[1993-04] Aliens: incubo (Nightmare Asylum)

Cover di Alessandro Verzeni

Cover di Alessandro Verzeni

Secondo romanzo della serie di novelization dei fumetti Dark Horse Comics firmate dal celebre Steve Perry.
Questo raro romanzo alieno giunto in Italia è tratto dalla saga Aliens. Book II (1989) di Mark Verheiden, con protagonisti Newt ed Hicks. Visto che purtroppo i due personaggi sono stati fatti morire nel terzo film, ecco dunque nascere Billie e Wilks: curiosi nomi che la stessa Dark Horse adotterà per la ristampa del fumetto nel 1996, Nightmare Asylum.

Il romanzo in lingua originale è stato presentato in eBook il 19 gennaio 2016 dalla Titan Books, all’interno del primo Aliens Omnibus dedicato alla citata serie di Steve e S.D. Perry.

La scheda:

Aliens: incubo (Aliens: Nightmare Asylum, 1993) di Steve Perry [Sperling & Kupfer, febbraio 1998] Traduzione di Claudio Carcano

La trama:

Wilks, Billie e Bueller erano gli ultimi superstiti di un devastante attacco sul pianeta alieno. Ma il loro ritorno nel sistema solare li aveva trasformati ancora una volta in un gruppuscolo di rifugiati che abbandonava la Terra, invasa dai terribili mostri, in un disperato tentativo di sopravvivenza. Ora, a bordo di un altro mezzo di trasporto militare, vengono lanciati nello spazio per una destinazione ignota. Non sanno che il carico da loro trasportato è un’eredità mortale con cui dovranno fare i conti tra non molto, né che stanno dirigendosi verso un remoto avamposto, dove vive una sparuta colonia di umani, completamente in balia di un temibile generale di nome Spears. Purtroppo, per i tre si sta profilando un inatteso, agghiacciante incubo, qualcosa che non si erano mai nemmeno lontanamente immaginati: un folle dono da parte di un mondo alieno, una mente squilibrata e le esperienze di un misterioso pilota, l’affascinante tenente Ellen Ripley.

L’incipit:

asylumFuori, nel vuoto assoluto dello spazio, il silenzio era totale, ma all’interno della nave robot guidata dal pilota automatico il ronzio costante dei motori a gravità era insistente, come una nota bassa emessa da uno strumento musicale dalla tonalità solenne. La vibrazione, che penetrava nella carne, arrivava alle ossa e si spingeva ulteriormente quasi a raggiungere l’anima, era percepibile fin dal momento in cui le celle dell’ipersonno si erano aperte come le valve di un mollusco per esporre a questo rumore i membri dell’equipaggio. Un om meccanizzato li cullava, come per farli sprofondare nuovamente nel lungo sonno senza il ricorso a dispositivi meccanici.
Billie sedeva in una cucina improvvisata, con lo sguardo fisso su quello che veniva spacciato per caffè. Il colore era lo stesso, ma le analogie finivano lì. Il sapore, infatti, non aveva nulla a che vedere con quello del vero caffè: quella semmai era acqua calda con un vago retrogusto aromatico. Continuò a fissare il liquido senza entusiasmo, ancora immersa nel torpore che seguiva il risveglio dall’ipersonno. Le pareva di avere un’influenza che non poteva curare e che avrebbe potuto durare in eterno. Il caffè vibrava, e sulla sua superficie si creavano minuscole increspature che lambivano la parete circolare della tazza.

L’autore:

Steve Perry e scrittore e sceneggiatore televisivo fedele ai generi fantasy e horror, balzato ai vertici delle classifiche statunitensi con il romanzo Guerre Stellari. L’ombra dell’Impero, edito da Sperling & Kupfer. Vive con la moglie e la figlia a Portland, nell’Oregon, dove si occupa di un piccolo giornale, di cui e direttore ed editore.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

6 pensieri su “[1993-04] Aliens: incubo (Nightmare Asylum)

  1. Pingback: [1993-08] Aliens: The Female War | 30 anni di ALIENS

  2. Pingback: [1994-03] Aliens vs Predator: Prey | 30 anni di ALIENS

  3. Pingback: [1989-08] Aliens: Book II (Nightmare Asylum) | 30 anni di ALIENS

  4. Pingback: [Novelization] Alien: Covenant (2017) | Il Zinefilo

  5. Pingback: [2016-01] The Complete Aliens Omnibus 1 | 30 anni di ALIENS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...