[2016-03] Alien Covenant su “SFX” 270

Traduco un’anticipazione di Alien: Covenant (2017) apparsa come trafiletto nella rubrica “Development Hell” di Nick Setchfield, all’interno della rivista “SFX” n. 270 (marzo 2016).

Chissà se dopo il clamoroso insuccesso di quella ignominiosa porcata Scott voglia ancora mantenere la promessa di un totale di quattro film-prequel di Alien (1979).


The Power of Four!

Ridley Scott è un uomo ambizioso. Alien: Covenant seguirà il Prometheus del 2012 come secondo film della nuova tetralogia xenomorfica [xenomorphic quadrilogy]. «È una storia molto complessa», spiega il regista veterano. «È un’evoluzione di ciò che ho fatto per Prometheus… Mi ha stupito che nei tre film che hanno seguito quello del 1979 nessuno si sia posto la domanda “Perché l’alieno? chi l’ha fatto e perché?”. Nel nuovo film una nave coloniale chiamata Covenant arriva su un pianeta remoto che ha un solo abitante, il sintetico David interpretato da Michael Fassbender

«Dopo questo film ce ne sarà un altro e poi un altro ancora, che gradualmente ci porteranno al film del 1979… Cosa ci faceva lì lo space jokey e perché aveva un alieno dentro di sé? Quelle domande troveranno risposta.»

Le riprese inizieranno a marzo ai Fox Studios di Sydney. La star di Prometheus, Noomi Rapace, sembra che apparirà solo brevemente nel ruolo di Elizabeth Shaw, mentre immaginiamo che Fassbender sarà più che una testa mozzata con un taglio di capelli da urlo.


L.

– Ultimi post simili:

 

5 pensieri su “[2016-03] Alien Covenant su “SFX” 270

  1. In effetti sui rimanenti capitoli della tetralogia prequel è calato il silenzio, ma non riesco ancora a capire se il tutto sia da interpretarsi in positivo o in negativo (l’anno scorso si parlava di un terzo film in fase di realizzazione ma, appunto se ne parlava e basta)…

    Piace a 1 persona

    • Prima o poi qualcuno alla Fox si chiederà che senso abbia fare film in perdita, o comunque con entrate da calcolare sul bilancino. Negli ultimi vent’anni la Fox ha goduto a fallire, ma magari adesso l’Impero (Disney-Marvel) vuole mettere un freno.
      Comunque sulle tempistiche mi sembra che non ci si possa contare: la Weaver ha firmato per il quarto film alieno nel 1987, dieci anni prima che effettivamente uscisse, quindi magari quei sequel si faranno ma non in tempi stretti. Anche perché la Fox dovrebbe guadagnare qualche soldo, prima di buttarlo nel cesso con un nuovo Alien, e film come “Underworld” rendono chiaro che la casa non ha alcuna intenzione di guadagnare, neanche per sbaglio…

      "Mi piace"

  2. Dice Ridley: “Mi ha stupito che nei tre film che hanno seguito quello del 1979 nessuno si sia posto la domanda “Perché l’alieno? chi l’ha fatto e perché?”

    Perché è una domanda stupida della cui risposta non frega niente a nessuno. Un giorno farò un film su degli alieni che arrivano sulla terra e un coccodrillo li mangia e si chiederanno chi ha fatto il coccodrillo…
    e perché? Pensa poi se li morde un leone o un serpente o anche solo un ippopotamo vegetariano incazzato, quante domande si faranno gli alieni.

    E’ una domanda del cazzo che si può porre solo un fanatico antropocentrista che vede la terra e l’uomo al centro dell’universo e ovviamente se c’è vita oltre la Terra, chi l’ha creata? Degli inca in vacanza tanti anni fa?

    Piace a 1 persona

    • Ho le lacrime agli occhi per la commozione: fratello duepizze, sono con te! ^_^
      Sottoscrivo con passione tutto quanto hai scritto, e lo Scott sbagliato ha ripetuto più e più volte quel totale delirio, in varie occasioni, senza rendersi conto di ciò che dice perché ormai il suo ego ha abbandonato la dimensione umana: nel prossimo film dirà che sia gli uomini che gli alieni sono stati creati da lui, Scott! 😀

      A questo punto ti consiglio caldamente il suo audio-commento ad Alien Covenant, che ho interamente trascritto: dimostra palesemente il grado di totale follia di Scott…

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.