[2012-12] Prometheus (DVD) + Scene tagliate

Davvero una gran bella idea far uscire a dicembre un film che si svolge a dicembre! Così malgrado il copyright riporti 2013 Amazon attesta al dicembre 2012 l’uscita del DVD di Prometheus di Ridley Scott.

Questa edizione è particolarmente povera, nella tradizione di far uscire prima il prodotto nudo e crudo e poi fare diecimila edizioni sempre più complete. Temo però che vista l’enorme pernacchia del film quelle edizioni se le siano sbattute tutte in faccia: io un po’ ne ho comprate, ma mica posso fare tutto da solo!

Visto che l’unico contenuto di questo DVD miserello è costituito dalle scene tagliate, ne approfitto per lasciarne una schedatura.

I virgolettati che presento sono la trascrizione dei sottotitoli italiani curati da Emanuela Mancuso.


1. T’is the Season

Mentre Meredith Vickers (Charlize Theron) deambula nei locali della Prometheus con i suoi due metri di manico di scopa infilati su per il deretano, vede il capitano Janek (Idris Elba) che addobba l’albero di Natale. La sua spiegazione è frutto di un lavoro di sceneggiatura davvero accurato:

Janek: È Natale. Abbiamo bisogno delle feste per ricordarci che il tempo non si è fermato.

Vickers: Da quanto mi risulta, il tempo non si ferma.

Janke: Primo viaggio nel profondo, eh?

La scena è in parte presente anche nel film, ma viene sbrigativamente interrotta: qui invece arriva fino al punto che Janek piazza l’albero al centro di un tavolo.

Ora sì che l’inutile personaggio del capitano acquista spessore…


2. Skin

I due mentecatti decerebrati che rimangono incastrati nella montagna – Fifield e Millburn, i due nomi della vergogna che ogni sceneggiatore dovrebbe appuntarsi come il massimo dell’abominio – mentre vagano come due coglioni a toccare roba aliena trovano una pelle abbandonata, che in realtà sembra più un paio di mutande lise. E cosa fa quel genio di Millburn? Annusa la pelle. Maniaco…

Guarda, le mutande di uno xenomorfo!

Cosa ci fa una pelle abbandonata in un luogo morto da duemila anni?


3. We’re not Alone Anymore

Prima dell’inspiegabile e misteriosa scena in cui analizzano una testa di Ingegnere morta da duemila anni, che non si capisce bene perché esploda, la dottoressa Elizabeth Shaw (Noomi Rapace) tiene una sorta di comizio con l’equipaggio, tutta contenta di aver dimostrato che è esistita un’altra razza nell’universo.

«Una donna in Africa mi ha raccontato una storia su come sia nato il mondo. Mi ha detto… Prima c’era il sole, ma non aveva nessuno su cui brillare. Così il sole creò l’uomo, e l’uomo guardò il sole e gli chiese: “Perché mi hai creato?”. E il sole disse: “Perché ero solo”. Per tutta la mia vita ho cercato quello che abbiamo scoperto oggi. Non siamo più soli. Salute.»

Giustamente il suo compagno Holloway (Logan Marshall-Green) gli fa notare che essendo tutti morti gli Ingegneri, tecnicamente sono ancora soli, ma passa per cinico…

Ah, ritorna l’alberello di Natale…


4. Strange Bedfellows

Prima di riappacificarsi con il compagno (nel frattempo “infettato” da David), la Shaw mentre mangia con le bacchette (ma perché?) si riguarda il video-log attivato nella montagna, che mostra l’ingegnere che duemila anni prima è morto decapitato in una porta. (La trovata del video-log, lo ricordo, ha sospette somiglianze con una trovata praticamente identica del romanzo Aliens: Steel Egg.)

Nel futuro mangeremo tutti con le bacchette?

È incredibile che la scena sia stata tagliata di netto dal film, perché in essa la Shaw spiega la sua teoria secondo cui l’Ingegnere morto non stesse correndo perché inseguito ma perché avesse un’infezione in corso, rimasta sopita poi per duemila anni e riattivata quando hanno portato la sua testa in laboratorio. Questo spiegherebbe l’esplosione: perché non dirlo nel film?

