Citazioni aliene. Nathan Never 11 (1992)

Sembra ieri, invece sono passati esattamente trent’anni da quell’aprile 1992 in cui comprai in edicola il n. 11 di “Nathan Never” (Bonelli) dal titolo più che esplicativo: Fanteria dello spazio.
Lo so, è una chiara citazione del romanzo omonimo del 1959 di Robert Heinlein – che oggi viene ristampato con il titolo originale Starship Troopers ma all’epoca il film di Paul Verhoeven era ancora di là da venire – eppure il giovane Etrusco che ero conosceva una sola “fanteria dello spazio”: quella creata da James Cameron per Aliens (1986).

Non ero solo in questa associazione d’idee, visto che lo sceneggiatore Antonio Serra, fra i padri del personaggio, non ha resistito ad inserire niente meno che Vasquez in questa “fanteria”.

Non è una fanteria dello spazio se non c’è una Vasquez fra i ranghi

Il disegnatore Roberto De Angelis ha l’arduo compito di disegnare una donna che tutti capiscano essere la Vasquez di Aliens ma che non sembri troppo la Vasquez di Aliens, per ovvi motivi di diritti d’autore. Direi che ci è riuscito in pieno.

Quando “Nathan Never” attingeva alle fonti giuste

Riletta dopo trent’anni non posso dire che la storia mi abbia dato chissà che emozioni, ma temo di non essere più ricettivo nei confronti del Musone. Invece ricordo benissimo di aver adorato la doppia storia, quell’aprile 1992, anzi dispiacendomi che fosse divisa in due puntate. Per fortuna da lettore di Tex ero abituato a dover aspettare le uscite mensili, sebbene preferissi di gran lunga le storie della durata di un albo, come quelle di “Dylan Dog” e “Nick Raider”, altre mie appassionate letture dell’epoca.

Anche quando va a fare una passeggiata Vasquez si porta appresso il fucilone

Nathan va sotto copertura in una base di addestramento militare per individuare chi sta portando avanti attività illegali, e il brutto è che sono davvero poche le reclute che sembrano innocenti: in pratica il nostro eroe dovrà capire fra chi sembra più colpevole degli altri.

Lo vogliamo citare pure l’APC?

Il giovane Etrusco impazzì di gioia quando scoprì che l’occasione militare ha dato mano libera agli autori di scopiazzare tutto lo scopiazzabile da Aliens (1986), che è sempre cosa buona e giusta, così nel secondo numero della storia c’è un APC mentre il primo si chiude con una splendida drop ship.

Il modo migliore di chiudere un albo a fumetti

E poi, dài… lo vogliamo citare pure Hicks, il superiore in grado di Vasquez?

Ma allora volete farmi impazzire!

Che tempi, quando in edicola trovavi fumetti che scopiazzavano da Aliens. Ringrazio Serra per aver regalato queste grandi emozioni a un giovane Etrusco con tanta bava aliena nel cuore e buon trentennale alla Vasquez di Nathan Never.

L.

– Ultime citazioni Bonelli:

6 pensieri su “Citazioni aliene. Nathan Never 11 (1992)

  1. Bei tempi e ancor più belle citazioni (e la storia avrebbe avuto un ottimo seguito, nei numeri 76 e 77) 😉
    Sempre parlando di citazioni varie e abilmente sparse, nel numero successivo (il 13, “Oltre le stelle”) ci trovavi pure il grande Mario Bava con il suo “Terrore nello spazio”, chicca però stranamente passata nell’indifferenza generale (o quasi), all’epoca. Forse perché era un po’ più sottile del classico -nonché immediato- riferimento alla nave abbandonata con tanto di corpi alieni che tutti avevano poi rivisto, solo fatta con più soldi, nell’Alien di Scott…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.