Citazioni aliene. Mandalorian 2×05 (2020)

Due miti rocciosi e silenti

Ormai non c’è più freno ai “collegamenti alieni” nella serie televisiva “The Mandalorian“: nello sterminato Gotha iconico degli autori Jon Favreau e Dave Filoni  Aliens (1986) ha sempre un posto d’onore.

Il “Capitolo 13” (episodio 2×05, 27 novembre 2020), scritto e diretto da Filoni, aveva ben altre aspettative nel cuore dei fan, per un personaggio che non rivelo nel caso non l’aveste ancora visto. Quindi “rimandi minori” forse sono passati un po’ in sordina ma il fatto che ci siano non può essere un caso: mandare in onda un episodio il giorno dell’80° anniversario della morte di Bruce Lee… con protagonista Diana Lee Inosanto, sua figlioccia (figlia del celebre maestro filippino Dan Inosanto, il primo cattivo della torre di Game of Death) non posso credere che sia un caso.

Non credo ci siano più dubbi sul fatto che “The Mandalorian” sia la versione Star Wars dei grandi chanbara giapponesi: il villaggio protagonista di questo episodio sembra il tipico piccolo paesino in cui arrivava Itto Ogami o Zatôichi a portare giustizia contro il signorotto locale. Ma sembra anche la tipica colonia umana della Weyland-Yutani impiantata su un mondo terraformato: non stupisce quindi di trovarci Michael Biehn.

Ma non ti suda la testa?

Da tempo si sapeva (ufficiosamente) della partecipazione dell’attore alla serie, ma onestamente speravo che il suo fosse un ruolo ricorrente. Purtroppo “The Mandalorian” è proprio come le serie giapponesi citate, ogni episodio è una storia che inizia e chiude, è un teatrino dove volti noti vengono a fare la loro breve comparsata mascherati da Star Wars. Diciamo che la serie sembra più uno spettacolo di cosplayer da fiera del fumetto. Tocca accontentarci.

Comincia la caccia all’insetto mandaloriano

Biehn non è certo noto solo per Aliens, ma c’è un particolare che mi fa pensare come Filoni e Favreau abbiamo voluto sottolineare che non stanno citando il Kyle Reese di Terminator (1984) né altri ruoli dell’attore: è proprio Hicks da Aliens (1986), e lo testimonia l’arma che sfoggia nell’episodio.

Se ci fossero dubbi…

Perché un fucile che lancia fasci luminosi dovrebbe ricaricare a pompa, come se dovesse far scorrere cartucce nella canna? È un non sense che credo sia stato messo lì a posta per ricordare la mitica “arma di riserva” di Hicks.

«Io lo voglio a portata di mano, per incontri ravvicinati,»
(I like to keep this handy, for close encounters)

Malgrado il noto Colonial Marine sia ritratto più spesso con il pulse rifle – già citato da “The Mandalorian” – lo shotgun è l’altra sua arma iconica, quindi non stupisce trovarla in questa puntata.

Che siano alieni o mandaloriani, l’arma è sempre quella

Ovviamente la grafica del fucile è modificata in modo da spacciarla per attinente al mondo di Star Wars, ma l’aspetto da fucile a pompa rimane.

Un fucile a pompa nell’universo di Star Wars

Come si può non volere bene a Favreau e Filoni per questa pioggia di citazioni aliene nella loro serie? Certo, se i personaggi riuscissero a rimanere per più di un episodio sarebbe meglio, ma non si può avere tutto.

L.

– Ultimi post simili:

