Audible: Alien il fiume del dolore (guest post)


Il blogger noto come il Moro, curatore di Storie da birreria e di Ucrònia, è stato così gentile da condividere la sua recensione sul secondo audiolibro alieno giunto in Italia, dopo Alien, oltre l’oscurità: gli cedo subito la parola, ringraziandolo per la disponibilità.


Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Alien – Il fiume del dolore, è la nuova serie audio prodotta e commercializzata da Audible, la piattaforma di Amazon dedicata agli audiolibri.

Uscita nel 2017, si compone di dieci episodi di circa mezz’ora ciascuno ed è tratta da un romanzo di Christopher Golden. Il romanzo è il secondo di una trilogia, il cui primo capitolo è il libro di Tim Lebbon da cui è tratta la serie audio Alien – Oltre l’oscurità, e il terzo è il romanzo Alien – Sea of sorrow, di James A. Moore, che mi risulta sia inedito in italiano. Comunque sia Il fiume del dolore che Oltre l’oscurità sono tranquillamente leggibili – o ascoltabili – per conto proprio.

Come la precedente, anche questa storia si ambienta tra il primo e il secondo film della serie. Nello specifico, racconta della fine della colonia di Hadley’s Hope sul pianeta LV-426, qui ribattezzato Acheron (ricordiamo che Acheronte, nome attribuito dalla mitologia greca a un fiume infernale, significa “fiume del dolore”). Veniamo quindi a conoscere la famiglia della piccola Newt e gli altri abitanti della colonia in cui è ambientato Aliens – Scontro finale, prima e durante l’attacco alieno.

Rispetto a Oltre l’oscurità abbiamo un maggior numero di attori coinvolti (ben 42!) e una trama un po’ più articolata, nella quale gli alieni entrano in scena solo oltre la metà. Trama però che risulta essere comunque meno interessante, soprattutto nella prima parte, visto che riguarda le dinamiche e i rapporti di persone che tanto sai già che moriranno tutte.

La seconda parte è decisamente migliore. C’è azione, ci sono alieni che mangiano la gente, c’è la Weyland-Yutani che fa il suo dovere di multinazionale (multiplanetaria?) malvagia, c’è angoscia, probabilmente aumentata dal fatto che abbiamo imparato a conoscere i personaggi nella prima parte, c’è un fato ineluttabile che incombe.


Ascolta un estratto:


Se, inoltre, dal punto di vista della storia Oltre l’oscurità vince a mani basse, dall’altra parte abbiamo qui dialoghi scritti decisamente meglio, che permettono agli attori performance migliori e che riescono a non sembrare “finti” e scritti apposta per far capire all’ascoltatore quello che sta succedendo.

Devo dire anche che diverse cose che succedono verso la fine mi hanno colpito emotivamente, ma è anche perché sono particolarmente sensibile a certi argomenti: da quando sono diventato padre, non riesco più a guardare/leggere/ascoltare storie in cui succede qualcosa a dei bambini.

C’è di nuovo la partecipazione Ellen Ripley con la doppiatrice originale di Sigourney Weaver, Ada Maria Serra Zanetti, ma è praticamente solo una comparsa: poche righe di dialogo che descrivono il suo risveglio in un ospedale intorno all’orbita terrestre, quasi del tutto staccati dagli avvenimenti della colonia, e una comparsata sul finale.

E ora un’ultima considerazione, sotto SPOILER:

All’inizio si rivela che quello che era sopravvissuto al termine di Oltre l’oscurità è morto per conto suo in modo del tutto inutile, ma quelli che al termine di Il fiume del dolore sopravvivono e fuggono non è che faranno una fine migliore: il loro destino verrà raccontato nella saga a fumetti Aliens: Fire and Stone (2014), giunta nel 2017 in Italia per saldaPress.

FINE SPOILER

Non è il miglior sceneggiato radiofonico (o “serie audio”, se preferite) che abbia mai sentito. Se vi interessa, i miei preferiti di sempre sono Il mercante di fiori e Sam Torpedo. Ma mi sento di piazzare questi due tra i migliori prodotti dell’universo espanso di Alien, almeno tra quelli che conosco io (probabilmente Lucius nella sua onniscienza sull’argomento avrebbe qualche cosa da dire al riguardo).

E ora, una piccola parentesi su quello che è il servizio Audible: Amazon non si smentisce, e rifiuta categoricamente di rendere i prodotti virtuali realmente disponibili per l’acquirente, esattamente come per gli ebook. Ecco quindi che gli audiobook Audible sono fruibili solo tramite l’apposita app per Windows, Android o IOS, e sono protetti da DRM. Il che significa che per ascoltarli dovete avere appunto un PC o uno smartphone, non potete metterli in un lettore mp3 (a meno che non esista qualche apparecchio di ultima generazione basato su uno di questi sistemi operativi che non conosco) né masterizzarveli su CD o su chiavetta USB per ascoltarveli in macchina.

Inoltre, se fate la disdetta dell’abbonamento non avrete nemmeno più accesso ai titoli che avete già scaricato.

Non che manchino i metodi per riuscirci lo stesso, ma non sono propriamente legali…

Il Moro


Dettagli prodotto:

  • Audiobook Audible
  • Durata: 4 ore and 53 minuti
  • Tipo di Programma: Audiobook
  • Versione: Integrale
  • Editore: Audible Studios
  • Data di pubblicazione su Audible.com: 29 settembre 2017
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B07516SFNV

5 pensieri su “Audible: Alien il fiume del dolore (guest post)

  1. Pingback: Storia dei fumetti alieni 9. Fuoco e pietra, Vita e morte | 30 anni di ALIENS

  2. Pingback: Oscurità, dolore e disperazione in cuffia (guest post) | Il Zinefilo

  3. Pingback: Oscurità, dolore e disperazione in cuffia (guest post) | 30 anni di ALIENS

  4. Pingback: Alien fiume di dolore: la versione etrusca | 30 anni di ALIENS

  5. Pingback: Audible: Alien, il mare della disperazione (guest post) | 30 anni di ALIENS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.