[2014-10] The Art of Alien: Isolation

Per sfruttare l’eco dell’uscita del videogioco Alien: Isolation (SEGA), nello stesso ottobre 2014 la Titan Books presenta uno splendido volumone dal titolo The Art of Alien: Isolation di Andy McVittie, che trovate su Amazon a circa 30 euro.


La trama:

The Art of Alien: Isolation è un libro artistico di più di 300 immagini tratte dal nuovo gioco dell’acclamato franchise di Alien. Portando i giocatori indietro nelle atmosferere da survival horror del primo film, Alien: Isolation vede Amanda Ripley come eroina che cerca di sopravvivere in una stazione spaziale piena di misteri.
The Art of Alien: Isolation è la galleria definitiva del videogioco, con illustrazioni e schizzi, comprensivi di pensierie commenti dell’artista.


L’Introduzione di Jude Bond

Le pagine di questo libro contengono una piccola selezione del materiale prodotto dal nostro dipartimento artistico, che va dalla concept art agli storyboard e agli schizzi di studio. La qualità di queste immagini è la testimonianza del duro lavoro degli artisti della quastra e del loro impegno: è stato un piacere lavorare con un gruppo di persone così talentuose.

Come squadra ci sentiamo molto privilegiati per aver avuto l’opportunità di lavorare ad un progetto di così alta qualità e speriamo sinceramente di aver reso giustizia al franchise di Alien, trattandolo con il rispetto che merita. Ci sentiamo custodi di un grande tesoro.

L’Alien originale è stata la nostra fonte primaria di ispirazione, una casa infestata nello spazio. La nostra direzione principale è stata l’autenticità, cioè produrre contenuti di gioco che sembrassero perfettamente inseriti nell’amato universo di Alien. Prendendo i nostri maggiori spunti dal film pionieristico abbiamo tentato di creare un “futuro visuto” credibile e in sintonia con la visione originale: la scelta di rifarci al classico del 1979 ci ha fornito una piattaforma creativa dalla quale esplorare e svelare l’alto potenziale di questo retro-future. Partendo dal gioco abbiamo espanso significativamente il materiale originario, costruendo luoghi molto più grandi dei set originali, nuovi strumenti ed equipaggiamenti, costumi e personaggi. Fondamentale per il nostro processo è stata l’ossessivo studio del film (e dei materiali d’archivio), dal quale abbiamo cercato di catturare i temi essenziali, costruendoli ed espandendoli.

La produzione è stata lunga e dura. Vorrei ringraziare tutti quelli che l’hanno resa possibile. Un grazie particolare va ad Al Hope (Creative Lead) per la sua fiducia in noi come squadra, e a Tim Heaton (Studio Manager) per aver reso tutto questo possibile. Infine, sarebbe un errore non ringraziare il cast artistico del film del 1979, il cui lavoro ci ha ispirato ed è stata la base per la maggior parte delle scelte estetiche di Alien: Isolation.


Immagini scelte


L.

– Ultimi post simili:

2 pensieri su “[2014-10] The Art of Alien: Isolation

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.