[1995] Aliens: Earth Hive / Nightmare Asylum

Cover di Dennis Beauvais

Approfittando di un’offerta di Amazon Usato, ed avvicinandosi il periodo natalizio che istiga all’acquisto compulsivo, ho comprato d’importazione questo volumone di 280 pagine stampate su carta spessissima: in pratica sembra averne 700, di pagine! Si tratta della raccolta in volume di Aliens: Earth Hive (1992) ed Aliens: Nightmare Asylum (1993), i due romanzi firmati dal solo Steve Perry che raccontano a parole la geniale saga a fumetti di Mark Verheiden. Entrambi i romanzi sono giunti anche in Italia grazie a Sperling & Kupfer, intitolati rispettivamente Aliens: il nido sulla Terra (1998) e Aliens: Incubo (1998), e sono stati presentati in eBook il 19 gennaio 2016 dalla Titan Books, all’interno del primo Aliens Omnibus. Questa edizione del 1995 risulta pubblicata da Millennium, una casa contrassegnata dal logo di una formica che non sono riuscito a capire se sia legata alla Bantam (che ha fatto uscire originariamente questi romanzi alieni) o se sia una specie di versione britannica del nostro Club degli Editori o Mondolibri, cioè una casa specializzata in ristampe provenienti da vari editori. Grazie alla mia crescente collezione di libri alieni scopro che fino al maggio 1993 ad occuparsi di loro è la Spectra, collana della Bantam dedicata alla fantascienza, mentre subito dopo subentra la Millennium che continua l’opera evidentemente abbandonata dalla Bantam. Che io sappia quest’ultima casa ha edito solamente due romanzi, prima di mollare l’universo alieno: esattamente i due romanzi ristampati in questa raccolta. Impossibile non siano piaciuti ai lettori, visto che sono fra i migliori romanzi della saga possibili e immaginabili…

L.

– Ultimi post simili:

  • [1990-12] Predator 2 (Novelization) - Rarissimo romanzo-novelization del secondo film, copiato dal fumetto di Mark Verheiden.
    La nave aliena è atterrata sull'emisfero occidentale, alimentata da una tecnologia sconosciuta alla scienza umana. La sua destinazione: la città di Los Angeles.
  • [2021-08] Alien 3: The Unproduced Screenplay - Ennesimo sfruttamento della pessima sceneggiatura di William Gibson, stavolta a forma di romanzo.
    Nella Guerra fredda futura, i Comunisti spaziali fanno esperimenti sugli alieni che poi gli Americani dovranno gestire.
  • [2021-04] Aliens: Infiltrator - Ottimo romanzo che racconta gli eventi pregressi del videogioco Aliens: Fireteam (2021).
    Il dottor Hoenikker arriva su Pala Station e capisce subito che gli esperimenti sugli xenomorfi che lì vengono portati avanti potrebbero finire male. Molto male.
  • [2008-10] Aliens: No Exit - Su un pianeta diviso tra due compagnie uno xenomorfo compie una strage, e la Planetus manda un suo uomo per indagare e capire se sia colpevole l'altra compagnia, la Weyland-Yutani.
    Romanzo verboso e inconcludente, quasi del tutto privo di xenomorfi ma in compenso con chiacchiere in eccesso.
  • [2006-03] Predator: Forever Midnight - Altra grande occasione mancata, con troppe invenzioni e poca trama.
    Appena giunti sul pianeta Midnight per proteggere la colonia umana, gli Orbital Marines del comandante Ness sono aggrediti e falcidiati da una nave dei Predator, i quali ora inseguono le loro prede sul pianeta dove non tramonta mai il sole. Inizia una caccia alquanto noiosetta.
  • [2007-09] Predator: Flesh and Blood - Per evitare un pericoloso pretendente all'eredità di famiglia, suo cugino cattivo fa in modo che dei Predator in caccia atterrino proprio dove sta il parente ingombrante, ma gli umani sono più scaltri e comincia una lunga (e noiosa) rincorsa. Lettura non memorabile, vicenda minuscola e personaggi anonimi, quando non proprio banali.
  • [2008-02] Predator: Turnabout - Steve Perry riesce a scrivere un romanzo Predator... senza Predator!
    Il ranger Sloane nella sua foresta in Alaska scopre l'arrivo di cacciatori spaziali dediti al massacro, così tira fuori i suoi super-fucili da cecchino e usa la sua esperienza di marine in Vietnam per dare la caccia ai cacciatori.
  • [2016-05] Alien – The Weyland-Yutani Report - La romanziera S.D. Perry per la Titan Books si inventa un universo alieno omogeneo per uno splendido volume riccamente illustrato, sia con foto di scena che con illustrazioni create appositamente. Tolte le invenzioni, è sicuramente un imperdibile oggetto da collezione.
  • [2014] Easy Street (the Hard Way) - Traduco quel poco spazio che l'attore Ron Perlman dedica ai ricordi legati ad Alien Resurrection (1997) in questa sua autobiografia.
  • [2020-05] Predator: Stalking Shadows - Romanzo-prequel del videogioco Predator: Hunting Grounds (2020) che si prefigge di fare da agile manuale sugli incontri e scontri fra uomini e Predator dal 1997 ad oggi.
    Protagonista è l'immaginario Scott Devlin, di cui assistiamo alla carriera lanciata quel giorno in cui a Los Angeles, nel 1997, ha conosciuto il maggiore Dutch Schaefer, appena rimesso dalle ferite dell'incontro con un Predator dieci anni prima. Vengono velocemente raccontati i momenti chiave del loro pluridecennale lavoro contro i cacciatori alieni.

3 pensieri su “[1995] Aliens: Earth Hive / Nightmare Asylum

    • Guarda, sono caduto dalle nubi di Acheron anch’io! Sono sempre stato convinto che tutti i romanzi alieni fossero stati pubblicati prima dalla Bantam poi semmai ristampati da altri. Poi nell’ultimo anno grazie ad Amazon Usato, a botte di 2 o 3 euro, ho messo su una bella collezione di questi romanzi… scoprendo che solo una minuscola parte sono della Spectra (Bantam).
      Posso capire che in Italia gli esperimenti alieni siano regolarmente falliti e ogni casa cacci a pedate gli xenomorfi dopo poco, ma gli anglofoni possono contare su un numero di appassionati ben maggiore, nel mondo. E se le vendite andavano così male, perché la Millennium s’è sparata un mare di romanzi di fila, comprese le ristampe? Magari la Millennium è una casa-figlia della Bantam, purtroppo non ho trovato informazioni.
      E poi, di nuovo, se i romanzi alieni andassero così male – dato in fondo il numero davvero bassino di fan nel mondo disposti a spenderci soldi – perché la Titan se li sarebbe comprati tutti per ristamparli e scriverne di nuovi? Magari vendono quel giusto per ripagare i costi, boh…

      "Mi piace"

  1. Pingback: Guerre Stellari: quando Artù divenne Pinotto | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.