Holloway ne approfitta per continuare nel suo ruolo da cinico, sottolineando come quegli Ingegneri non siano palesemente degli dèi, quindi tutto il misticismo che pervade la Shaw non ha motivo d’essere, e infine se ne esce con la frase-chiave del film:

«Noi siamo solo uno stupido esperimento, e la Terra non era altro che una dannata provetta. Tutto qua».

Ne segue un attacco intimo di Holloway, che chiede alla Shaw perché abbia viaggiato così lontano: cosa vuole chiedere agli Ingegneri? Il perdono per i propri peccati? O il perché della morte dei propri cari?

Domande mistiche, poste in pigiama

Questa scena di tre minuti rappresenta il miglior dialogo del film: perché tagliarla di netto? Non era meglio togliere tre minuti di stupidaggini altrove? C’è solo l’imbarazzo della scelta…


5. David’s Objective

Una scena di pochi secondi in cui David (Michael Fassbender) ripristina il collegamento con la Vickers dopo averlo volutamente staccato.


6. A King Has His Reign

La Vickers rimane sola con il padre Peter Weyland (Guy Pearce) – o almeno lo chiama “padre” – e i due parlano in modo molto duro, finché lei gli dice:

«Guardati… Io ti rispettavo, ti ammiravo… Non sei nient’altro che un vecchio spaventato, e sono stanca di aspettare che quell’ultimo pietoso respiro esca dalla tua dannata bocca.»

Un altro grande personaggio inutile e sprecato del film

Malgrado la scena tagliata duri più di tre minuti, in realtà è solo questa frase che è stata realmente tagliata dal film (o almeno mi pare). E purtroppo non aggiunge nulla al rapporto tra Vickers e papà Weyland: Scott vuole che ognuno si faccia il proprio film, perché lui non dice niente né spiega una mazza…


L.

– Ultime edizioni video:

  • [2012-12] Prometheus (Blu-ray) - Se l'edizione DVD è straordinariamente povera di contenuti, questa in Blu-ray è parimenti pezzente, in quanto totalmente identica: film in due lingue micragnose, scene tagliate e in più due audio-commenti (Scott e i due sceneggiatori).
  • [2018-09] Cofanetto: Predator 3 Movie Collection (Blu-ray) - Semplicemente un gradevole involucro di plastica cromata che contiene i tre Blu-ray dei relativi tre primi film della saga - Predator (1987), Predator 2 (1990) e Predators (2010) - con relativi ricchi contenuti speciali.
  • [2020-11] Alien, Predator e Boyka in edicola! - Un'edicola appende quello che sembra un lancio pubblicitario della mia fan fiction "Aliens vs Boyka": tre DVD che dimostrano come alieni e lottatori carcerari spacchino anche al giornalaio!
  • [2007] Cofanetto: Alien le origini (3 DVD) - Cofanetto che consiste in un semplice involucro di cartone che racchiude tre DVD pre-esistenti: Alien nell'edizione del 1999, Predator nell'edizione speciale 2005 a disco singolo e AVP: Alien vs Predator nell'edizione basica del 2005.
  • [1998] Alien 4 (VHS THX) - Con l'uscita del quarto film, la Fox decide di rimasterizzare tutta la saga in VHS con sonoro THX: ecco il quarto titolo.
  • [1997] Alien 3 (VHS THX) - Con l'uscita del quarto film, la Fox decide di rimasterizzare tutta la saga in VHS con sonoro THX: ecco il terzo titolo.
  • [1997] Aliens (VHS THX) - Con l'uscita del quarto film, la Fox decide di rimasterizzare tutta la saga in VHS con sonoro THX: ecco il secondo titolo.
  • [1990] Predator (VHS Silver & Gold) - Edizione economica del film di John McTiernan che comprai, nel 1991 o 1992, nel negozio di musica del mio quartiere, che oltre a LP e CD era anche strapieno di film.
  • [1993] ALIEN ³ (VHS Silver & Gold) - Edizione economica del terzo film alieno, con la discutibile scelta di rendere nera la costa della VHS, così da rovinare l'accostamento con gli altri film della collana.
  • [1990] ALIENS (VHS Silver & Gold) - Prima videocassetta dell'universo alieno che ho acquistato, trovandola all'incirca nel 1990 nel negozio di musica e film che frequentavo all'epoca, a Roma. La qualità del riversamento è discutibile, ma rimane un carissimo ricordo.

