Marvel anteprima: marzo-aprile 2021

Cover di Inhyuk Lee

Finalmente cominciano ad uscire notizie ufficiali e materiale da iniziare a mostrare in anteprima: si avvicina la nascita dell’Era Marvel che (speriamo) potrebbe risollevare il defunto universo alieno – ucciso da una madre indifferente (Dark Horse) e da un padre crudele (Ridley Scott) – e infondergli un briciolo di vita.

Il mensile “Marvel Previews” comincia finalmente ad anticipare qualcosa delle imminenti uscite aliene, ed oltre ad annunciare le voluminose (ed esose) antologie di ristampe dei fumetti Dark Horse, ecco qualche sprazzo del primo e secondo numero della nuova testata Marvel “Alien“. Curiosa la perdita della “s” finale, marchio storico della Dark Horse e gran brutto segno: significa che la generazione di appassionati legata al secondo film sarà soppiantata dalla legione di ignari che conoscono solo il primo film. In fondo sono di più questi ultimi, quindi capisco che un’azienda generalista come la Marvel cerchi di puntare al pubblico generico. (Spero di cuore di sbagliare.)

Con la solita secchiata di copertine alternative (ed anche una scatola illustrata da collezione!) “Alien” 1 – di cui il numero di gennaio 2021 di “Previews” anticipa qualche tavola disegnata da Salvador Larroca – parla di Gabriel Cruz, sopravvissuto per un pelo ad un attacco alieno che ora, ritiratosi dalla Weyland-Yutani, cerca di ricostruire i pezzi della propria vita, grazie all’aiuto di un suo amico: un androide modello Bishop. Non è facile tornare alla vita da civile, visto poi che è destinato ad incontrare di nuovo gli xenomorfi.

Una trama che può essere tutto o niente: incrociamo le dita. Piuttosto che il soggetto di Phillip Kennedy Johnson mi intriga la frase di lancio:

Nessuno è al sicuro.
Nessuno è innocente.
Nessuno può sentirti urlare.

Speriamo la storia sarà all’altezza del lancio! Ecco l’anteprima dal numero 7 (gennaio 2021, che anticipa marzo) di “Marvel Previews” (cliccate per ingrandire):


Sul numero 8 (febbraio 2021, che anticipa aprile), abbiamo un piccolo spiraglio del secondo numero di “Alien”.


Ci sono già le date delle prime due delle voluminose antologie “Aliens: The Original Years Omnibus“, costosissime raccolte di trent’anni di storie Dark Horse: ad aprile e ad agosto, cioè quando usciranno e sarà sicuro il loro contenuto, presenterò una schedatura completa.


Si parla invece di luglio 2021 per la prima delle altrettanto voluminose antologie “Predator: The Original Years Omnibus“: visto il numero di storie raccolto, mi sa che servirà un powerloader per portar via il volume dalla fumetteria!


Per ora non c’è alcuna anteprima di un’eventuale serie dedicata al cacciatore spaziale, ma con voci sempre più insistenti di un nuovo fallimentare film in lavorazione è facile che la Marvel si inventerà qualcosa.

Intanto AVPCentral sul suo profilo instragram ha pubblicato ieri questa illustrazione che anticiperebbe un futuro “versus” di casa Marvel. Povero Predator…

L.

– Ultimi post simili:

17 pensieri su “Marvel anteprima: marzo-aprile 2021

  1. Vabbe’ il mio edicolante diceva “Alien”, nelle fumetterie in cui sono stato dicevano “Alien”, raramente ho sentito quella “s” finale. Almeno adesso lo diranno bene (sempre che la Panini lo porti in Italia) 😀

    Piace a 1 persona

    • Sul grado di informazione dei lettori italiani odierni vorrei non esprimermi: parlavo dei lettori americani 😀
      E’ curioso il cambio di testata, quasi a voler prendere le distanze dai prodotti Dark Horse sebbene ne abbiano rilevato il copyright. Con Conan non era successo, ma in fondo era già un prodotto Marvel prima di passare alla Dark Horse, così in fondo Star Wars non poteva essere cambiato in alcun modo. Invece quella mancanza di “s” puzza parecchio, e spero di cuore che questo prendere le distanze significhi un trattamento migliore, e non semplicemente la solita spazzatura con un nome diverso.

