Aliens: l’ululato di Hudson

ululatohudson_c

Grazie all’input di Catoblepag, attento lettore del blog “Doppiaggi Italioti” nonché grande appassionato di Aliens, scopro un’altra curiosità dal variegato mondo delle Edizioni video dei film alieni, che pian piano sto schedando – e collezionando – per raccapezzarmi sul trattamento italiano ricevuto dalla saga.

aliens-vhs-1997-aApprofittando dell’uscita di Alien Resurrection la Fox nel 1997 rimette le mani anche sugli altri film della serie, e nel 1998 presenta un cofanetto contenente le quattro videocassette – vendute anche singolarmente – che hanno una particolarità rispetto a quelle già esistenti: l’audio rimasterizzato in THX.
E questo ha portato piccoli problemi… ma soprattutto piccole perdite.

Non mi intendo di rimasterizzazioni e cose simili, ma l’amico Evit del citato blog non lascia spazio a visioni “romantiche”:

Tralasciando l’importanza storica del missaggio cinematografico, le tracce audio proposte con certificazione THX già dai tempi delle VHS sono fenomenali in lingua originale ma una vera tragedia quando poi sbarcarono qui in Italia, dove gli addetti si sono ritrovati a lavorare con quello che gli capitava tra le mani (spesso vecchi nastri in mono da cercare di “infilare” nei nuovi missaggi multicanale).

Quanta cura è stata messa nel riversare in THX l’audio dei film alieni? Di sicuro tanta, ne sono certo… però qualche “pezzo” si è perso per strada.
Ho già parlato del Turbulence di Ripley, una frase doppiata nelle VHS “classiche” e poi lasciata in originale dal THX in poi, a ora Catoblepag mi fa scoprire la questione dell’Ululato di Hudson.

«Pronti all'impegno!»

«Pronti all’impegno!»

Il film è ovviamente Aliens (1986), all’altezza della prima mezz’ora: il minutaggio cambia a seconda delle edizioni e si va dal 25′ al 35′!
I Colonial Marines salgono sull’APC che Bishop porta dentro il velivolo Cheyenne, e mentre Hicks fa lo sguardo mollicone a Ripley che china la testa imbarazzata, Hudson (Bill Paxton) si assicura che tutti siano assicurati alle cinture. Poi si siede, e mentre Ferro inizia il conto alla rovescia lui lancia la storica punchline:

Siete sull’ascensore per l’inferno: in discesa!
(We’re on an express elevator to hell, going down)

ululatohudson_b

Ferro sgancia la dropship e tutti cadono nel vuoto, pronti a volare sulla superficie di Acheron.
Il momento in cui l’UD-4L Cheyenne abbandona la Sulaco è quello “incriminato”: il suo movimento è accompagnato dal grido di Hudson, un verso da ranchero come se il velivolo fosse una giumenta e il soldato la stesse domando.

Nella VHS del 1990 – edizione economica Silver & Gold: purtroppo non ho la prima edizione del film ma dovrebbe essere uguale – il doppiatore Stefano De Sando, voce ufficiale di Robert De Niro dalla scomparsa di Ferruccio Amendola, reinterpreta il verso da cowboy dell’attore e si lancia in un vero e proprio ululato.

L’idea non è male, ma tanto dura poco: con la rimasterizzazione in THX del 1997 l’ululato italiano scompare e in tutte le successive edizioni, sia DVD che Blu-ray, rimane solo il grido da vaccaro.

C’è da dire che nel DVD del 1999 (cofanetto Alien Legacy) la voce di Hudson quasi si fonde con il rombo dei motori del velivolo.

Dall’edizione del 2003 (Alien Quadrilogy) un miglior mixaggio audio rende più separati i due suoni, ma proprio come per il “Turbulence di Ripley” anche in questo caso il bilancio è: le vecchie edizioni in VHS sono più complete delle successive edizioni, dal punto di vista del doppiaggio italiano.
Sarebbe da prendere il video digitale e, con un lavoro certosino, applicargli l’audio delle vecchie edizioni…

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

20 pensieri su “Aliens: l’ululato di Hudson

  1. Sono contento di aver dato un minuscolo contributo al tuo blog, grazie per l’articolo Lucius! Questa è roba da fanatici, la nicchia della nicchia della nicchia (proseguire ad libitum), ma penso che a qualcuno farà piacere risentire dopo decenni questo frammento di doppiaggio originale. Quando avrò tempo mi occuperò di reinserire l’urlo doppiato nel canale centrale della traccia 5.1 del bluray, non è filologicamente corretto – farò giustamente inorridire Evit – ma è sempre meglio di niente. 😉

    P.S. Ho ascoltato un po’ la VHS e ho scoperto un altro paio di piccole differenze (negli effetti sonori, non sembrano mancare altre voci doppiate); inoltre, quel difetto del salto di canale audio dalla “s” di “ascensore” in poi sembra essere un errore di missaggio dell’epoca, un errore che ha avuto conseguenze anche sulla traccia THX attuale. Magari ti scriverò due righe a riguardo…

    Liked by 1 persona

  2. Bene, bene, quindi io sono un felice possessore dell’Hudson vaccaro coperto dal rombo dei motori (dvd della saga presi separatamente, ai tempi, ma facenti parte del cofanetto Alien Legacy) 😉

    Liked by 1 persona

  3. Io ricordo di averli visti in vendita separatamente anche negli anni precedenti alla mia conversione al DVD (nel 2003): nello specifico, erano ancora singoli quando invece il cofanetto avrebbe già dovuto far bella mostra di sé sugli scaffali da un bel po’, nel 2001…

    Liked by 1 persona

  4. Ok Lucius, hai un link via mail per scaricare la traccia AC3 5.1 con l’ululato reinserito. Preciso un po’ di cose sparse:

    – Ho converito in mono l’audio della VHS e l’ho introdotto sul canale centrale (dialoghi) del 5.1. Sono stato costretto a fare un falso storico, in questo devo essere chiaro 😉 Il whoo-hoo inglese era anche presente sui due canali frontali e non c’era modo di rimuoverlo, perchè era unito al rombo del reattore della Dropship, così ho dovuto rippare uno spezzoncino audio molto simile (per fortuna lo stesso effetto sonoro del reattore si ripeteva quasi identico qualche secondo dopo) e usarlo per coprire l’urlo di Hudson. Puoi ascoltare la traccia originale per fare un paragone.

    – Non ho ancora provato l’audio in sala cinema, posso dire che suona bene in stereo sulle due casse del mio PC ma la prova definitiva è da fare con tutti i canali separati.

    – ho anche corretto il difetto di salto di canale / abbassamento di volume a metà frase (su “ascensore”) che ha funestato tutte le release del film. Non è un lavoro perfetto, qualcosa si nota ancora, ma dovrebbe essere molto meno fastidioso della traccia originale.

    – Per adesso il mio intervento si limita a questo, ma magari continuerò a ritoccare qua e la’ in futuro (intanto volevo passarti una traccia utilizzabile) 😉

    Liked by 1 persona

  5. Pingback: La risata del Predator | 30 anni di ALIENS

  6. Pingback: Aliens 30° Anniversario (Blu-ray Steelbook 2016) | 30 anni di ALIENS

  7. Pingback: La voce fantasma di Alien 3 | 30 anni di ALIENS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...