[2018-11] Aliens saldaPress 20

Cover di Simon Bisley

Ventesimo numero (23 novembre 2018) della collana mensile della saldaPress. con la seconda ed ultima parte della delirante saga Aliens: Kidnapped (1997) e la presentazione – sempre con traduzione di Andrea Toscani – di due storie apparse sul mitico mensile “Dark Horse Presents”, già raccolte in patria in Dark Horse Presents: Aliens (1992). È proprio questa edizione che comprai all’epoca “in diretta”, appena giunse nel fumettaro d’importazione che frequentavo.

Cover di Paul Guinan

Advent e Terminus [da DHP nn. 42 e 43, luglio ed agosto 1990] sono due parti di una sola storia, scritta e disegnata da Paul Guinan. Un gruppo di archeologi-avventurieri del futuro penetra in una tomba aliena… trovata in una piramide che custodisce una camera sacrificale… Come dite? Vi sembra Aliens vs Predator? Eh no, siete sulla strada sbagliata: è Paul W.S. Anderson che ha copiato di netto la prima stesura di Alien (quella stupenda prima che Ridley Scott prendesse tutto a colpi di mannaja), con tanto di piramide aliena e incisioni murali che spiegano il ciclo vitale xenomorfo…
Comunque quando le uova si schiudono, per gli archeologi finisce male…
La storia doppia viene qui presentata con il titolo Arrivo / Capolinea.

Reapers [da DHP Fifth Anniversary Special, aprile 1991] è un delizioso divertissement scritto dal titanico John Arcudi e disegnato Simon Bisley. Dei cacciatori alieni ingaggiano una dura battaglia contro gli Aliens per sottrarre loro le uova… Perché le uova sono uova, e nei mercati alieni sono un piatto prelibato!
Qui la brevissima storia viene ribattezzata Razziatori.

Ovviamente nelle note iniziali e finali non c’è alcun riferimento alla provenienza di queste due storie…

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

6 pensieri su “[2018-11] Aliens saldaPress 20

  1. Kidnapped proprio non mi è piaciuto, l’ho letto sforzandomi. Le altre mini storie sì, quindi un buon numero per metà! Ora aspetto con fiducia dicembre, di Dust to dust sono riuscito a trattenermi dal leggerlo online, poi chissà cosa ci porterà la saldaPress nell’anno nuovo.

    Piace a 1 persona

    • Purtroppo Kidnapped è una storia nata sbagliata e non fa nulla per risollevarsi. E penasre che all’epoca costicchiava pure, in libreria: se non ricordo male l’ho trovato usato su eBay, ma comunque costava sicuramente più dei 3 euro di questo mensile, pur non valendo neanche 3 centesimi.
      Le altre storie ti danno un assaggio del “vero” Alien prima che arrivasse Ridley Scott ^_^

      Mi piace

      • Kidnapped ha il tratto di Solano Lopez come unica, sola e vera ragione di esistere: si può guardare, ecco, ma è davvero tutto qui visto che da leggere c’è troppo poco… di certo, comunque, il livello delle altre storie non se lo sogna nemmeno lontanamente.
        P.S. Ah, nella nuova traduzione di Kidnapped temo che l’imprecazione “Cristo!” sia stata riadattata in un credibilissimo “Crispio!” 😉

        Piace a 1 persona

      • Senza dubbio, anzi arrivo a chiedermi se “Crispio!” non sia ancora un po’ fortino: forse era meglio optare per “Cippirimerlo!” o qualcosa del genere. Però no, nemmeno questo va bene, perché c’è dentro “merlo” e magari poi si offendono i lettori alieni appassionati di ornitologia…

        Piace a 1 persona

      • Le parolacce nei fumetti sono un problema che non sembra ancora vicino alla soluzione: e sì che questi fumetti alieni sono pensati per un pubblico adulto, che senso ha censurarne il linguaggio? Potevano fare come ha giustamente fatto la Audace (Bonelli) che per il nuovo “Mister No” in edicola ha messo l’avviso di linguaggio adulto, così può usare qualche parolaccia e non raccontare una storia del Vietnam dove i soldati nella jungla dicano “Accidentolina”…
        Conservo ancora il fumetto-novelization di “Universal Soldier” uscito in doppia edizione: una con parolacce e una senza. Che senso ha, quando tutte le parolacce vengono insegnate a scuola? Dovrebbero censurare la scuola 😀

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.