[2018-10] Predator saldaPress 2

Cover di Dough Wheatley

Secondo numero (25 ottobre 2018) della testata “Predator“, che va ad affiancarsi alla regolare “Aliens”.

Seconda parte della deludente saga Predator: Hunters (2017) di Chris Warner, con gli episodi tre e quattro di ciò che in Italia è chiamato Predator: Cacciatori, con la consueta traduzione di Andrea Toscani.
I disegni di Francisco Ruiz Velasco sono assolutamente strepitosi, soprattutto stampati su carta patinata, quindi già solo per quelli merita di essere acquistata questa “testata”.

Come sempre le note iniziali e finali sono da evitare, ma va citata questa frase che mi ha fatto parecchio infuriare:

«Non chiedeteci cos’è uno yautja: ormai dovreste saperlo. State leggendo il mensile “Predator”, è ora che iniziate a usare la giusta terminologia».

Di sicuro il tono è scherzoso e ci sta, ma definire “giusta terminologia” un termine apocrifo inventato a casaccio nel 1994 e MAI utilizzato da NESSUNO prima dell’avvento di Wikipedia e dei fan della domenica, è qualcosa che mi urta parecchio i nervi…

L.

spot da “Aliens” (saldaPress) n. 19

– Ultimi post simili:

4 pensieri su “[2018-10] Predator saldaPress 2

  1. Eh, già, la “giusta” terminologia che va in coppia con la cronologia “ufficiale” e stando sempre attenti a non contraddire il “canon” (che non esiste, quindi come potrebbero mai contraddirlo?)… come da prassi, note iniziali e finali messe lì più a togliere spazio prezioso al fumetto che altro.

    Piace a 1 persona

    • Magari parlare degli autori, dico pure una bestemmia: intervistarli in occasione del loro arrivo in Italia! Per esperienza, quando un autore riceve un contatto da un Paese estero si scioglie ed è più che disponibile a condividere: era così impossibile, tramite la Dark Horse, contattare gli autori e farsi raccontare la loro esperienza aliena?
      Lo so, sono fuori dal mondo…

      "Mi piace"

      • Sarebbe stata una mossa apprezzatissima, quella di contattare gli autori per un’intervista che tutti i fan NON dell’ultima ora avrebbero sicuramente letto con grande interesse… a questo punto, non posso non chiedermi di nuovo a quali lettori vogliano davvero fare riferimento queste testate. Sempre che a qualcuno interessi continuare ad averli, i lettori 😦

        Piace a 1 persona

      • Il fatto che “Aliens” sia arrivato al numero 19 e che addirittura sia nata questa nuova testata “Predator” mi fa pensare che le vendite ci siano, ma certo non si “avvertono”. Non solo i fan dell’universo alieno sono pochissimi, ma all’interno quelli disposti a leggere fumetti sono un’esiguissima minoranza, per questo mi stupisce che la saldaPress continui le pubblicazioni, anche in libreria con volumi molto belli e pregiati. Ma davvero qualcuno se li compra?
        Ricordo quando uscì “Alien Isolation” e tutti gli youtuber sponsorizzati lo pomparono, con video walkthrough e via dicendo: dimostrarono una totale ed abissale ignoranza dell’universo alieno che fa spavento. Avevano giusto una vaga nozione che un tempo lontano, chissà quando, era uscito un film che aveva un titolo tipo “Alien” o qualcosa del genere. E parliamo di ragazzi che vivono (nel senso economico del termine) di cultura popolare: non mi sembra dunque che le nuove generazioni siano particolarmente portate a questo universo.
        Boh, finché dura ne approfitto per alleggerirmi il portafoglio 😛

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.