[1991-01] Aliens SE su “Watchdog” 3

Ho trovato l’incredibile prima testimonianza della versione estesa di Aliens, raccontata da chi l’ha vista in anteprima in occasione dell’uscita del Laserdisc del film targato CBS/Fox, al prezzo 99,98 dollari.

Uscito il 18 dicembre 1991 (fonte: AVP.fandom.com) scopriamo che in realtà il laserdisc doveva uscire in Gran Bretagna nell’aprile 1990 quando – per motivi mai chiariti – la Fox l’ha sospesa, prevedendo solamente un’uscita americana, appunto a fine 1991.

Ad inizio 1991 un privilegiato che ha potuto vederla in anteprima ne parla ai lettori.


Il pavimento
della sala di montaggio

di Mark Kermode

da “Video Watchdog” n. 3
(gennaio-febbraio 1991)

Nessuna Regina per la Regina?

All’inizio di quest’anno i britannici dovrebbero essere stati i primi a vedere il montaggio completo del classico di fantascienza Aliens di James Cameron, la cui uscita risale al 12 aprile 1990. [Il giornalista sta scrivendo alla fine del 1990 per il numero della rivista uscito nel gennaio 1991. Nota etrusca.]

Aliens: Special Edition contiene 17 minuti di materiale tagliato dalla versione cinematografica, reinserito dal regista James Cameron espressamente per l’edizione home video e per il mercato televisivo via cavo. Sebbene una copia parzialmente ripristinata sia già andata in onda nel 1989 sul canale televisivo americano CBS, la “Special Edition” è considerata da Cameron come il montaggio definitivo del suo film.

Confezionato utilizzando il poster originale di Aliens con la Regina Madre, l’edizione speciale uscirà in edizione limitata per un periodo di tre mesi, dopo di che la CBS/Fox la ritirerà dalla circolazione. Disponibile solamente nel formato pan-and-scanned 1.33:1, l’uscita britannica dovrebbe avere il formato letterboxed per la distribuzione americana – insieme ad un’edizione similare in laserdisc di Alien (1979) – prevista probabilmente per la fine dell’anno [1991].

Due settimane prima di questa uscita, comunque, la tanto attesa “Special Edition” è stata cancellata per decisione dall’alto. Malgrado una grande campagna pubblicitaria di successo, con pre-vendite del giro di 50-60 mila unità, la CBS/Fox è stata costretta ad annullare Aliens: Special Edition causando una reazione ostile da parte dei fan britannici. Non c’è notizia di future uscite su suolo britannico in futuro.

[L’autore procede a descrivere le scene reinserite, che oggi si possono vedere in qualsiasi edizione del film. Nota etrusca.]

Ci sono voci di due scene che rimangono tagliate fuori dalla “Special Edition”: una in cui la nave aliena è mostrata ingolfata in un fiume di lava e un’altra in cui Ripley trova Burke imbozzolato ma rifiuta di aiutarlo. Le prove che queste due scene esistano veramente sono vaghe.

Intervistato dal giornalista britannico Nigel Floyd nel febbraio 1990 – immediatamente prima della prevista uscita dell’edizione speciale – il regista James Cameron ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

«La “Special Edition” rappresenta esattamente come Aliens dovrebbe essere, e non è stato perché i distributori volevano un film più corto. L’aggiunta più importante, in un certo senso, è la sottotrama della figlia di Ripley, di cui non sappiamo nulla nella versione cinematografica. Quando abbiamo dovuto accorciare il film e ridurlo ai parametri della distribuzione americana, ho sempre avuto dubbi su quella sottotrama: da una parte aggiunge dimensione e profondità al personaggio, ma dall’altra sembra del romanticismo gratuito. Sono sempre stato indeciso sulla questione.

Nella versione estesa potrete inoltre vedere la colonia operativa prima della devastazione, così il pubblico può gustare il senso di contrasto quando arrivano i soldati, sensazione negata al pubblico della versione cinematografica. La colonia gli è stata presentata già morta, così uno si deve immaginare come fosse prima.

Quando ho dovuto tagliare del materiale ho dovuto valutare tutti gli argomenti, per esempio se una scena spezzava l’equilibrio narrativo. Ho fatto il possibile per evitare tagli, come per esempio nella scena in cui le truppe scendono nei sotterranei e Ripley rimane nelle retrovie, collegata con loro tramite video. Lei vive ciò che loro vivono e mostro sempre ciò che lei sta provando: è come se fosse proprio lì con loro.

In quel caso sono riuscito a salvare la scena, ma in altri non ci sono riuscito.»

Cameron parlerà più approfonditamente sulla lavorazione di Aliens nella quarta facciata dell’annunciato cofanetto da due dischi della CBS/Fox, con un’intervista inedita della durata di circa un’ora condotta da Don Shay, editor della rivista “Cinefex” che la CBS/Fox ha invitato ad intervistare anche Ridley Scott per un’edizione similare di Alien. L’edizione letterboxed da due dischi svelerà per la prima volta una delle scene più cupe del film – quelle riprese tagliate della camera d’incubazione che ironicamente contraddicono il ruolo della Regina Madre nel ciclo riproduttivo spiegato in Aliens – ed altre nuove scoperte e rarità inaspettate.

Non è prevista alcuna uscita in videocassetta di questa “Special Edition”, sebbene la CBS/Fox annunci una politica aziendale votata a non presentare nulla in laserdic che non sia già disponibile anche su nastro.


