[2012-11] Rat-Man: Allen

Cover di Leo Ortolani

Il delirante Prometheus (2012) di Ridley Scott è da due mesi nei cinema italiani quando, nel novembre 2012, la Panini Comics porta in edicola (e in fumetteria) la geniale parodia di Leo Ortolani, che parodia non è: Allen è una geniale reinterpretazione in “salsa ortolana” di quello che avrebbe potuto essere Prometheus ma non è stato. Il fumetto infatti vanta una trama infinitamente più sensata del film!

Lo ricordavo più alto, David…

Mentre un essere “roberto-giacobbide” ci guida in misteri misteriosi così ridicolmente assurdi che non mi stupirebbe che alla fin fine poi qualcuno ci crede sul serio, la storia principale verte sul ricchissimo Allen – versione ratmanide di Peter Weyland – che organizza un viaggio spaziale a bordo della Tripakerton per andare a rispondere ad una domanda: quale domanda? (Questa è la prima domanda da porre ai nostri creatori!)

I vari modi di viaggiare in sonno criogenico

Il motivo del viaggio è lo stesso del film di Scott, ma stavolta la carica autoironica rende il pippone moralista del folle regista molto meno pesante da digerire, oltre che meno ridicolo. Quasi come un omaggio alla Sentinella di Clarke, il fatto stesso che i “figli” siano riusciti a mettersi in contatto con i “padri” diventa un evento importante, che in questo caso scatena la violenza di questi ultimi perché si sentono minacciati. (Cose che ho capito dal fumetto ma che rimangono alquanto fumose ed indigeste nel delirante film.)

Finalmente acquista spessore l’inutile personaggio di Meredith Vickers

Il tutto eseguito con il consueto irresistibile “stile ortolano”, con profusione di battutacce ma anche di delizie imperdibili.

La grande verità delle “uova”….

Visto poi che la storia si fonde alla perfezione con una “riedizione” di Alien, è anche un momento per parlare del cinema horror in generale.

Le regole del cinema secondo Ortolani

Malgrado gli sforzi per spacciarlo come un delirante prequel, è ovvio che Prometheus è la versione 2.0 di Alien, con i mezzi che Ridley Scott avrebbe voluto avere nel ’79 e la cui mancanza ne ha decretato il successo: lo stesso film ma con mezzi migliori è un totale fallimento, quindi è un bene che il budget di Alien sia stato all’osso. Così come è un bene che questo fumetto sappia identificare i punti in cui i due film convergono.

In effetti… sembra un vecchio addormentato davanti alla TV!

Ogni vignetta è geniale, ogni battuta fa o sorridere o ridere come uno scemo, ogni idea è da applauso: una volta ancora è dimostrato che i fumettisti sono sempre migliori degli sceneggiatori!

Il vero volto degli Ingegneri!

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

10 pensieri su “[2012-11] Rat-Man: Allen

  1. “Allen” è fantastico, inutile girarci attorno, nato come parodia di “Alien” è rimasto nella testa e nei cassetti di Ortolani a lungo, fino all’uscita di “Prometheus” quindi il film di Scott almeno è servito a farci leggere questa bomba 😉

    Leggendolo è chiaro che in molte parti Ortolani scherzi più su “Alien” che su “Prometheus” che è già uno scherzo di suo, eppure è strapieno di omaggi e citazioni, si vede che Leo è uno di noi, nato e cresciuto con il vero Ridley Scott, e non il Ridley “Scotto” di oggi. Cheers

    Liked by 1 persona

  2. Come potevo non averlo, eh? L’umorismo di Ortolani è imprescindibile e trasversale, nel senso che funziona alla grande a prescindere dalla personale considerazione che si può avere di Prometheus (alternativamente, quasi capolavoro o grande cagata) 😉

    Liked by 1 persona

  3. Pingback: Alien: Covenant (2017) Recensione nuclearizzata | 30 anni di ALIENS

  4. Pingback: Alien: Covenant (2017) Recensione nuclearizzata | nonquelmarlowe

  5. Pingback: Alien: Covenant (2017) Recensione nuclearizzata | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...