      "Mi piace"

    • Potrebbe essere una trappola, un’esca messa lì così da tenere buoni eventuali fan seccati, ma è un pericolo che non corriamo. Tutti quelli che rilasciano interviste parlano del primo film, nessuno cita mai il secondo (parlo dell’America: in Italia non si parla di Alien se non per vaghi riferimenti vuoti) quindi dubito fortemente ci siano là fuori fan del secondo film che possano lamentarsi.
      Spero di cuore di sbagliare, e che quello spirito e quelle tematiche del secondo film che da sole hanno tenuto in vita l’universo alieno per trent’anni siano rispettate dalla Marvel, ma non ci scommetterei sopra.

      Piace a 1 persona

      • ….ora che mi ci dai pensare…che tristezza 😔
        È una delle mie saghe preferite
        con i vari Predators,fumetti ,libri e grafic novel annessi checché se ne dica…a me piacciono ma probabilmente sono una cialtrona

        Piace a 1 persona

      • Per carità, dei gusti non si discute e anzi ti invidio: forse mi faccio aspettative troppo alte che poi vengono deluse, comunque viaggiare per l’universo alieno è sempre cosa buona e giusta ^_^

        Purtroppo è sconfortante quando leggi le dichiarazioni di autori, editori, attori, scrittori e cc. e ripetono tutti la stessa identica cosa: “Ah che bel ricordo quando da ragazzino ho visto Alien”… tutta qua? Quindi un’universo narrativo trentennale fatto da più di dieci film, decine e decine di fumetti, romanzi, videogiochi, audiolibri e via dicendo? Come faccio a fidarmi di qualcuno che spontaneamente confessa di non conoscere l’universo che sta prendendo in mano?
        Questo non succede negli altri universi, immagina un autore che dica di aver visto solo lo Star Wars del 1977 e basta: i fan lo aggredirebbero! Invece di Alien non sembra ci siano fan così attenti, quindi anche gli autori sono parecchio “rilassati” 😛

        Piace a 1 persona

      • Mi trovi d’accordo su ogni parola che hai scritto,ma da cialtrona quale sono ho imparato a sorvolare su chi si comporta così,e credimi ne conosco tanti.
        Tendo a incazzarmi quindi ho imparato il dominio e li elimino in automatico dal mio campo visivo e uditivo.
        Ho visto il primo Alien che avevo 10 anni,mi spaventò in una maniera tale che ripresi a controllarmi sotto il letto…ma poi tempo dopo ,scappai al cinema con un amico a vedere Aliens e ne uscii innamorata , quindi goditela e non farti troppe aspettative e soprattutto
        mandali sonoramente affanc..uore quelli che ignorano che “nello spazio nessuno può sentirti urlare” 😊

        Piace a 1 persona

      • aahahaha accetto il saggio consiglio, il problema sono gli autori che continuano a scrivere in universi di cui conoscono poco e temo siano molto poco appassionati 😛

        Comunque magari il mese prossimo, quando uscirà il primo numero del nuovo fumetto alieno, sarò il primo a complimentarmi per la nuova Era Marvel e quindi tutto verrà dimenticato e perdonato. speriamo! 😛

        Piace a 1 persona

    • Più escono notizie sicure, meno mi sento incoraggiato, e l’unica cosa che mi dà speranza è che storie peggiori della Dark Horse sarà davvero difficile che escano. Però l’ignoranza generalizzata che gli autori dimostrano sull’universo alieno – che in altri universi sarebbe considerata inconcepibile e criticata dai fan – mi deprime sempre di più.

      Piace a 1 persona

      • Condivido, purtroppo… al di là di lustrini e paillettes (leggasi: i soliti ottimi disegni e nient’altro), infatti, la mancanza di quella “s” dopo Alien fa molto poco per fugare il sospetto che l’imminente nuovo percorso alieno della Casa delle Idee non segua il filo di quell’ignoranza generalizzata vista fino ad oggi 😦

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.