[2019-07] Archie vs Predator 2

Cover di Robert Hack

Si torna sempre sul luogo del misfatto, e Alex de Campi non fa eccezione: anche se datato settembre 2019, già il 24 luglio è uscito il primo numero di “Archie vs Predator II“, con i disegni di Robert Hack.
Visto che la Dark Horse da tempo ha rinunciato a storie anche solo vagamente dignitose nel mondo di Predator, speriamo che altre case continuino a giocare con il personaggio, nella speranza di un bel “trasloco” di testata.

Betty, Veronica e uno strano Archie muto che si esprime tramite emoticon si ritrovano intrappolati in un universo metanarrativo, a due anni dalle avventure della prima saga contro l’alieno cacciatore. Cercano di lasciare Riverdale ma ritornano indietro con un trucco narrativo già visto ne Il seme della follia (1995) di Carpenter.
Poi vediamo che arriva un pacco con il costume per l’imminente Halloween, ed è un casco come quello della trovata similare di Shane Black per il film The Predator (2018).

Tra Mask e Predator Mask

In questa Riverdale alternativa, i guai stanno per iniziare, visto che il casco usato in modo imprudente ha appena richiamato sulla Terra i nostri cacciatori preferiti, intenti a giocare su Marte con il pathfinder

Non c’è rispetto per le sonde spaziali

È ora che la caccia inizi di nuovo. Speriamo non sia stupida e noiosa come quella della Dark Horse…

Si torna a caccia

I personaggi incontrano sé stessi di un’altra dimensione narrativa, e se vi state chiedendo se è divertente che personaggi di percorsi alternativi e “What IF?” vari si incontrino e discutano… la risposta è no, non lo è. Almeno con i testi di Alex de Campi.
Poi all’improvviso uno degli Archie si toglie la faccia e c’è un Predator sotto… boh, io ci rinuncio e perdo le speranze: dell’universo alieno a fumetti ormai si può parlare solo in cinquanta sfumature di marrone.

Questa proprio non l’ho capita…

Succedono altre cose stupide ma durante la festa di Halloween a scuola arrivano i veri Predator.

Per favore, aiutateci voi!

C’è da ipotizzare che la festa potrebbe rovinarsi…

La festa sta per… “scaldarsi”!

L’intero terzo numero è dedicato al nulla che dalla mente degli autori (e degli editori) gocciola sulla pagina: sperano che con effettacci e morti spettacolari il lettore si confonda e pensi di star leggendo qualcosa di più meritevole di una pagina vuota. Non è così.

Più che una festa… è un “mortorio”!

L’aver scelto poi il super-Predator del pessimo film del 2018 è un passo giusto nella direzione sbagliata, perché rende tutto ancora più odioso. Sta ad Archie dunque interpretare il Predator “buono” contro l’assassino spaziale.

Non chiedete perché Archie ora sia un Predator…

Troviamo poi il cucciolone dei Predator fare il coccoloso: era inevitabile che una trovata così pacchiana – nata unicamente per cercare di catturare il pubblico giovane – finisse in questo condensato di nullità.

Mi ha stupito non trovare già dal primo numero questa ovvia nullità

Intanto succedono cose senza alcun senso e si va avanti con il pilota automatico verso il vuoto, esattamente come il personaggio del Predator.

Ma dopo cinque numeri sono ancora lì ad ammazzare gente?

La storia si chiude con una inutile pernacchia, con l’arrivo di un tizio che sembra il diavolo e una fusione multi-dimensionale per cui l’Archie-Predator rimane a vivere con gli altri personaggi….

Cose brutte dall’universo

Non bastava la delusione di un film sbagliato, ora ci tocca sopportare queste derive ingrate, con la totale scomparsa del Predator storico – quello cioè dotato di un codice del samurai e con riti venatori tribali come attività principale – e la degradazione a delirante mostro senza alcuna logica nell’agire. Oltre che brutto come la fame: possibile che dal film di Shane Black sia arrivato così tanto male fra di noi?

Mi sforzo di dimenticare immediatamente che questa porcata di fumetto sia mai esistita.

Chiudo con la cover gallery:

L.

– Ultimi post simili:

3 pensieri su “[2019-07] Archie vs Predator 2

  1. Ma si può buttare alle ortiche un personaggio così! L’ironia ci può stare, ma le tavole che hai mostrato virano al dileggio tanto per – come dicono a Roma – buttare in caciara quando si è a corto di buone idee per una storia.

    Piace a 1 persona

  2. Pingback: Fumetti di Alien e Predator in Italia | 30 anni di ALIENS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.