Citazioni aliene. Stargate Atlantis (2007)

Neanche ad Atlantide possono sentirti urlare

Non esiste angolo di universo in cui qualcuno non stia citando Alien (1979), e lo dimostra l’episodio 4×04 (19 ottobre 2007) della serie TV “Stargate Atlantis“, figlia della celebre “Stargate”.
L’episodio è sceneggiato da Robert C. Cooper, uno dei padri fondatori dell’intero universo narrativo nato dal film di Roland Emmerich, e sebbene la serie sia targata MGM è impossibile non citare l’alieno Fox.

Rimasto vacante il posto di capo di Atlantide, con gran gioia dei fan arriva il colonnello Samantha Carter (Amanda Tapping), storica protagonista della saga sin dal primissimo episodio. Intanto è arrivata Ma soprattutto è arrivata nella serie la dottoressa Jennifer Keller, interpretata da quella Jewel Staite che per me sarà sempre la meccanica Kaylee “Firefly“.
È lei protagonista della citazione aliena.

È sempre un piacere trovare Jewel Staite

Contaminata da un’entità aliena che agisce mediante sogni terribili, Keller ha un incubo in cui è chiamata a curare Teyla (Rachel Luttrell) da un violento mal di pancia.

La paziente è affetta da un grave caso di citazione aliena!

Basta un attimo per capire che la situazione è più grave di quanto sembri.

Certe citazioni sono letali

Dalla pancia della donna fuoriesce un insettone, ma prima si vede la sua sagoma agitarsi sotto la pelle, in una chiara citazione dal sogno di Ripley in Aliens (1986).

Sembra più La Cosa (1982), ma è una pura citazione aliena

Siccome l’intero universo alieno nasce dal secondo film ma fa più figo citare sempre e solo il primo – che è di classe, mica buzzurro e volgare come quello di Cameron! – ecco che i personaggi, raccontandosi il sogno, citano chiaramente Alien (1979).

KELLER: È stato orribile. C’era questo disgustoso insetto alieno che ti usciva dallo stomaco.

RONON: Tale e quale a quel film.

KELLER: Sì, Alien. Lo hai visto?

TEYLA: Sheppard ne parla spesso.

McKAY: Ricordo la prima volta che l’ho visto, non mi era piaciuto un gran che.

KELLER: Quando studiavo medicina feci l’errore di confidare al mio compagno di laboratorio che quel film mi aveva causato terribili incubi, e così lui mise un serpente dentro al cadavere su cui stavo lavorando.

McKAY: Io non lo vidi da bambino, sapevo che era spaventoso. Avevo sedici anni e nel mio quartiere fecero una specie di festival dall’horror: pensai “Magnifico”, sai per rimorchiare una mia compagna di studi. Le ragazze quando si spaventano abbracciano quello accanto. La tensione stava creando l’atmosfera, la ragazza era avvinghiata a me mentre io mangiavo pop corn, e quando l’alieno è uscito fuori da John Hurt… le ho vomitato tutto addosso.

RONON (ridendo): Devo vedere questo film.

Questo però a bordo del Firefly non succedeva!

Il colonnello Sheppard cita spesso film nei vari episodi, ma è curioso trovare così tanta attenzione ad un film “vero” all’interno di un universo narrativo.

L.

– Ultime citazioni:

6 pensieri su “Citazioni aliene. Stargate Atlantis (2007)

  1. Sì, la sottovalutata Stargate Atlantis è sempre stata generosa con le citazioni (aliene, come questa, o altro) 😉
    P.S. Una citazione -poco lusinghiera, da parte del Dottore/Peter Capaldi- di Alien c’è pure nello speciale natalizio di Doctor Who “L’ultimo Natale (Last Christmas)”…

    Piace a 1 persona

    • Stargate Atlantis mi è molto piaciuta, non tanto per le trame (sempre esageratamente arzigogolate) quanto per i personaggi e i loro rapporti. il dottor McKay è entrato subito nel novero dei miei personaggi preferiti, per intero ho visto solo la quarta e quinta stagione ed è chiaro che è lui il protagonista assoluto, con il giusto dosaggio di tecnobubbole e autoronia per scherzarci su.
      Grazie per la dritta, il mondo delle citazioni whoviane è un territorio inesplorato. Ho trovato una schermata di un vecchio Dottore con un barattolo al cui interno c’è quello che assomiglia decisamente ad un chestburster: un giorno si dovrà approfondire per bene 😛

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.