 1994) del decano John Arcudi, con i disegni di Doug Mahnke: per l'occasione viene ribattezzata Aliens: Fortezza.

[2020-12] Aliens saldaPress 43

Cover di Guilherme Balbi

Quarantatreesimo numero (12 dicembre 2020) della collana mensile della saldaPress, con le traduzioni di Andrea Toscani.

Prima parte della saga Alien: The Original Screenplay (2020), che la Dark Horse ha proprio in questi giorni finalmente completato, che in italiano diventa Alien: la sceneggiatura originale.

Cristiano Seixas ha il compito di prendere la sceneggiatura “originale” di Dan O’Bannon del 1976 e trasformarla in un fumetto con i disegni del brasiliano Guilherme Balbi, che aveva già curato Predators (2010).
Ricordo che quella sceneggiatura la trovate tradotta in italiano da me.

Oltre a pubblicizzare il costoso volume Alien: dietro le quinte, in libreria questo dicembre, questo numero inizia il lungo addio della saldaPress all’universo alieno. Ecco il commiato di questo albo:

Alla fine

Il nostro viaggio all’interno dell’Aliens Universe termina qui: “Aliens” si chiude ufficialmente con questa uscita (anzi, per la precisione si chiude con l’uscita speciale che completa questa). In quasi quattro anni, tra volumi cartonati e questo mensile abbiamo pubblicato quasi tutti gli xeno-comics del brand Aliens (più alcuni di Alien vs Predator e Alien 3 di William Gibson, che sono brand a parte). Quindi permetteteci di darci, tra una lacrimuccia di commozione e l’altra, una pacca sulla spalla. Siamo molto fieri del risultato ottenuto e, soprattutto, della risposta del pubblico (cioè voi), che ci ha permesso di dare ai fumetti di quel mostraccio sbavante che tutti amiamo lo spazio e il lustro che meritano. Grazie per averci seguiti fino alla fine!

L.

– Ultime pubblicazioni saldaPress:

  • [2020-12] Predator saldaPress 26 - Numero conclusivo della testata, con due storie brevi.
    Con Sopravvivenza diamo uno sguardo alle storie che potevano nascere dal film Predators (2010) e che non sono mai nate. Con Città dannata torniamo nella Manhattan del 1947 con boss malavitosi alle prese con un Predator.
  • [2020-12] Aliens saldaPress 43bis - Conclusione della saga Alien: la sceneggiatura originale (2020), in cui Cristiano Seixas ha il compito di prendere la sceneggiatura di Dan O’Bannon del 1976 e trasformarla in un fumetto, ed addio della testata.
  • [2020-12] Aliens saldaPress 43 - Prima parte della saga Alien: la sceneggiatura originale (2020), in cui Cristiano Seixas ha il compito di prendere la sceneggiatura di Dan O’Bannon del 1976 e trasformarla in un fumetto, con gli splendidi disegni del brasiliano Guilherme Balbi.
  • [2020-10] Aliens: Orbita mortale - Splendida versione cartonata dell'inconsistente saga del 2017 di James Stokoe, la cui arte narrativa lascia freddini ma dal punto di vista grafico è davvero da rifarsi gli occhi. Il volume inoltre è impreziosito da una sezione "materiali extra" che fa girare la testa per la bellezza.
  • [2020-11] Predator saldaPress 25 - Seconda ed ultiam parte della movie adaptation, con la storia Beating the Bullet di Paul Tobin che nella traduzione di Andrea Toscani diventa Battere il proiettile, con protagonista Isabelle (interpretata nel film da Alice Braga).
  • [2020-11] Aliens saldaPress 42 - Conclusione dell'inutile Alien vs Predator: Thicker Than Blood (2019), ribattezzata in italiano Più forte del sangue: ultima produzione della pessima Dark Horse prima che finalmente le venga strappato il marchio che sta insozzando da anni.
  • [2020-10] Predator saldaPress 24 - Si chiude la storia prequel del film di Nimród Antal e inizia la movie adaptation, con la storia Beating the Bullet di Paul Tobin che nella traduzione di Andrea Toscani diventa Battere il proiettile, con protagonista Isabelle (interpretata nel film da Alice Braga).
  • [2020-10] Aliens saldaPress 41 - Prime due puntate dell'inutile Alien vs Predator: Thicker Than Blood (2019), ribattezzata in italiano Più forte del sangue: la saga morta a metà dovrebbe apparire completa a novembre, farà in tempo la saldaPress a tradurla al volo per l'Italia?
  • [2020-09] Predator saldaPress 23 - Prima parte di un viaggio nei fumetti legati al film di Nimród Antal.
    Vita da predatore di David Lapham ci racconta una vecchia avventura del mercenario Royce, mentre Welcome to the Jungle di Marc Andreyko inizia a raccontarci una precedente stagione di caccia sul pianeta dei Predator.
  • [2020-09] Aliens saldaPress 40 - Seconda ed ultima parte di Aliens: Stronghold (maggio 1994) del decano John Arcudi, con i disegni di Doug Mahnke: per l'occasione viene ribattezzata Aliens: Fortezza.