Addio, Ron Cobb (1937-2020)

Dan O’Bannon e Ron Cobb nel 1977 – da Memory (2019)

Mentre lunedì 21 settembre 2020 festeggiavamo il compleanno di Stephen King, ci lasciava uno dei più grandi padri dell’universo alieno: Ron Cobb, la cui fantasia e visione del futuro ci ha regalato meraviglie irripetibili.

Cobb è quello che ha disegnato un’astronave per dei ragazzi un po’ matti che volevano fare un compito scolastico a tema fantascientifico, dal titolo Dark Star (1974)…

Quando ti parte la mano e ti scappa fuori un mito

È quello che ha disegnato un “lucertolone del deserto ” per John Milius, che ospita un giorno George Lucas a casa sua e quello gli ruba subito l’idea…

Direttamente dalla scrivania dell’inconsapevole Ron Cobb

È quello chiamato al volo ad integrare alieni e mostri della cantina di Star Wars (1977)…

Bozzetti di Ron Cobb per la scena della cantina

È quello che all’amico Dan O’Bannon ha buttato giù idee visive per un copione a cui stava lavorando, un certo Alien

Disegno di Ron Cobb per il facehugger descritto da O’Bannon
da La storia di Alien (1979)

È quello che scopre solo in seguito di aver “vinto” la gara per la scelta della Nostromo di Alien (1979), come racconta lui stesso

La Nostromo, basata sui disegni di Ron Cobb

Insieme a Syd Mead ha creato i bozzetti per le armi fantastiche di Aliens (1986), tipo il pulse rifle

Tra le meraviglie che Ron Cobb ci ha donato

Per saperne di più, dalla sua viva voce, vi invito alla mia traduzione di una sua intervista del 1979 di Starbust.

Addio, Ron, e grazie per tutto il fantastico.

L.

7 pensieri su “Addio, Ron Cobb (1937-2020)

  1. Ho letto la notizia solo ieri, davvero un brutta perdita uno di quei nomi che al grande pubblico magari potrà dire poco ma agli appassionati accende un sacco di bei ricordi, per fortuna ci ha lasciato tantissimi capolavori del cinema. Cheers

    Piace a 1 persona

    • Storicamente non mi interessa Dune e lo ignoro dal 1984 ad oggi! 😀
      Non ho visto il film di Lynch, né il serial-remake, né letto anche solo la trama della decina di libri arrivati in Italia, né visto il trailer dell’ultimo né lo vedrò: tutto ciò che “assomiglia” a Dune evoca il mio totale e profondo disinteresse 😛
      Invece mi è piaciuto l’audio-biografia di Lynch perché racconta la sua vita all’epoca delle riprese dolorose ed è stato interessante.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.