ALIEN 3 by William Gibson. Introduzione

Leggenda vuole che durante una vacanza in Thailandia David Giler abbia letto il romanzo Neuromante (1986) di William Gibson ed abbia così deciso di affidare a questi la sceneggiatura del nuovo film di Alien in preparazione: forse se avesse letto qualcos’altro, l’universo alieno avrebbe preso tutt’altra direzione…

William Gibson è stato l’unico a recuperare il mitico Hicks, anche se ustionato

il 27 dicembre 1987 il quotidiano “Los Angeles Times” presenta una notizia dal titolo “Back to the Future” firmata da Sheldon Teitelbaum, nome che all’epoca è vicino a tutti gli ambienti più “alieni” della Fox.

Traduco per intero il trafiletto:

«Nello spazio nessuno può sentirvi urlare». Ma potrete sentire le urla nei cinema se il produttore e regista Walter Hill riuscirà nel suo intento: ha appena firmato con la 20th Century Fox per co-produrre (insieme a David Giler e Gordon Carroll) entrambi i progetti “Alien 3” ed “Alien 4”. E sta trattando con Ridley Scott la regia del terzo film, il cui soggetto suona sospettosamente come un’allegoria politica.

Hill ci ha raccontato che sebbene Sigourney Weaver non ricoprirà il suo ruolo dell’eroica Ripley nel terzo film, «non è stata comunque abbandonata: avrà un ruolo importante in “Alien 4″».

La sceneggiatura di “Alien 3”, che sta scrivendo in questo momento a Vancouver William Gibson, è basata su un soggetto di Hill e Giler. Stando alle fonti, il soggetto prevede un tentativo di trasformare i terribili alieni in un’arma contro i nemici del capitalismo. Inoltre sono previsti scienziati terrestri che fondono con successo materiale genetico alieno ed umano, con il risultato di un esercito di ibridi incontrollabili da scagliare contro i socialisti in una colonia da terzo mondo.

Per fortuna queste notizie non arrivarono in Italia, perché sarebbe stata accolta molto male la notizia di un Alien come arma dei capitalisti contro i socialisti…

Come William Gibson racconterà a “Starlog” (agosto 1989), ha ricevuto un brogliaccio di 15 pagine – plausibilmente da Giler ed Hill – che poi lui ha esteso in una sceneggiatura: il risultato non fa proprio onore al romanziere, ma lo potrete giudicare voi stessi questa settimana, in cui pubblicherò a puntate l’intera sceneggiatura tradotta.

Aliens vs Scioperanti

Tom Woodruff jr. nei panni di Hicks
da TerminatorFans

Com’è noto, la lavorazione del terzo film di Alien è stata la più celebre e devastata vittima dello sciopero indetto dalla Writers Guild of America per il rinnovo del contratto: dal 7 marzo al 7 agosto 1988 il 96% degli sceneggiatori statunitensi smise di lavorare per protesta contro il braccio di ferro delle grandi major. Rimane ancora il più longevo sciopero della categoria.

Gibson era in realtà un esterno a quel mondo, ma rispettò lo sciopero: dopo la seconda versione della sua sceneggiatura, con la data del gennaio 1988, il suo nome non è più nel progetto della Fox.
Azzardo l’ipotesi che lo sciopero sia stato addotto solo come scusa per rigettare il lavoro del romanziere…

Sto ricostruendo pezzo per pezzo la vicenda che ha portato alla distruzione totale del terzo film alieno, quindi ne parlerò più approfonditamente in seguito, ma posso anticipare che la sceneggiatura di Gibson risultò così indigesta che spinse alle dimissioni il regista che era stato ingaggiato dalla Fox per il film: un certo Renny Harlin.

Il bravo finlandese ha sbagliato tutto, nella sua carriera, ma all’epoca era in rapida ascesa ed ha avuto lo stesso il suo grande lancio. Con il senno di poi, però, pensare che un regista che sbaglia tutto si dimetta per una sceneggiatura… viene da chiedersi quanto fosse brutta, quella sceneggiatura!

La traduzione etrusca

Agli inizi del 2003 scoprii in Rete la presenza delle sceneggiature complete scritte per il terzo film e poi rigettate: erano testi reperibili in molti siti e non aspettavano altro… che qualcuno le traducesse in italiano.
Siccome sono uno di quei fan totalmente fuori di testa, mi sono messo lì… e ho tradotto tutte le sceneggiature che sono riuscito a trovare.

Provate a contattare senza successo alcune case editrici per sapere se fossero interessate – la Fanucci è stata l’unica tanto gentile da rispondere, declinando l’offerta – capii che l’unico destino di queste sceneggiature tradotte era di viaggiare libere. Da allora le ho fatte girare ovunque, per anni sono state liberamente scaricabili dal mio Yahoo! Group “Il rifugio di Newt” e in altri posti che neanche ricordo più.
Ricorrendo i trent’anni della prima sceneggiatura rigettata, mi sembra il momento adatto per rispolverare quel mio titanico lavoro e presentarlo in questo blog.

