[2008-01] Aliens: Criminal Enterprise

Il settimo volume della collana The Complete Aliens Omnibus presenta il romanzo Aliens: Criminal Enterprise (gennaio 2008), una storia inedita con cui S.D. Perry partecipa all’iniziativa della Dark Horse Comics di presentare con il proprio marchio dei libri dell’universo alieno.


La trama ufficiale:

Thomas Chase si risveglia dal crio-sonno per il suo primo giorno di lavoro, come pilota per un’organizzazione di contrabbando di droga: deve consegnare un “pacco” sul pianeta roccioso Fantasia, costruito per gestire operazioni illegali di nascosto. Ogni droga viene sintetizzata qui, dall’eroina all’MX7, in grotte tenute a bada da alieni.
Appena Chase atterra sul pianeta, si rende conto che qualcosa non va: bande rivali stanno cercando di prendere possesso dell’attività su Fantasia, e Chase è finito nel mezzo dello scontro… con gli alieni che ne approfittano per ribellarsi ai propri padroni.


Commento

La Perry non si smentisce mai e anche stavolta si conferma autrice molto difficoltosa da leggere: sembra scrivere di nulla e fare in modo di riempire le pagine di parole senza mai portare da nessuna parte. Sicuramente sbaglio, ma la sensazione è che non avesse idea di cosa inventarsi per questo romanzo e abbia preferito tergiversare.

Uno degli espedienti utilizzati è lo stesso che ho riscontrato in altri autori di questa serie di romanzi Dark Horse: iniziare la storia spiattellando subito tutti i nomi dei personaggi, così che sia impossibile fissarli nella memoria o capire chi diavolo siano.
La Perry però va oltre: nelle prime dieci pagine snocciola qualcosa come quaranta nomi, in un delirio narrativo di rara intensità. Ma chi è tutta ’sta gente? Perché non iniziare a raccontare la storia prima di farmi l’elenco dei personaggi? E perché presentare nelle prime pagine ogni fottuto abitante del fottuto pianeta? Ultima domanda: perché questa “febbre da nomi” ha fatto sì… che l’astronave con cui il protagonista arriva sul pianeta non ha nome?

La lettura di questo romanzo mi è assolutamente impossibile, ed è davvero un peccato: sono così pochi i titoli alieni che perderne per strada in questo modo è sempre triste.

L.

– Ultimi post simili:

4 pensieri su “[2008-01] Aliens: Criminal Enterprise

    • Sai quando non capisci quale sia la trama di un libro che stai leggendo? Passano le pagine ma al di là di tante parole slegate fra di loro non trovi altro… Ecco, è così lo stile della Perry. Possibile non abbia preso niente dal padre, lui sì grande narratore?
      Purtroppo finora mi sono capitati sin troppi suoi romanzi: l’unico che mi ricordi positivo è “Virus”, novelization del film, ma potrebbe essere a questo punto un falso ricordo 😛

      "Mi piace"

  1. Pingback: [2007-12] Pubblicità libri alieni Dark Horse | 30 anni di ALIENS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.