  • Volo per l’inferno (2003) - Nella Z profonda nessuno può sentirti copiare "Alien".
  • Citazioni aliene. Plan B (2016) - Due rivali, di diverso colore di pelle, si lanciano in una spettacolare citazione dei super-bicipiti di Carl Weathers ed Arnold Schwarzenegger in Predator (1987).
  • Citazioni aliene. Zagor Color 8 (2018) - Walter Venturi nell'ottavo speciale a colori di Zagor ci regala un'astronave aliena con un corridoio decisamente... gigeresco!
  • Alien Origin (2012) - Forze Speciali vanno nella giungla del Belize e trovano una creatura aliena da affrontare: una cialtrona scopiazzata da Predator (1987) in salsa found footage che brucia gli occhi per la sua bruttezza.
  • Citazioni aliene. V (2010) - Il Moro, del blog "Storie da birreria", mi segnala un'incredibile cripto-citazione aliena della serie remake della storica "Visitors", a testimonianza che la Compagnia non ha più limiti nella sua espansione.
  • Citazioni aliene. Mandalorian 2×05 (2020) - Mello sterminato Gotha iconico degli autori Jon Favreau e Dave Filoni, Aliens (1986) ha sempre un posto d'onore: ecco Hicks e il suo shotgun nell'universo del mandaloriano.
  • Citazioni aliene. Mandalorian 2×03 (2020) - Nuova citazione aliena dalla serie televisiva di Star Wars, che ormai ci ha preso gusto: di nuovo il "trovatello" (the Kid) alle prese con un simil-facehugger.
  • Citazioni aliene. Mandalorian 2×02 (2020) - L'universo di Star Wars e quello di Alien continuano ad incontrarsi, con una nuova deliziosa citazione aliena nella serie TV mandaloriana.
  • Citazioni aliene. Martin Mystère 370 (2020) - Anche il buon vecchio zio Martin entra nel grande mondo delle citazioni aliene, con un facehugger sott'olio!
  • Citazioni aliene. Piccolo ranger (1981) - Quasi due anni dopo l'uscita italiana di Alien (1979), la testata a fumetti "Il piccolo ranger" presenta la versione bonelliana del nostro xenomorfo preferito, anche se adattata per i giovani lettori.

13 pensieri su “Citazioni aliene. Mandalorian 2×05 (2020)

    • In realtà la serie non fa lavorare nessuno, offre solo comparsate a volti noti: sono contento per la loro paga, che immagino sostanziosa, ma è incredibile come ad un anno dalla nascita queste serie non abbia generato nulla, se non fan art.
      Nell’ottobre 2019, un mese prima che la serie nascesse, la Lego aveva già presentato il set dell’episodio 1×04 e di lì a poco la Black Series aveva iniziato a sfornare i personaggi della serie. Poi il vuoto totale. Non un fumetto, non un gioco, non un libro (a parte il “The Art Of”), niente, e ora la seconda stagione è un semplice teatro dove sfilano cosplayer. O non ha avuto gli incassi sperati, quindi è una serie un po’ lasciata ai margini dell’Impero, o c’è qualcosa sotto, magari robe di diritti e sfruttamento.
      Dispiace vedere tanti bravi attori e tanti ottimi personaggi passare come una meteora e perderli in un attimo.

      Piace a 1 persona

    • Non ho trovato interviste di Favreau che lo confermino, ma è dalla seconda puntata, con l’entrata in scena della carrozzina, che do per scontato che il mitico “Lone Wolf and Cub” sia la base di partenza per i personaggi protagonisti, cioè un guerriero solitario e un bambino 😉
      Se poi ci metti che l’episodio 1×04 è chiaramente un omaggio a “I sette samurai”, è chiaro che Favreau ha in mente quel tipo di iconografia, da inserire nell’universo di Star Wars.

      Piace a 1 persona

  1. Rivedere finalmente in azione il nostro indimenticato Michael è cosa buona e giusta 🙂 Peccato però, l’attenzione qui mostrata per le citazioni “giuste” faceva sperare che il suo personaggio fosse destinato a qualcosa di più…

    Piace a 1 persona

    • Mi piacciono i singoli personaggi, il design e le scene d’azione molto curate. Cioè mi piacciono i particolari, non la serie in sé, anche perché non la considero una serie: è un sipario che si apre ogni settimana e lascia spazio ad un cosplayer famoso di fare il suo numero. Non c’è alcuna omogeneità, giusto alla fine si ricordano che esiste una trama, infatti l’episodio di oggi finalmente – dopo cinque puntate senza alcun legame – inizia a raccontare qualcosa.

      Piace a 1 persona

      • Sì, appunto, i particolari sono tutti ottimi: nel primo episodio il procedere di Mando nella main street sembrava proprio quello di uno “straniero senza nome” nel paesino di frontiera, il problema è che poi ogni puntata si basa una struttura videoludica: Mando deve risolvere il problema del momento per ottenere la chiave e passare al quadro successivo, cioè la puntata successiva, cambiando poi totalmente stile. Una puntata western, una action, una commedia, una drammatica. E’ una serie troppo frammentata per considerarla un corpus unico, ma le singole parti sono tutte eccezionali.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.