Hicks di nuovo contro un Alien, da TerminatorFans

Sceneggiatura a puntate

Per non creare un post troppo lungo, questa settimana presenterò a puntate la prima e più citata – a sproposito – delle sceneggiature rigettate: il pessimo lavoro che William Gibson ha compiuto fra il 1987 e l’inizio del 1988, scrivendo una storia già all’epoca inadatta alla saga aliena, e soprattutto una storia che il crollo dell’URSS del 1991 ha reso immediatamente “fuori moda”.

Hicks in action

Perché in questo post ci sono foto del sergente Hicks? Perché Gibson è stato l’unico ad aver avuto l’idea di salvare il personaggio del secondo film, anche se pochi mesi dopo – luglio 1988 – Mark Verheiden l’ha battuto con Aliens: Book I, storia-capolavoro con il miglior Hicks di sempre.

Il team della Generation Effects, Inc. a lavoro sul concept di Alien 5 (2015)
Da sinistra: Frank Balzer, Tom Woodruff jr. (Hicks), Connor Woodruff e David Woodruff
da TerminatorFans

Nelle foto vedete il mitico Tom Woodruff jr., storico curatore degli effetti speciali alieni, che insieme ai suoi parenti nonché colleghi della Generation Effects, Inc. nel 2015 ha creato un concept per il progetto Alien 5 del regista Neill Blomkamp.

Passano gli anni, ma i progetti di nuovi film alieni sono sempre sfortunati: certo che è triste che quest’ultimo progetto sia stato distrutto dalla malvagità astiosa di Ridley Scott, uno dei padri del filone che si è rivelato un padre crudele.

L.

14 pensieri su “ALIEN 3 by William Gibson. Introduzione

  1. Dici bene l’idea degli Xenomorfi lanciati contro i socialisti è meglio che non sia trapelata in questo strambo Paese a forma di scarpa. Quindi l’Alien di Neill Blomkamp aveva un padre nobile però lo stesso destino, ucciso nella culla da Ridley Scott(o), oh ma dovrà mollare l’osso prima o poi! Cheers

    Piace a 1 persona

  2. Beh, una delle voci che giravano di recente affermava che la Fox avrebbe potuto ripescare e dare concretamente il via il progetto di Blomkamp, nel caso il terzo prequel non si fosse comportato bene al botteghino. Ma, a parte il fatto che dovremmo comunque aspettare degli anni per saperlo, non c’è niente di certo (ho letto addirittura dell’ipotesi di una nuova timeline, così, giusto per fare ancora un po’ più di casino)… Tornando a Gibson, ho paura che il celebre proverbio “Chi ben comincia è a metà dell’opera” in questo caso proprio NON si adatti a lui: un’ idea di base antiquata e banale (eufemismo) che rischia di farmi rivalutare Alien 3 persino nella sua versione originale non rimontata.

    Piace a 1 persona

    • Come vedrai nel corso del tempo, l’Alien 3 che abbiamo visto al cinema ha preso il meglio da varie sceneggiature: il problema è che l’ha messo insieme in modo non proprio omogeneo. Nel senso che ha preso idee molto diverse senza avere qualcuno in grado di saperle fondere bene. E malgrado le chiacchiere che va dicendo da decenni, è stata proprio la Weaver a premere per avere il personaggio di Ripley protagonista, personaggio assente in quasi tutte le sceneggiature che quindi ha creato non pochi problemi.
      Cosa deve fare un film per andare peggio di Covenant? Cosa deve succedere perché sia chiaro che Scott è un cialtrone fuori di testa? Deve scendere in sala e picchiare gli spettatori? Temo che anche in questo caso parlerebbero di “genio”…
      Parlo così perché la settimana prossima presenterò la trascrizione completa dell’audiocommento di Ridley Scott ad Alien Covenant, preso dal DVD, dove apparirà chiaro al mondo quanto sia stato una persona ampiamente sopravvalutata: sfoggia un qualunquismo bruciante e una ignoranza che farebbe scandalo anche in un bambino dell’asilo. Spero che Ridley sia peggiorato in vecchiaia, che cioè non sia sempre stato un cialtrone mentre il mondo lo chiamava genio…
      Se dipende da lui la vita dell’Alien di Blomkamp, possiamo considerarlo già sepolto. Spero che Blomkamp rivenda la propria sceneggiatura alla Dark Horse per farne una saga a fumetti 😉

      "Mi piace"

  3. Scusa se ti scrivo solo adesso Lucius ma…

    …Non vedo l’ora di iniziare a leggere la tua traduzione, mi hanno sempre affascinato le sceneggiature originali, é bello leggere cosa poteva essere uno specifico film.
    Degli esempi sono: AvP, Terminator Salaton, Prometheus o Godzilla vs Gryphon (La Sceneggiatura di Ted Elliot e Terry Rossio)

    Piace a 1 persona

  4. Pingback: Bishop II: l’uomo creduto androide | 30 anni di ALIENS

  5. Pingback: Alien Keywords | 30 anni di ALIENS

  6. Pingback: [1987-09] Shane Black su “Fangoria” | 30 anni di ALIENS

  7. Pingback: [1999-10] Alien 3 inedito su “Fictionnaire” 1 | 30 anni di ALIENS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.