11 pensieri su “[2012-12] Prometheus (DVD) + Scene tagliate

  1. Cos’è questo, il 2013? 😄
    Immagino sia il famoso DVD pubblicizzato in America con uno slogan del tipo “tutte le tue domande avranno delle risposte”. Chissà che risposte c’erano nelle mutande aliene.
    Ancora mi domando perché abbiamo cambiato l’aspetto di Holloway-alieno che inizialmente ricordava molto di più Alien. Forse Scott si era spaventato che a qualcuno gli potesse essere ricordato che questo sarebbe in teoria un prequel di Alien. Ricordi negli anni precedenti all’uscita quando era ossessionato dal dire NON È UN PREQUEL DI ALIEN, è FORSE ambientato nello stesso universo ma NON È LEGATO AD ALIEN! TOGLIETEVELO DALLA TESTA.

    Piace a 1 persona

    • Scott parla tanto, anche troppo, e se per questo per decenni ha ripetuto che MAI avrebbe fatto un film alieno 😀
      Il Blu-ray di “Prometheus” è molto più ricco di questa fetecchia di DVD, ma sulle “risposte” andrei piano: domande senza senso raramente producono risposte soddisfacenti.
      Visto poi che Scott ha dovuto sterzare di corsa, e nel 2015 d’un tratto “ehm, ci siamo sbagliati, ora andiamo in tutt’altra direzione”, direi che nessuno avrà mai risposte a domande a cui neanche l’autore sa rispondere.
      Ah, intanto Noomi Rapace sta ancora davanti al telefono ad aspettare che Scott chiami per “Prometheus 2: Paradise Lost” 😀

      "Mi piace"

      • Alla Fox piace massacrare i propri personaggi migliori, possibilmente con grande sofferenza 😀
        Invece quella stupidata di David, che cita solo libri di testo delle scuole anglofone, se lo tiene stretta…
        Per fortuna ancora non girano grandi notizie sul prossimo peto alieno, magari la botta presa da Covenant, e replicata con The Predator, ha fatto capire diverse cose alla Fox…

        "Mi piace"

  2. Non credo proprio che con questi striminziti extra abbiano mai avuto l’intenzione di rispondere a qualsivoglia domanda, visto che in Prometheus ci si limitava soprattutto a farle (le domande, appunto)… Il dramma è che poi han pensato bene (cioè, male) di lasciare le molto presunte risposte a Covenant 😦

    Piace a 1 persona

    • Due opere disgraziate che manifestano la confusa follia nella testa del loro autore. Quando sento ancora persone hanno apprezzato Covenant sono costretto a pensare che non si facciano domande, non si chiedano perché succeda quel che succede. Ed idem per Prometheus.

      "Mi piace"

      • E se in Prometheus qualcuno ancora provava a farsi domande, in Covenant quel qualcuno dev’essersi definitivamente volatilizzato (altrimenti come sarebbe mai possibile ritenerlo addirittura migliore del predecessore? C’è un limite a tutto)… 😦

        Piace a 1 persona

      • Non saprei, chi dice di apprezzare Covenant non dà alcuna spiegazione, quindi sono autorizzato a pensare che non abbia capito cos’ha visto e quindi semplicemente ha apprezzato gli effetti speciali.

        "Mi piace"

  3. Pingback: La Storia di Alien 14. Conclusione | Il Zinefilo

  4. Pingback: La Storia di Alien 14. Conclusione | 30 anni di ALIENS

  5. Pingback: [2012-12] Prometheus (Blu-ray) | 30 anni di ALIENS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.