[2021-06] Marvel ristampa Aliens (1)

Dal 1° giugno 2021 la Marvel presenta in digitale le ristampe del primo mitico universo a fumetti di Aliens, quello con cui la Dark Horse Comics ha conquistato il mondo.

Ecco di seguito le uscite, ovviamente in lingua originale, ma intanto vi ricordo la mia storia dei fumetti alieni, raccontata per la prima volta.

[1988-07] Aliens: Book I (Outbreak)
Sequel geniale del film Aliens poi rinnegato dal terzo film.
Primo episodio della Trilogia di Mark Verheiden, purtroppo qui in edizione “censurata”.
Sono passati dieci anni dagli eventi del film Aliens, Newt è cresciuta e insieme all’amareggiato Hicks parte per il pianeta natale degli alieni, in cerca di risposte a domande pericolose.
Da questo fumetto Steve Perry ha tratto l’eccellente romanzo “Aliens: il nido sulla terra” ( 1992).


[1989-08] Aliens: Book II (Nightmare Asylum)
Secondo episodio della Trilogia di Mark Verheiden.
Fuggendo dalla Terra ormai caduta sotto l’invasione degli xenomorfi, Newt ed Hicks si rifugiano nell’asteroide-laboratorio del rude militare Spears, che sta addestrando gli alieni per formare il suo esercito personale di creature invincibili. Sarà dura arginare la sua follia, ma alla fine… arriverà Ripley!
Da questo fumetto Steve Perry ha tratto l’eccellente romanzo “Aliens: incubo” ( 1993).


[1990-06] Aliens: Book III (Earth War)
Terzo ed ultimo (deludente) episodio della Trilogia di Mark Verheiden.
Finalmente Newt e Ripley si ritrovano, dopo più di dieci anni separate, e dopo qualche sbrigativa spiegazione sferrano l’attacco finale alla Regina Aliena. i cui “soldati” hanno invaso la Terra. Ma prima, Ripley dovrà raccontare cos’ha fatto nei dieci anni in cui è rimasta separata da Newt…
Da questo fumetto Steve e S.D. Perry (padre e figlia) hanno tratto il noioso romanzo “Female War” (1993).


[1991-11] Aliens: Genocidio (Genocide)
Sul pianeta d’origine degli alieni una mutazione genetica ha dato vita ad una seconda specie di xenomorfi – di colore rosso – e la guerra è inevitabile. Intanto sbarca una missione umana venuta a prelevare pappa reale aliena per sintetizzare lo XenoZip, droga potentissima che garantisce grandi guadagni: posto sbagliato, momento sbagliato…
Da questo fumetto David Bischoff ha tratto il romanzo Aliens: Genocide (1993).


[1992-02] Aliens: Alveare (Hive)
Buona storia resa malissimo da disegni inguardabili.
Un professore malato terminale e una splendida ladra uniscono le proprie forze per ottenere la sostanza più preziosa dell’universo: la pappa reale della Regina Aliena, fondamentale per la potente droga ZenoXip. Uno xenomorfo robotico sarà più che utile nell’impresa…
Da questo fumetto Robert Sheckley ha tratto il romanzo “Alien: dentro l’alveare” (1995), primo ed unico romanzo alieno ad entrare nella storica collana “Urania”.


[1992-04] Aliens: Tribes (Graphic Novel)
Nel 1992 alla Dark Horse Comics c’erano Mike Richardson (publisher) e Randy Stradley (executive editor): con due nomi di questa portata è chiaro che andassero in porto progetti audaci e meravigliosi.

Nell’aprile di quell’anno la casa presenta un progetto niente male: Dave Dorman crea delle splendide tavole di Aliens ma non per un fumetto, bensì per illustrare un romanzo breve scritto da Stephen R. Bissette.


[1992-06] Aliens: Newt’s Tale
Nel 1992 in cui al cinema Newt è uccisa la DHC le regala uno speciale.

Cos’è successo alla comunità di Hadley’s Hope, su Acheron, quando Russ Jorden ha trovato un relitto alieno?
Qui viene raccontata la sua storia, focalizzandosi su quella di Newt, fino all’arrivo di Ripley: presentando scene INEDITE del secondo film.


[1992-07] Alien 3 (novelization)
Novelization del film omonimo.

A causa di un facehugger a bordo della Sulaco, i sopravvissuti di Acheron – Ripley, Newt, Hicks e Bishop – vengono spediti nello spazio e naufragano su Fury 161, pianeta-penitenziario dove sopravvive solo Ripley, costretta ad affrontare un alieno superstite senza alcun tipo di armi.


L.

– Ultimi fumetti Marvel:

5 pensieri su “[2021-06] Marvel ristampa Aliens (1)

    • Con solo tre numeri usciti c’è forse troppo poca roba, magari aspettano che la storia entri nel vivo, sempre che davvero la Panini abbia voglia di aggiungere una testata alle mille che già tratta e che forse non vendono più come ai tempi d’oro 😛

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.