Creature (1985) L’alieno che copiava Alien

creatureDalla rubrica “Zintage” (dedicata ai filmacci vintage) del mio blog Il Zinefilo recupero un film che inizia scopiazzando 2001. Odissea nello spazio nei titoli di testa… ma non lasciatevi ingannare: si tratta della versione povera (e di serie Z) di Alien.

Nei titoli di 2001 nessuno può sentirti urlare...

Nei titoli di 2001 nessuno può sentirti urlare…

Perché fare una fotocopia di Alien nel 1984? Eppure questo Creature non lascia davvero alcun dubbio: dalla trama alla colonna sonora, dai vestiti degli attori alle scenografie, tutto è una copia carbone (in peggio) del film di Ridley Scott.
L’unica ipotesi è che girasse voce del sequel che James Cameron stava preparando e quindi si volesse batterlo sul tempo.

C'è come un vago senso di scopiazzata aliena...

C’è come un vago senso di scopiazzata aliena…

La TWE (Trans World Entertainment) affida al quasi esordiente William Malone la sceneggiatura e la regia di questo film, uscito in patria l’8 maggio 1985.
Arriva in Italia con il titolo Creature. Il mistero della prima luna direttamente in home video nel 1988, prima per Multivision poi per Domovideo, e il primo passaggio televisivo risale al 3 febbraio 1996, in seconda serata su OdeonTV.
La Stormvideo lo presenta in DVD dal 7 marzo 2007.

Se non fosse per l'occhio rosso, sarebbe puro plagio!

Se non fosse per l’occhio rosso, sarebbe puro plagio!

Il film si rifà alla sceneggiatura del 1984 The Titan Find di William Malone e Alan Reed e racconta di una nave inviata in soccorso di una spedizione che ha avuto problemi: su Titano quella spedizione ha trovato un uovo antico dal quale è uscito un mostrone che ha fatto colazione con i poveri astronauti.
Il team di soccorritori, arrivato sul posto, capisce subito che anche loro sono finiti nei casini, e l’apparizione immotivata del personaggio di Hans Rudy Hofner sembra solo una scusa per far lavorare Klaus Kinski: lui sì che è il vero alieno del film!

Insieme a Klaus Kinski nessuno può sentirti urlare...

Insieme a Klaus Kinski nessuno può sentirti urlare…

Il pianeta, ci racconta Kinski, è una specie di collezione di specie viventi raccolte nello spazio – davvero una gran bella idea – e quindi è plausibile che una di queste si sia incacchiata per essere stata prelevata dal proprio mondo. Per fortuna l’alieno in questione entra nei corpi degli umani per ingannarli, così riusciamo a scopiazzare pure da The Thing

Ma quanti film si possono copiare con così pochi mezzi?

Ma quanti film si possono copiare con così pochi mezzi?

Inutile dire che Creature è pura spazzatura spaziale, brutto in ogni sua minima parte ma gustoso nel suo ossessivo delirio “alieno”.
Da segnalare una citazione scacchistica, che vi racconto dal mio blog CitaScacchi.

L.

amazon

 

– Ultimi post simili:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...