Disney si riprende Predator (2022)

Da quasi un anno era tutto fermo, le annunciate novità a fumetti erano scomparse nel nulla e del nuovo film non se ne parlava più, e mettiamoci anche il forte ritardo nell’apparire sulla piattaforma Disney+: il marchio “Predator” è rimasto a lungo paralizzato per colpa di un’azione legale intentata da Jim e John Thomas, gli sceneggiatori del primo film del 1987, come ho raccontato.

Lo scorso 12 gennaio 2022 il giornalista Blake Brittain scrive sul sito della Reuters che la disputa è conclusa: alla corte federale di Los Angeles il 17 dicembre 2021 è stato depositato questo documento con cui si attesta che:

«questa azione e tutte le pretese, comprese tutte le domande riconvenzionali, e le difese ivi fatte valere siano respinte in modo permanente, con ciascuna parte a carico delle proprie spese legali.»

Aggiungerei «senza nulla a pretendere, in data odierna», per dirla come Totò.

Marc Toberoff, avvocato dei due sceneggiatori, ha fatto sapere che i suoi clienti sono arrivati ad una «risoluzione amichevole» con la Disney: non sono un legale, ma la frase a me sembra indicare un sostanzioso passaggio di soldi dalla casa ai due autori.

Ora che la questione è risolta, possiamo per favore far uscire quei fumetti che ci hai promesso l’anno scorso, cara Marvel?

L.

2 pensieri su “Disney si riprende Predator (2022)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.