[2012] Alien Origin

Grazie a Prime Video mi sono visto un filmaccio a tema alieno che mi era sfuggito, quando la Minerva Pictures l’ha portato in DVD italiano nel maggio 2015, con la targa “Bizzarro Movies”.

Il regista Mark Atkins è un professionista della Z, con film divertenti come Sand Sharks (2012) e roba Asylum, come il divertente Android Cop (2014) o il tristissimo Planet of the Sharks (2016). Tutte opere decisamente superiori a questo vuoto Alien Origin (2012).

Il vuoto con un alieno intorno

Il film è puro letame, ma è irresistibile la prima parte, dove viene ricreato l’inizio di Predator (1987) ma in salsa found footage.

«Nell’ottobre 2011 un’unità delle Forze Speciali è stata mandata in missione nella giungla del Belize insieme alla giornalista Julia Evans e alla sua troupe televisiva: l’intero gruppo è sparito senza lasciar traccia.»

Quindi la fantomatica località del Centro America di Predator diventa il Belize, che affaccia sul mare, e le Forze Speciali anni Ottanta di Schwarzy si ammodernizzano: oggi tutti i soldati girano con una videocamera addosso, quindi è plausibile la quantità di tecnologia che si portano appresso i protagonisti di questo film. Purtroppo l’idea è di sfruttare per la milionesima volta l’idea del “filmato ritrovato” come ricostruzione degli eventi, e onestamente dopo vent’anni è un’idea che ci ha abbondantemente sfondato gli zebedei.

L’astronave ritrovata nel Belize ha una forma davvero aliena…

Degli attori improvvisati vengono lasciati senza alcun copione a girare tra le fresche frasche, parlando del più e del meno, poi a un certo punto trovano un teschio che è proprio plausibile: non sembra affatto una roba fatta con la stampante 3D…

Un autenticissimo teschio alieno

Niente viene spiegato, pare di capire che in quella zona ci sono alieni che rapiscono la gente, ma è chiaro che non esiste trama: solo una divertente versione cialtrona di alcune atmosfere di Predator.

Assolutamente deliziosa la scena in cui un soldato monta sulla spalla di un altro una… «pistola laser» alla Predator, ma tranquilli sta scherzando, è solo un sensore. È però chiaro che la battuta strizza l’occhio al cannone da spalla del Predator.

Cannoni da spalla modello Predator montati

Malgrado il disprezzo che genera la visione del film, il DVD è già entrato nella mia collezione dei “Finti Alien” scopiazzoni.

L.

– Ultimi post simili:

15 pensieri su “[2012] Alien Origin

  1. Già dall’immagine di copertina trasuda “porcata immonda”. Il tuo lapidario giudizio in apertura mi ha fatto sbellicare: “puro letame”. Lo avevo intravisto nelle mie ricerche di film “alieni” ma mi sono tenuto alla larga per una sorta di premonizione. Recensione per la serie: statene alla larga, io vi ho avvisato.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.