[2018-07] Aliens saldaPress 16

Cover di Glenn Fabry

Sedicesimo numero (24 luglio 2018) della collana mensile della saldaPress. con la prima parte della saga non certo memorabile Aliens vs Predator: Eternal (giugno 1998) scritta da Ian Edginton (che abbiamo già incontrato con Terminator: Enemy WithinAliens: Rogue e Aliens: Purge) e disegnata da Alex Maleev. La traduzione come di consueto è curata da Andrea Toscani.

Non so se è capitato ad altri, ma facendo il consueto giro di più edicole in più città diverse ogni edicolante mi diceva che “Aliens” non era uscito, o era finito. (Gli edicolanti dicono sempre “è finito” quando vogliono liberarsi di un cliente.)
Il motivo era che la sadaPress ha avuto la grande idea di cambiare testata, e in un paio di casi ho dovuto avvertire io l’edicolante che “AVP” era il numero nuovo di “Aliens” e quindi doveva fare la resa del precedente, per evitare che gli rimasse sul groppone.
Vogliamo parlare del motivo per cui la saldaPress ha affibbiato il logo AVP ad una saga che è uscita quando ancora non esisteva? No, sono stanco di questa roba…

Speravo che nelle note ad inizio e fine albo venisse spiegato il cambio di testata, o comunque venissero dette almeno una o due parole interessanti – lo so, sono un inguaribile ottimista – ma ovviamente non accade nulla di tutto questo.

Va lodato il fatto che al contrario della maggior parte dei fan viene specificato che Aliens e Predator si incontrano per la prima volta a fumetti, ma quando leggo che la storica saga Aliens vs Predator (1990) è stata concepita da Chris Warner, «disegnatore ed editor di Dark Horse Comics» sento tanti brividi corrermi lungo la schiena: ma in quale universo sono finito? Quindi basta che Warner abbia disegnato un paio di copertine e le ultime tavole per diventare per magia “concepitore” ed editor della casa? Curioso che invece gli albi in questione riportino il vero autore, Randy Stradley, storico papà dell’universo alieno ed executive editor della casa posseduta da Mike Richardson, l’altro papà alieno.
È vero, in Italia non sono nomi noti come invece lo è Chris Warner, lo stesso non è un buon motivo per attribuirgli inesistenti meriti.

Il resto delle note, dunque, non vale come al solito la pena citarlo: finché cercheranno disperatamente di inventarsi una continuity inesistente, saranno solo parole vuote gettate in aria.
Mi pongo di nuovo la stessa domanda che mi faccio ogni volta che esce un albo nuovo della saldaPress: perché specificare banalità, che possono interessare esclusivamente a chi non abbia mai sentito parlare dell’universo alieno, all’interno di un albo a fumetti che dubito fortemente venga acquistato da chi non abbia mai sentito parlare dell’universo alieno? Sarò io lo strano…

Pubblicità apparsa su saldaPress Aliens n. 16

L.

– Ultimi post simili:

3 pensieri su “[2018-07] Aliens saldaPress 16

  1. No, mi sa che strani lo siamo almeno in due. Trovo perfettamente inutile portare avanti questa “politica” delle pseudo-note pensando di acchiappare l’attenzione del lettore occasionale, quando è chiaro da tempo immemore che da noi NON esiste un lettore occasionale dell’universo xenomorfo: questi albi li compra SOLO chi sa di cosa si tratta… tutti gli altri presunti “potenziali” lettori nemmeno ci fanno caso 😦

    Piace a 1 persona

    • Esatto, mi sembra un’evidenza così palese che l’ostinarsi della saldaPress ad una politica “generalista” potrebbe spingermi a sospettare studi di settore dai quali, a sorpresa, esce fuori un interesse per Aliens molto più generalizzato di quanto pensiamo. Ma è molto più facile che non sappiano cosa dire nelle note e le abbiano riempite di parole vuote…

      "Mi piace"

  2. Una precisazione, Warner è colui che ha concepito il crossover, come si evince anche dalla bio sul suo sito:

    Chris Warner is a comic book writer, artist and editor who has worked on numerous comic books in Dark Horse Comics’ Aliens, Predator and Aliens vs. Predator lines; Warner is notable for allegedly being the individual who first thought up the Alien vs. Predator concept, suggesting it during a meeting with Dark Horse founder Mike Richardson and other company executives.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.