[2018-03] Aliens saldaPress 12

Cover di Den Beauvais

Dodicesimo numero (23 marzo 2018) della collana mensile della saldaPress dedicata alle ristampe in italiano di vecchie storie aliene, il che vuol dire che è passato un anno: come vola il tempo!
Come ogni numero, il testo che precede e che segue il fumetto pontifica su argomenti come se esistessero punti fermi nell’universo xenomorfo: speravo in qualche approfondimento più interessante, invece è solo materiale per i Custodi del Canone…

Con la traduzione di Andrea Toscani viene presentato Aliens: Epurazione, versione italiana di Aliens: Purge (agosto 1997): invece di notizie molto discutibili su ovomorfi e fuchi, magari nell’introduzione dell’albo due parole per spiegare l’importanza di questa storia sarebbe stata cosa gradita da parte dei curatori del mensile, ma a quanto pare i fan italiani vogliono sentirsi ripetere la trama di Alien e vogliono che esistano regole precise in un universo impreciso, il resto non conta.
Quindi che importa sottolineare come pochi mesi prima dell’uscita al cinema di Alien Resurrection (ottobre 1997) – con protagonista una donna nata in laboratorio da patrimonio genetico alieno – esca in fumetteria la storia di una donna nata in laboratorio da patrimonio genetico alieno; che importa se dopo aver subìto schiaffoni dalla Fox, la Dark Horse si sia vendicata “bruciando” il soggetto del loro nuovo film: nulla importa, importa solo che nel marzo 2018 una rivista dedicata esclusivmente ai (pochi) fan italiani di Alien debba impiegare un’intera pagina a raccontare l’incidente della Nostromo

Ricordo che Eloise, la xeno-ginoide protagonista della storia, si è ritrovata nelle mie immodeste fan fiction Aliens vs Boyka 2 e 3

Cover di Ronnie Del Carmen

A seguire, viene presentato Aliens: Spettro, versione italiana di Aliens: Wraith (luglio 1998), segno che la saldaPress sta dando fondo a tutte le storie brevi inedite: non a caso è previsto Aliens: Pig per il mese prossimo!

Finite le storielle brevi, cosa avrà in serbo la casa editrice? E soprattutto, dopo un anno e moltissime storie aliene pubblicate, avrà fatto un passo avanti dal film del 1979? O magari nel prossimo numero dovrà spiegarci con minuziosi dettagli cosa sia un facehugger?

L.

– Ultimi post simili:

6 pensieri su “[2018-03] Aliens saldaPress 12

    • D’accordissimo con Beauvais!
      preso, quel volume, e sebbene sia un capolavoro l’uso della carta lucida è penalizzante: il calore che quella storia mi diede, quando la presi in edicola nei primi anni ’90, stenta ad uscire da quella carta non più porosa.
      A parte le mie rimembranze, è ovviamente un prodotto di super-altissima qualità e ringrazio la Salda per questa uscita. Non sapevo poi che avessero messo in appendice anche Earth War e hanno fatto bene: è una storia pessima e in solitaria non valeva la pena 😛

      "Mi piace"

      • E infatti per riprovare lo stesso calore di quei tempi io sfoglio ancora quegli albi con carta porosa (e scollata) 😉
        Quanto alla collana della saldaPress in edicola è vero, qualche approfondimento testuale degno di nota sarebbe gradito, ma almeno le uscite sembrano continuare con una certa regolarità (a parte un paio di albi che ho dovuto per forza prendere in fiera)…

        Piace a 1 persona

      • Chissà se i curatori di quelle edizioni PlayPress sono consapevoli di quanto bene hanno fatto agli animali da edicola come noi ^_^ Mi piacerebbe rintracciarli per poterli ringraziare…
        Per quanto il volume della saldaPress sia davvero un prodotto di qualità eccelsa, seguendo l’edizione originale americana (seguiranno anche quella di Predator?), lo stesso appena l’ho aperto mi ha colpito potente un senso di freddezza: la carta patinata e i colori “rimasterizzati” secondo me hanno fortemente nuociuto a quel capolavoro che considero ancora fra i migliori fumetti alieni mai prodotti. I colori caldi sono tutti scomparsi, quel senso di morbida foschia che dava la carta patinata non c’è più: rimangono disegni gelidi. Belli, ma gelidi.
        Magari è solo la sensazione di un nostalgico, ma è indubbio che c’è una differenza abissale fra la splendida edizione PlayPress d’annata e questa… oltre a costare il triplo 😛

        "Mi piace"

      • Eh, decisamente sì 😛
        Riguardo alla freddezza, ho notato che si tratta di un effetto comune alle ristampe moderne delle vecchie edizioni Play Press: vedi a proposito il più recente volume della collana di Star Trek a cura della Gazzetta, raggruppante in un unica formula le avventure di TNG pubblicate su più albi nel ’92 dalla casa editrice, che mi ha dato le tue stesse medesime sensazioni (e avendo ancora quegli albi originali da qualche parte stavolta ho lasciato perdere l’acquisto)…

        Piace a 1 persona

  1. Pingback: [1998-07] Aliens: Spettro (Wraith) | 30 anni di ALIENS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.