[1999-12] Aliens vs Predator: War

aliens-vs-predator-war-1999

the-complete-aliens-vs-predator-omnibus-1Gli anni Novanta non possono chiudersi prima che S.D. Perry (Stephani Perry, figlia del celebre romanziere Steve) porti a compimento la sua opera nell’universo alieno: a dicembre del 1999 la collana “Spectra” (Bantam) presenta Aliens vs Predator: War, raccolto nel volume antologico The Complete Aliens vs Predator Omnibus, presentato a fine dicembre 2016 Titan Books.

Seguito della vicenda narrata in Aliens vs Predator: Prey (marzo 1994), questo romanzo è la novelization del fumetto omonimo di (maggio 1995) di Randy Stradley… o sarebbe meglio dire la sua fotocopia!

Alla Perry non interessa minimamente raccogliere gli spunti lanciati da David Bischoff con Hunter’s Planet, non le importa minimamente che l’autore aveva immaginato il futuro di Machiko Noguchi dopo le vicende del primo fumetto/romanzo: alla Perry è stato dato il compito di novellizzare un fumetto e lei lo fa senza metterci un briciolo d’anima. Scrive quello che vede e se ne frega di tutto il resto.
Questo rende la lettura di questo romanzo particolarmente fastidiosa.

Tutti i brani che presento sono tradotti da me.

La trama:

Machiko Noguchi vive per il brivido della caccia. Ha frequentato i Predator finché la sua abilità umana non l’ha resa un’emarginata. Ora il brivido è finito e i suoi ex compagni di caccia sono sulle sue tracce.
Intanto Jess, Lara ed Ellis, superstiti della squadra anti-infestazione che ha avuto la peggio in una stazione della Compagnia, conoscono troppi segreti per essere lasciati in vita, e sono finiti nel mirino di un uno spietato uomo della Compagnia che non si fermerà di fronte a nulla pur di metterli a tacere per sempre.
Un’emarginata cacciatrice umana e un terzetto di acchiappa-alieni: degli alleati davvero atipici. Lo stesso sul pianeta-palude Bunda devono unirsi in uno scontro disperato: le squadre della Compagnia sono pronte ad ucciderli e Predator senza paura sono pronti ad uno scontro frontale con una colonia di alieni feroci. E tra di loro ci sono quattro fieri guerrieri pronti alla guerra contro la forma di vita più violenta della galassia. Una guerra in cui nessun umano può sopravvivere.

Machiko Noguchi secondo Chris Warner

Un passaggio

Era intrappolata nel buio con una Regina aliena.
Il panico durò appena un secondo e subito le abilità di Noguchi presero il sopravvento, sia quelle acquisite che quelle d’istinto, provenienti dall’anno vissuto a stretto contatto con i guerrieri. Senza esitazione Noguchi si allontanò dal portello chiuso, ignorando le maschere che la guardavano dal vetro. Una parte di lei si rese conto che c’era Shorty al centro del finestrino, e una parte di lei cercava un modo per affrontare con fierezza, ma quel proposito si dileguò in un secondo: il suo istinto animale la spinse a salvare la pelle più che la faccia.
L’eco delle grida della Regina in avvicinamento riempirono l’oscurità, spezzando quella consapevolezza con cui Noguchi affrontava le battaglie: la consapevolezza che lei sarebbe sopravvissuta e il suo nemico no. Era spaventata, ma era anche una veterana con molte ferite a dimostrarlo; la sua mente le disse quello che doveva sapere, e tese i propri muscoli mentre il suo volto veniva inondato dal fiato pieno di terrore che rimbalzava sull’interno della sua maschera. Il bruciatore sulla sua spalla era troppo piccolo per fermare al Regina e non c’erano armi in giro: uno scontro a mani nude era totalmente fuori discussione. Doveva uscire da lì e doveva farlo in fretta… e c’era solo una porta in quella stanza.

Commento:

Purtroppo per questo romanzo si ripete il “difetto” di Prey: Stephani Perry non fa altro che guardare le vignette del fumetto Dark Horse e descriverle, senza aggiungere nulla se non un po’ di “cultura yautja”, secondo il termine da lei stessa inventato.
La lettura risulta noiosa perché non ha la potenza visiva del fumetto, né alcuna descrizione dei personaggi: è come se qualcuno ti descrivesse il fumetto che sta leggendo senza aggiungere una sola virgola. Il risultato è noioso, almeno per me.

La Perry non ha il coraggio di fare sua Machiko – come invece ha fatto David Bischoff, che è l’unico romanziere ad aver inventato una storia con la Noguchi protagonista – non ha il coraggio di descriverne il carattere e il pensiero: si limita a descrivere la sua avventura a fumetti e basta. Quindi è molto meglio limitarsi a leggere il fumetto…

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

Un pensiero su “[1999-12] Aliens vs Predator: War

  1. Pingback: [2016-11] The Complete Aliens vs Predator Omnibus | 30 anni di ALIENS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...