L.

– Ultimi post simili:

12 pensieri su “[1991-01] Aliens SE su “Watchdog” 3

  1. I laser disc anche per me erano un “sogno bagnato”. Considerando pure la mia passione per i videogiochi, quando in sala-giochi atterro’ da un altro pianeta Dragon’s Lair, Space Ace e FireFox (che utilizzavano questa tecnologia) puoi immaginare quanto desiderassi che ne fosse realizzato un prodotto “consumer”. In Oriente (e non parlo del Giappone), con un mercato floridissimo dell’home video, quando noi utilizzavano la VHS, lo standard era già il Video-CD. Per darti un’idea di quanto in Oriente fossero più avanti, prima che fossero pubblicato i DVD dell’originaria trilogia di Star Wars, mi feci arrivare da Hong Kong delle versioni “non ufficiali” dei 3 film in DVD, con tutta probabilità rimasterizzate da versioni Video CD o Laser Disc che in Asia erano diffusissime. L’assurdo è che l’audio è in Dolby Surround 5.1 quando non esisteva in versione “home”. L’avranno remixato dalle versioni “home”, ma l’effetto complessivo era fuori parametro rispetto alla VHS e dignitosissimo confrontato con l’audio di altri film in DVD che possedevo. Insomma mentre noi “sognavamo”, in Asia già godevano di brutto.

    Piace a 1 persona

    • Alla fine degli Ottanta ed inizio Novanta guardavo sia i Laserdisc nel negozio di musica del mio quartiere (che aveva messo i “Blues Brothers” in vetrina!) sia quell’oggetto strano, quel Video-CD: possibile che tutto “Caccia a Ottobre Rosso” entrasse in quel dischetto?
      Ovviamente io continuavo con le VHS e qualche anno dopo azzardai l’acquisto di qualcosa in Stereo, ma era puro collezionismo. col mio televisore scassato non faceva alcuna differenza 😀
      I VideoCD asiatici li ho incontrati quando dopo il Duemila mi appassionai a Jackie Chan e Jet Li: cercando informazioni sui loro film, trovavo secchiate di locandine quadrate, appunto per Video-CD. Anni fa ne trovai alcuni su bancarella – che non si sia come ci siano finiti! – ma non ho mai provato a infilarli nel lettore. Preferisco tenerli come chicche da collezione ^_^

      Piace a 1 persona

  2. Bellissimo articolo, complimenti a te per averlo riportato fuori, e sono felicissimo di potermi godere Aliens in versione estesa da così tanti anni, anche se ricordo bene la prima versione quando lo vedevo in VHS nwgli anni Novanta. L’avrò visto cento volte sto film! X–D

    Piace a 1 persona

    • Ti ringrazio, e per me infatti Aliens rimane quello che ho amato nel 1990 e visto e rivisto e imparato a memoria per il decennio successivo ^_^
      Solo nel Duemila ho visto l’edizione estesa ed ovviamente mi è piaciuta ma – non me ne voglia Cameron – Aliens rimane quello “cinematografico”.
      Quando giocavo ad “Aliens vs Predator” c’erano quelle maledette mitragliatrici che credevo fosse un’odiosa invenzione del gioco, invece erano prese dalle scene tagliate del film! Evidentemente quelle scene erano note agli autori del gioco prima che uscissero in home video per tutti 😉

      Piace a 1 persona

      • Le mitragliatrici automatiche!!! Se non ricordo male parli di AvP quello dove potevi giocare come marine, predator o alien (questi ultimi due con le visioni distorte), giusto? Ricordo che terminai il gioco come marinw facendo una fatica boia, con i face hugger che ti uccidevano con un colpo e non si poteva salvare nei livelli, (so che nella versione successiva permisero di farlo, ma io giocai quella hard core)… Bei tempi!!!

        Piace a 1 persona

      • Sì, quella! Che strizza… Ci ho giocato fino allo sfinimento e ho adorato tutti e tre i tipi di gioco: il marine però era dannatamente difficile e ricordo come la prima volta non avevo il coraggio neanche di uscire dalla stanza dove si iniziava il gioco 😀
        Sia il gioco che il DVD Special Edition sono del 1999, ma mentre il gioco lo presi subito per il film ho dovuto aspettare almeno un anno, quindi non sapevo nulla delle odiose mitragliatrici se non che mi falcidiavano appena mi avvicinavo a loro in forma aliena! 😛

        Piace a 1 persona

      • Vent’anni fa e pure io ancora ricordo la paura di avanzare nei corridoi bui zeppi di face hugger, maledetti… :—D
        Ammetto di non aver giocato l’Alien, non volevo vedere i poveri marines triturati da quegli artigliacci!

        Piace a 1 persona

      • Era splendido! Potevi camminare sulle pareti, andavi a velocità supersonica e ti accucciavi: appena il malcapitato arrivava, ZAC, con un’artigliata lo uccidevi e – per ottenere il bonus – un bel colpo di doppia-lingua in testa. Ah, bei tempi… 😀 😀 😀

        Piace a 1 persona

  3. Pingback: Cofanetto 1998: Alien Saga (VHS) | 30 anni di ALIENS

  4. Pingback: Storia dei fumetti alieni 5. Il nuovo universo alieno | 30 anni di ALIENS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.